“I problemi vanno risolti insieme, senza innalzare muri o esclusioni”

Tag:, ,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

IN QUESTO NUMERO

 IN PRIMO PIANO

  • Lorefice in Municipio: “I problemi vanno risolti insieme, senza innalzare muri o esclusioni”

 NOTIZIE DIOCESIPA

  • La Cattedrale casa di tutti i Popoli

 NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

  • Appello della Missione Speranza e Carità: “Non si deve Morire di freddo”
  • Rinviata a domenica la rappresentazione vivente della Natività di Gesù

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

  • I Vescovi di Sicilia si riuniscono per la sessione invernale di lavoro
  • Antica Focacceria San Francesco offre il Pranzo dell’Epifania ai bisognosi della città
  • Sul Tgweb gli auguri dell’Arcivescovo

__________________________________________________________

IN PRIMO PIANO

1. Mons. Lorefice in Municipio: “I problemi vanno risolti insieme, senza innalzare muri o esclusioni”

“Che non ci accada di rimanere in silenzio dinnanzi ai ‘dis-umani’ decreti – tanto meno ad approvarli – che aggravano la sofferenza di quanti sono già vessati dalla povertà e dalla guerra. Il Vangelo non va ostentato, ma deve incidere nella vita. Nell’antichità ogni servitore dello Stato veniva detto ‘liturgo’ dunque un servitore di Dio. Il Signore ci insegni a spendere la vita ad aiutare tutti memori che la Terra è casa di tutti e la Sicilia è chiamata ad essere fedele alla sua identità di crocevia di incontri tra culture diverse. I problemi semmai vanno risolti insieme, ma senza innalzare muri o esclusioni”. Lo ha detto stamani l’arcivescovo di Palermo, mons. Corrado Lorefice, durante la celebrazione Eucaristica che ha celebrato a Palazzo delle Aquile, sede del Municipio, e animata dalla corale “San Sebastiano” della Polizia Municipale, diretta da Serafina Sandovalli, alla presenza dei rappresentanti delle istituzioni. Tale concetto era stato espresso dall’Arcivescovo anche nella preghiera che ha invitato a leggere nelle comunità parrocchiali nel giorno di Natale e per tutto il tempo natalizio.

Presente anche il sindaco, Leoluca Orlando, che già ieri aveva indicato all’amministrazione di non applicare alcune parti del Decreto Sicurezza, dell’attuale governo perché “in contrasto con i diritti umani” nella parte relativa ai richiedenti asilo”. Mentre l’arcivescovo celebrava la messa nell’atrio del Palazzo, all’esterno, davanti al Municipio di Palermo, si è svolto un sit-in, nato spontaneamente sui social, contro il Decreto Sicurezza per la parte che riguarda i migranti. In piazza, esponenti del terzo settore, associazioni tra cui Legambiente, Anpi, ma anche gruppi di studenti e cittadini.

Mons. Lorefice ha rivolto un pensiero anche alla piazza: “Ognuno esprime quel che ha nel cuore, chiunque soprattutto e ha sentimenti umani belli e costruttivi li esprima”.

NOTIZIE DIOCESIPA

1. La Cattedrale casa di tutti i Popoli

“La barca, la barchetta, i barconi, segno di speranza per chi ci sale sopra perché cerca una vita migliore lontano dai conflitti, dalla fame endemica, dalle speculazioni finanziarie ed economiche perpetrate da lungo tempo dalle multinazionali e dai Paesi che continuano a trattare come “colonie economiche”, come riserve dove prendere senza scrupoli”. Ad affermarlo p. Sergio Natoli omi, responsabile dell’Ufficio Migrantes che organizza domenica 6 gennaio 2019, alle ore 10 nel piazzale della Cattedrale di Palermo, la festa di tutti i popoli che sono invitati a manifestare la volontà di voler vivere nel medesimo territorio in armonia e pace. Al termine si svolgerà una celebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice, alle ore 11.

“Come ogni anno la nostra Cattedrale di Palermo sarà la “casa di tutti i popoli” dove convergeranno uomini, donne e bambini provenienti dai 5 continenti – aggiunge p. Natoli – ma che vivono nella nostra città: immigrati e nativi formiamo una sola famiglia umana, una sola famiglia di figli Dio. Saremo accolti dall’Arcivescovo di Palermo, mons. Corrado Lorefice e vivremo un momento di fede nel Figlio dell’uomo che con la sua nascita – aggiunge p. Sergio Natoli omi – continua ad attirare a sé ogni persona. La silenziosa presenza di molte religiose, provenienti da altre parti del mondo, che sono al servizio dei più deboli, arricchisce ed abbellisce questa assemblea. I bambini, infine, saranno il segno di speranza di quell’umanità che vuole traghettare verso la pace. Ai piedi del bambinello porteranno la loro barchetta”.

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

1. Appello della Missione Speranza e Carità: “Non si deve Morire di freddo”

Siamo tutti chiamati a fare qualcosa per scongiurare che qualcuno dei nostri fratelli possa morire per il troppo freddo che è calato nella nostra città. È necessario che in Missione giungano al più presto coperte, giacconi, maglioni, cappelli di lana, guanti, sciarpe e quant’altro possa servire a donare tepore ai nostri fratelli che vivono per strada.

