Corsi di restauro e pittura bizantina all’Abbazia di San Martino delle Scale

Tag:, ,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

I corsi di pittura bizantina sono intensivi di I livello e non richiedono nessuna abilità pregressa. Permetteranno di realizzare un’icona del “Volto di Cristo” con la tecnica della tempera all’uovo, della doratura e dell’imprimitura della tavola seguendo i canoni bizantini dei primi secoli. Alla tecnica saranno integrate lezioni di teologia, spiritualità e liturgia secondo la tradizione ortodossa.

Il corso, tenuto dal prof. Tommaso Contarino, si articola nelle seguenti attività: preparazione del supporto; disegno; doratura; pittura con tempera a uovo; verniciatura.

Avrà la durata 50 ore, per un numero di 6 incontri che si svolgeranno dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 17.30, dal 20 al 25 agosto 2018.

È aperto a un massimo di 15 partecipanti, e verrà attivato al raggiungimento del numero minimo di 6 iscritti. Ha un costo di 350,00 euro a persona. Al termine del corso verrà rilasciato un regolare attestato di partecipazione. Per gli studenti universitari il corso ha la valenza di 2 cfa.

Il corso teorico-pratico di restauro manufatti cartacei si svolgerà presso il laboratorio di restauro del libro antico di San Martino delle Scale ed è finalizzato all’acquisizione di una corretta metodologia di intervento su materiale cartaceo.

Il corso, tenuto dal prof. Ignazio Putano, si articola nelle seguenti attività: restauro conservativo, principi, recupero, interventi, analisi degli agenti di degrado, scheda-progetto di restauro; intervento di restauro; cucitura moderna.

Avrà la durata di 60 ore per un numero di 10 incontri che si svolgeranno dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 16.00, dal 20 al 31 agosto 2018. È aperto a un massimo di 15 partecipanti, e verrà attivato al raggiungimento del numero minimo di 6 iscritti. Ha un costo di 350,00 euro a persona. Al termine del corso verrà rilasciato un regolare attestato di partecipazione.

Per gli studenti universitari il corso ha la valenza di 3 cfa.

Il corso teorico-pratico di restauro pittorico prevedrà un attività di laboratorio che sarà rivolta a dipinti su tela e su tavola. Sono previste visite guidate a musei.

Il corso, tenuto dalla prof. Belinda Giambra, si articola nelle seguenti attività: documentazione e analisi dell’opera; scheda conservativa, documentazione, fotografica e grafica; indagini diagnostiche non invasive; intervento di restauro.

Avrà la durata 60 ore, per un numero di 8 incontri che si svolgeranno dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 17.30, dal 3 al 12 settembre 2018.

È aperto a un massimo di 15 partecipanti, e verrà attivato al raggiungimento del numero minimo di 6 iscritti. Ha un costo di 350,00 euro a persona. Al termine del corso verrà rilasciato un regolare attestato di partecipazione. Per gli studenti universitari il corso ha la valenza di 3 cfa.

Il corso teorico-pratico di cromatologia applicata al restauro e reintegrazione pittorica presenterà le metodologie e le tecniche di reintegrazione pittorica. Sono previste esercitazioni pratiche su campioni per sviluppare la capacità di calibrare le varie componenti cromatiche

Il corso, tenuto dalla prof. Belinda Giambra, si articola nelle seguenti attività:

cromatologia e teorie sul colore; il colore e fattori che ne influenzano la percezione; la percezione del colore nella pratica del restauro; metodi di reintegrazione.

Avrà la durata 60 ore, per un numero di 8 incontri che si svolgeranno dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 17.30, dal 13 al 24 settembre 2018.

È aperto a un massimo di 15 partecipanti, e verrà attivato al raggiungimento del numero minimo di 6 iscritti. Ha un costo di 350,00 euro a persona. Al termine del corso verrà rilasciato un regolare attestato di partecipazione. Per gli studenti universitari il corso ha la valenza di 3 cfa.

Per accedere al Corso di Pittura di I livello A.A. 2018/2019 è necessario essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di un altro titolo conseguito all’estero la cui idoneità è riconosciuta dall’Accademia nel rispetto degli accordi internazionali. Il regolamento didattico del corso definisce altresì la verifica del possesso delle conoscenze di base necessarie attraverso lo svolgimento di una prova pratica attitudinale e di un colloquio.

Il Corso di Pittura intende fornire competenze artistiche e formare professionalità qualificate nel solco della conoscenza delle tecniche tradizionali e della sperimentazione di nuovi linguaggi espressivi. Al termine del corso, con il conseguimento del titolo accademico, i diplomati dovranno: dimostrare un’adeguata padronanza di metodi e contenuti nell’ambito delle tecniche e delle tecnologie delle arti al fine di progredire, nell’acquisizione di un’autonoma e personale consapevolezza nella produzione artistica; possedere strumenti metodologici e critici in relazione ai linguaggi espressivi e alle tecnologie più avanzate; essere in grado di utilizzare con efficacia almeno una lingua dell’Unione Europea, oltre alla propria lingua madre, nell’ambito precipuo di competenza e per lo scambio di informazioni generali; possedere adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione, in particolare con gli strumenti informatici.