Assemblea diocesana sulla Lettera pastorale “Scrivo a voi padri, scrivo a voi giovani”

Tag:, ,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

 

IN QUESTO NUMERO
IN PRIMO PIANO
  • Assemblea diocesana sulla Lettera pastorale “Scrivo a voi padri, scrivo a voi giovani”
NOTIZIE DIOCESIPA
  • Incontro vocazionale del Gruppo Karol per ragazzi delle scuole superiori
  • Ritiro Quaresimale dell’Apostolato della preghiera
NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
  • A Trabia incontro – testimonianza con Gianna Emanuela Molla
  • Ritratti di Santi in Cattedrale
  • Percorso formativo di carattere missionario
  • Concorso nazionale di poesia “Padre Pino Puglisi” 2018
  • Il numero di marzo di Poliedro dalle Paoline, nelle edicole e librerie
AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
  • L’8 marzo biglietto ridotto per le donne al Museo Diocesano di Palermo
  • Centro di Accoglienza Padre Nostro – Online il sito web della casa-museo del Beato Giuseppe Puglisi
  • Sul Tgweb si parla del corso di formazione per volontari Caritas
__________________________________________________________________________
IN PRIMO PIANO
1. Assemblea pastorale diocesana sulla Lettera pastorale “Scrivo a voi padri, scrivo a voi giovani”
Martedì 20 marzo 2018, si svolgerà l’Assemblea pastorale diocesana per riflettere sulla lettera pastorale dell’Arcivescovo mons. Corrado Lorefice “Scrivo a voi padri, scrivo a voi figli”. Relazionerà fra Enzo Bianchi, fondatore della Comunità monastica di Bose. L’incontro avrà luogo alle ore 19 nel salone della Parrocchia Maria SS. Mediatrice in viale Mediatrice a Palermo.
La lettera è stata consegnata alla Chiesa di Palermo lo scorso 15 settembre ed è chiaro a tutti quanto questa data sia significativa che è il giorno dell’anniversario dell’assassinio del Beato don Giuseppe Puglisi. Mons. Lorefice sottolinea come una lettera pastorale sia atto magisteriale del Vescovo. Essendo questa la sua prima lettera, egli la considera come un punto di partenza e naturalmente il documento non dovrebbe essere collocato in una libreria, ma letto, meditato, nella  prospettiva di un cammino ecclesiale comune.
Già nei destinatari, la lettera si ispira a San Giovanni: ”Scrivo a voi padri, scrivo a voi figli”. I giovani sono le nuove generazioni e la Chiesa deve avere la consapevolezza di farsi interpellare dai bambini e dai giovani che non sono contenitori da indottrinare, attingendo a quella ricchezza che custodisce in se stessa. I giovani ci interpellano, ci chiedono di “aggiornare” il Vangelo di sempre; ciò è un vero pungolo, ma anche una vera e propria risorsa, le loro domande devono aiutarci a rivedere le categorie della pastorale, vedendole come ”prendersi cura”, nello stile di Gesù.
L’impianto della lettera è biblico perché si ispira al cosiddetto giovane-ricco (Mc. 10,17-22) ed in questo contesto lo sguardo di Gesù raggiunge l’altro nella sua concreta e totale situazione. Dalla Pasqua battesimale alla Pasqua settimanale, di domenica in domenica, si assume lo stile di Gesù che è capace di parlare con la Samaritana, con il giovane ricco. La lettera non contiene indicazioni pastorali per la diocesi, ma prospettive di fondo che ci portano a fare delle scelte di ordine pastorale conseguenziali.
Questa lettera sposa in tutto e per tutto il cammino ecclesiale dal Concilio Vaticano II a Papa Francesco di una Chiesa che si pensa nel mondo, che riflette  su come si pone nei confronti del mondo. La Chiesa espressa dal papato di Francesco si pensa anche come portatrice nel mondo del balsamo della misericordia. La misericordia del Signore rigenera la Chiesa, il lavacro battesimale la rigenera, l’Eucaristia continua ad unirla a Cristo come corpo donato, accoglie il Vangelo e cresce nella consapevolezza di ciò che è e di cosa significhi la sua presenza nel mondo.