In occasione della consegna degli indumenti, ci ritroveremo per un momento di comunione e preghiera con i fratelli, i missionari e i volontari. L’appuntamento è per le 17,30 di sabato 5 gennaio in Via Decollati 29 a Palermo, giorno in cui ricorre il secondo anniversario della consacrazione della Casa di Preghiera per tutti i popoli. Alle 17.30 sarà celebrata la Santa Messa, seguirà la proiezione di un video dal titolo “Missione chiama Missione” che documenta il Pellegrinaggio di Fratel Biagio e il messaggio che vuole testimoniare.

Nel video sono anche ripresi i momenti che hanno visto la presenza di Fratel Biagio a Palermo per la visita di Papa Francesco.

 2. Rinviata a domenica la rappresentazione vivente della Natività di Gesù

A causa delle condizioni metereologiche avverse, la prima rappresentazione vivente della Natività di Gesù denominata: “Concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù”, prevista venerdì 4 gennaio, è stata rinviata a domenica 6 gennaio. La rappresentazione organizzata dalla Parrocchia di Sant’Anna, guidata dal parroco don Claudio Grasso, e patrocinata dal Comune di Sciara, si svolgerà al termine della celebrazione della santa messa delle ore 17. In una scena Fabiola Siragusa interpreterà Maria, e poi nella mangiatoia la famiglia Galati con Valeria Lo Bello, nel ruolo della Madonna, Mario Galati in quello di San Giuseppe e Riccardo Galati di pochi mesi, in quello di Gesù Bambino. La regia è curata da Erasmo Muscarella.

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

1. I Vescovi di Sicilia si riuniscono per la sessione invernale di lavoro

Si svolgerà nei giorni 7, 8 e 9 gennaio 2019, a Palermo, nella sede della CESi, in corso Calatafimi n. 1043, la Sessione invernale della Conferenza Episcopale Siciliana. I Vescovi delle diciotto Diocesi di Sicilia incontreranno la Commissione dell’Ufficio regionale per i Giovani, dopo il Sinodo e la visita apostolica del Papa in Sicilia. Sono previste anche le comunicazioni di don Giacomo Sgroi, direttore dell’Ufficio liturgico regionale, e di don Calogero Cerami, che presenterà la programmazione del Centro regionale Madre del Buon Pastore per la Formazione permanente del Clero. In discussione pure il documento CEI sulla pedofilia.

Martedì 8 gennaio, i Presuli siciliani parteciperanno all’inaugurazione dell’Anno giudiziario del Tribunale Ecclesiastico Interdiocesano Siculo, in programma alle ore 17 nell’Aula Magna della Facoltà Teologica di Sicilia. Nel corso dell’appuntamento, dopo il saluto dell’arcivescovo di Palermo, mons. Corrado Lorefice, Moderatore del Teis, e la relazione sull’attività del Tribunale dell’anno 2018 a cura del Vicario giudiziale, mons. Antonino Legname, è prevista la prolusione di mons. Filippo Iannone, presidente del Pontificio Consiglio per i Testi legislativi, su “Il Magistero di Papa Francesco nei discorsi alla Rota”. Nel corso dei lavori della Sessione invernale della Conferenza Episcopale Siciliana anche la visita dei Vescovi alla mostra dedicata al Card. Salvatore Pappalardo.

2. Antica Focacceria San Francesco offre il Pranzo dell’Epifania ai bisognosi della città

Anche quest’anno l’Antica Focacceria San Francesco organizza il tradizionale appuntamento con gli indigenti della città. L’evento, la cui prima edizione risale al lontano 1902, è in programma per domenica 6 gennaio 2019, giornata dell’Epifania, presso il locale storico di via Alessandro Paternostro 58 a Palermo e prevede la distribuzione gratuita ai meno fortunati di focacce con milza e di altre specialità “di strada” dell’Antica Focacceria. L’appuntamento si terrà tra le 10 e le 12 insieme agli ospiti della Missione di Speranza e Carità guidata dal missionario Biagio Conte, ai quali si aggiungeranno quest’anno i migranti assistiti dal Centro Astalli di piazza 40 Martiri. Ha confermato la sua presenza il sindaco Leoluca Orlando che, come da consuetudine, darà il via a questo appuntamento speciale mangiando la prima focaccia.  Saranno presenti anche i rappresentanti dell’associazione “Addiopizzo”. Giunta alla 117a edizione, questa speciale iniziativa rinnova ogni anno le radici storiche e culturali del marchio di ristorazione nato nel centro di Palermo, che quest’anno celebra i 185 anni dalla fondazione. A fare gli onori di casa per Antica Focacceria saranno Giovanni Lo Verde, direttore del punto vendita e Fabio Conticello, patron storico del locale, il cui bisnonno, Antonino Alaimo, per primo diede inizio nel secolo scorso a questa importante tradizione. Ad accompagnare le specialità culinarie del locale palermitano, le bibite Tomarchio, altro brand storico dell’imprenditoria siciliana, specialista in bevande dal sapore unico, partner di Antica Focacceria, che allieterà gli ospiti con l’aranciata rossa sanguinella, la spuma, il chinotto e tante altre referenze del noto marchio di Acireale.

3. Sul Tgweb gli auguri dell’Arcivescovo

L’Arcivescovo invita ad un Natale di Pace e accoglienza, la Caritas si mobilità per un Natale di condivisione con gli ultimi, con il Natale sono tanti i presepi che vengono allestiti per tramandare una tradizione religiosa e culturale. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sul sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.

Guarda il Tgweb: https://youtu.be/dDXrODV5Jfc