Quando si scrive qualcosa e la si consegna, lo scritto non appartiene più all’autore. Ciò è accaduto anche per questa lettera pastorale e l’Arcivescovo adesso è interessato a conoscere come “Scrivo a voi padri, scrivo a voi figli”, sia stata recepita dalla diocesi e come le sue idee di fondo segnino una svolta nella prassi pastorale.
NOTIZIE DIOCESIPA
1. Incontro vocazionale del Gruppo Karol per ragazzi delle scuole superiori
Il Seminario Arcivescovile di Palermo propone, attraverso il gruppo Karol, riservato agli adolescenti, un cammino per scoprire la propria vocazione. Il prossimo incontro si svolgerà domenica 11 marzo 2018 presso il Seminario in via Incoronazione dalle ore 9 alle 12. Si tratta di un momento significativo che il seminario propone per aiutare i giovani a scoprire l’eventuale chiamata del Signore.
Previsto un momento di condivisione e di riflessione sul senso della vita ed esperienziale da parte degli stessi seminaristi che animano i gruppi. In particolare l’incontro si sviluppa nella riflessione su come credere la Fede, celebrarla, testimoniarla e pregarla.
L’esperienza annuale del gruppo Karol, si concluderà con un campo estivo. Coloro che volessero partecipare agli incontri debbono contattare il Seminario al numero 091/7731253.
2. Ritiro Quaresimale dell’Apostolato della preghiera
Sabato 10 marzo 2018, presso l’istituto “S. Annibale Maria di Francia” dei padri Rogazionisti del cuore di Gesù in via castellana, 110 a Palermo, si svolgerà il Ritiro Quaresimale dell’Apostolato della preghiera diretto da P. Salvatore Fiumanò sdP.
Programma:
Ore  9.00 – Arrivi e Preghiera introduttiva;
Ore 9.45 – Meditazione “Il fariseo e il pubblicano” (don Salvatore Amato) e riflessione personale;
Ore 11.15 Adorazione Eucaristica e Confessioni;
Ore 12.30 Conclusione e preghiera dell’Angelus.
NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
1. A Trabia incontro – testimonianza con Gianna Emanuela Molla
L’Arcidiocesi di Palermo attraverso gli uffici di Pastorale Giovanile, Familiare e il Centro Diocesano Vocazioni e la Parrocchia Santa Petronilla di Trabia, organizza un incontro – testimonianza con la partecipazione di Gianna Emanuela Molla, figlia di Santa Gianna Beretta Molla.
L’incontro è aperto a tutti e soprattutto ai giovani, fidanzati, coppie di sposi e famiglie e si terrà sabato 10 marzo 2018 presso la Parrocchia “Santa Petronilla” a Trabia.
Programma:
ore 17.00 – Testimonianza di Gianna Emanuela Molla;
ore 18.00 – Celebrazione eucaristica presieduta dall’Arcivescovo di Palermo Mons Corrado Lorefice;
ore 19.30 – Benedizione e inaugurazione del Centro di Apostolato Santa Gianna Beretta Molla – Sicilia.
Il centro di Apostolato Santa Gianna che sarà inaugurato svolgerà la promozione della conoscenza e del culto si Santa Gianna in tutta la regione attraverso un servizio itinerante di mostre, incontri di formazione, riflessione, veglie e catechesi sulla spiritualità nuziale e la figura di Santa Gianna.
Per informazioni rivolgersi a: Centro di apostolato Santa Gianna Beretta Molla – Sicilia – via Panturro, 10 – 12, Trabia (PA) telefono 334/1547607 – E-mail: santagiannasicilia@libero.it2. Ritratti di Santi in Cattedrale
Per la serie di incontri “Ritratti di Santi”, organizzati dal Movimento Ecclesiale carmelitano “2018 Santità giovane”, con testi delle meditazioni di p. Antonio Maria Sicari ocd, giovedì 8 marzo 2018 alle ore 20.45, si terrà in Cattedrale, una meditazione sul Beato – Federico Ozanam (1813/1853) “Il cuore ha sete di infinito”.
L’ultimo incontro si svolgerà giovedì 15 marzo 2018 sul Beato Isidoro Bakanja (1887/1909) “Il martire dello scapolare”.

3. Percorso formativo di carattere missionario
L’Ufficio Diocesano Missionario e il Servizio per la Pastorale Giovanile, organizzano un percorso formativo di carattere missionario, per prepararsi a vivere esperienze di vacanze-servizio in Albania insieme alle sorelle Francescane del Vangelo e in Brasile insieme alle Suore Cappuccine dell’Immacolata di Lourdes.
In previsione di tale appuntamento lunedì 12 marzo 2018, presso la parrocchia Maria SS. Mediatrice di Palermo, alle ore 20.30 si terrà una conferenza sul tema: “Strade senza confini. Fino ai confini del mondo” Cioè verso chi? Indicazioni della Chiesa apostolica. Missione geografica e culturale.
I prossimi incontri avranno luogo il 16 aprile – “Tra uomini fratelli. Con Gesù nostro contemporaneo” Cioè per essere luce, sale, lievito; 28 maggio – “Una strada che conduce a Dio. Pellegrini in questo mondo” Cioè il senso dell’andare nella reciproca condivisione.
Info: pastoralegiovanilepalermo@gmail.com – 371/3743064.

4. Concorso nazionale di poesia “Padre Pino Puglisi” 2018
Indetto il Concorso nazionale di poesia “Padre Pino Puglisi” 2018, giunto alla V edizione che da quest’anno prevede anche la Sezione Juniores (sezione e premi riservata a tutti i giovanissimi sotto i 18 anni).
Il concorso è articolato in cinque sezioni:
sez. A: #Poesia In Lingua Italiana;
sez. B: #Poesia In Vernacolo per tutte le regioni italiane esclusa Sicilia (con traduzione);
sez. C: #Poesia In Lingua Siciliana (con traduzione)
sez. D: #Poesia Religiosa in Vernacolo o in Lingua Siciliana a Tema Libero (con traduzione);
sez. E: #Juniores – Poesia in Lingua Italiana. I giovanissimi sotto i 18 anni possono partecipare dietro consenso, firmato da uno dei genitori. E’ possibile la partecipazione a classi di scuola Primaria, Secondaria di primo e secondo grado (Sez. E), con un docente referente.
Il tema delle Sezioni A, B, C ed E sarà: “La testimonianza di Padre Pino Puglisi” e/o “I giovani al centro dell’azione di Padre Puglisi e di Papa Francesco” e/o “Giovani e fede nell’era del web” e/o “Io…pellegrino in questa terra. Migrazione e accoglienza ieri e oggi” e/o “La famiglia luogo di amore e tenerezza, perdono e misericordia” e/o “Il sogno e gli stati d’animo”.
Il termine per la presentazione delle domande scade il 10 maggio 2018. La premiazione si svolgerà il 10 giugno 2018.
Info: http://www.sangiorgiocaccamo.it/2018/02/03/indetto-il-v-concorso-nazionale-di-poesia-padre-pino-puglisi-2018-scadenza-6-maggio-2018-con-il-patrocinio-dellarcidiocesi-di-palermo-parrocchia-san-giorgio-martire/

5. Il numero di marzo di Poliedro dalle Paoline, nelle edicole e librerie
Padri separati, cosa fa la Chiesa? L’emergenza rifiuti in Sicilia. Gli orientamenti etici sul fine vita. Il messaggio dell’arcivescovo Lorefice per la Quaresima. E tanto altro ancora. E’ pronto il numero di marzo di Poliedro. In vendita nelle librerie Paoline, nelle edicole-librerie e in numerose parrocchie.

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
1. L’8 marzo biglietto ridotto per le donne al Museo Diocesano di Palermo
Il Museo Diocesano di Palermo con “Le Stanze dei Vescovi”, in occasione della “Festa della Donna”, accoglierà le visitatrici l’8 marzo 2018 con il solo biglietto ridotto, € 2,00. Il Mudipa prosegue con le sue attività di promozione e, per la Festa della Donna, riceverà con biglietto ridotto di soli 2 euro tutte le donne che vorranno approfittare per festeggiare con l’arte al femminile. Un’occasione in più per visitare i dieci fastosi saloni del Palazzo Arcivescovile di Palermo e le dieci sale dell’esposizione permanente, ammirando le innumerevoli opere al femminile a partire dalla Madonna delle Perla del 1171, per proseguire, citando solo pochi esempi, ad osservare la  Madonna metterza di Gera da Pisa del 1388, la prima tela ufficiale del 1624 con S. Rosalia di Vincenzo La Barbera, l’elegante Santa Cecilia del Barbalonga (prima metà del XVII secolo), la provocante Salome di ambito novellesco, la botticelliana S. Barbara e la trionfante S. Agata sul fercolo processionale della fine del Seicento.
Orario di apertura giovedì 8 marzo: ore 9,30-13,30 (ultimo ingresso 30 minuti prima) Ingresso € 2,00 (per le donne).
Info: Museo Diocesano di Palermo: via Matteo Bonello, 2 (Palazzo Arcivescovile di Palermo), accanto alla Cattedrale – 091/6077303 – 091/6077215 – museo@diocesipa.it – www.museodiocesanopa.it

2. Centro di Accoglienza Padre Nostro – Online il sito web della casa-museo del Beato Giuseppe Puglisi
Dopo la morte del Beato Giuseppe Puglisi, l’abitazione in cui visse fino al giorno del suo barbaro assassinio fu ceduta come casa popolare; la famiglia Puglisi, dovendo liberare al più presto l’appartamento, conservò in un proprio magazzino tutti i mobili appartenuti a don Pino e ai suoi genitori. Dopo essere stata acquistata dal Centro di Accoglienza Padre Nostro, i mobili, per gentile concessione dei fratelli, Francesco e Gaetano, oggi membri del Consiglio Direttivo del Centro di Accoglienza Padre Nostro, tornarono nell’attuale casa-museo, poco prima della sua inaugurazione, il 25 maggio 2014, a un anno dalla Sua Beatificazione.
In breve tempo la casa-museo fu inserita nel circuito museale A.M.E.I. (Associazione Musei Ecclesiastici Italiani) e nel XXIV Anniversario del martirio del Beato Puglisi è stata musealizzata. Proprio in tale occasione A.M.E.I. ha donato l’opera “Rinascere dal Dolore”, realizzata dell’artista contemporaneo Claudio Parmiggiani. Oggi, a completamento del processo che ha riportato in vita un luogo di grande significato spirituale, di memoria, visitato da pellegrini di tutta Italia, arriva anche il sito web della casa-museo. Digitando www.casamuseobeatopuglisi.it potrete acquisire tutte le informazioni riguardanti la casa, le sue attività e concordare una visita contattando la segreteria del Centro di Accoglienza Padre Nostro.
In dettaglio, il sito è costituito da un’area pubblica, puramente informativa e descrittiva, con sezioni riguardanti la presentazione della casa-museo, le modalità per poterla visitare, scaricare il pieghevole informativo; un’area ad accesso riservato, dove i visitatori potranno accedere previa registrazione, iscrivendosi automaticamente alla newsletter che li terrà informati sugli eventi in itinere. In questa sezione l’utente potrà accedere alla gallerie fotografiche della casa, prima e dopo la musealizzazione, di alcuni oggetti della collezione, all’archivio dei libri custoditi, alle interviste-testimonianze dei familiari, di chi lo ha conosciuto e di chi, ancora oggi, opera al Centro di Accoglienza Padre Nostro.

3. Sul Tgweb si parla del corso di formazione per volontari Caritas
La Caritas diocesana prepara i volontari con un corso di formazione al ministero della Carità, in Quaresima la Comunità diocesana a Scuola della Parola e l’emissione del francobollo da parte del Vaticano per ricordare il Beato Pino Puglisi. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sul sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.
Guarda il Tgweb