Chiesa Cattolica italiana ed Evangelica Tedesca, insieme per l’accoglienza

Tag:, ,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

IN QUESTO NUMERO

IN PRIMO PIANO

  • Chiesa Cattolica italiana ed Evangelica Tedesca, insieme per l’accoglienza

NOTIZIE DIOCESIPA

  • Attratti dalla bellezza con la musica in preghiera le Suore del Bell’Amore celebrano il 25° anniversario
  • “Quali attenzioni dello Stato per le dipendenze”
  • Rinnovo cariche direttive U.a.c. del circolo 712

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

  • Giovani dalla A alla Z 100 parole, appunti di viaggio dal Sinodo, We Can Hope Editore
  • Celebrazioni di giugno nella Parrocchia di San Girolamo a Ficarazzi
  • Pubblicato il volume “Species et pulchritudo” a cura di P. Sorci
  • Meeting Interreligioso e Interculturale dei Diritti Umani nei percorsi di fine Vita

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

  • Progetto “Sportello Diocesi Parrocchia”
  • Presentazione del Convegno a Caltagirone sull’attualità dell’Appello di don Sturzo ai liberi e forti
  • Associazione “Nino Trentacoste” Solidaristica e di Servizio Missionari del Vangelo
  • Sul Tgweb si parla dello Statuto della Caritas diocesana

_________________________________________________

IN PRIMO PIANO

1. Chiesa Cattolica italiana ed Evangelica Tedesca, insieme per l’accoglienza

“Per me la visita di mons. Heinrich Bedford – Strohm è motivo di grande comunione oltre che di opportunità di incontro e di reciprocità. E soprattutto perché la presenza a Palermo del presidente della Chiesa Evangelica di Germania è dettata da qualcosa che ci sta veramente a cuore”. Ad affermarlo l’Arcivescovo mons. Corrado Lorefice che ha ricevuto in episcopio il presidente della Chiesa Evangelica Tedesca, in Sicilia per una serie di incontri con realtà ecclesiali, laiche e del volontariato legati ai temi dell’accoglienza, dei diritti dei migranti e delle politiche europee in materia di migrazione.

“Siamo a Palermo al cuore del Mediterraneo – ha proseguito Lorefice – ed è da qui che deve ripartire per tutta l’Europa l’opportunità per riconfermare i principi più veri della nostra Europa: la persona al centro”.

Nel corso del cordiale incontro, i due presuli si sono confrontati sull’impegno di tutte le Chiede a favore dei migranti e dei rifugiati. “Oggi viviamo questo dramma di chi fugge dalla guerra e dalla fame – ha detto ancora l’arcivescovo di Palermo – attraversa il Mediterraneo che non può che rimanere un luogo di incontro. Il mare Mediterraneo deve continuare a permettere alle persone le persone di realizzare la loro piena dignità. Per questo condivido con il vescovo Enrico, i motivi che ci fanno pensare ad una Europa che ci fanno esprimere il segno più vero dell’accoglienza. Mi piace sottolineare come concretamente abbiamo insieme sostenuto anche questa drammatica situazione che si viene a verificare nel nostro mare. A causa forse dell’indurimento del cuore e direi anche della mente, si rischia di fare morire uomini, donne e bambini nel nostro mare e sono ben contento che invece c’è qualcuno che riesce oggi a mettersi in gioco, a fare si che quanti attraversano questo nostro mare possano avere un luogo di approdo. Da questo punto di vista mi piacerebbe ripensare anche la posizione di Palermo al cuore del Mediterraneo perché possa essere per tutta l’Europa anche il porto a cui tutti possano fare riferimento. Questo valore simbolico di questa città che ha conosciuto la contaminazione feconda di culture, questa città possa essere anche oggi per l’Europa un punto di partenza perché possiamo continuare a scegliere la persona e metterla al centro. A maggior ragione se nel volto di questi nostri fratelli che vengono dall’Africa e dal Medio oriente noi troviamo i segni di una oppressione che è causata dalla durezza del cuore di altri uomini. E quindi saluto con grande commozione questa presenza perché nel nome della comunione di Chiese possiamo ritrovare situazioni e realtà umane che ci possano permettere di testimoniare un Vangelo che segna ancora la coscienza di questa nostra Europa perché se per ogni uomo, e deve essere chiaro che l’altro uomo è soggetto di diritto che deve essere riconosciuto nella sua dignità, a maggior ragione lo è per quanti hanno conosciuto il Cristo perché ciò che avete fatto a questi nostri fratelli l’avete fatto a me”.

In una nota congiunta con il sindaco Orlando il vescovo Heinrich afferma: “I flussi migratori sono un fenomeno storico che ha origine nel diritto umano inalienabile alla mobilità, in cerca di migliori condizioni di vita, in fuga da guerre, povertà e devastazioni climatiche. In vista del prevedibile aumento dei flussi durante l’estate, è necessario per l’Unione Europea riaffermare i propri valori fondamentali e per i singoli Stati individuare soluzioni che evitino nuove morti nel Mediterraneo, favoriscano la creazione di canali umanitari e supportino la ricerca dei naufraghi e il salvataggio di vite umane. Manca un meccanismo di redistribuzione europea per l’accoglienza dei migranti salvati”.

Heinrich Bedford-Strohm nel pomeriggio ha partecipato anche all’avvio della preghiera interreligiosa alla Missione di Speranza e Carità, per Paul Yaw Aning, l’idraulico ghanese della missione, raggiunto da un decreto di espulsione perché il suo permesso di soggiorno era scaduto.

 

NOTIZIE DIOCESIPA

1. Attratti dalla bellezza con la musica in preghiera le Suore del Bell’Amore celebrano il 25° anniversario

Le Suore del Bell’Amore hanno voluto festeggiare il 25° anniversario della Fondazione dell’Istituto religioso fondato da suor Nunziella Scopelliti, ed eretto canonicamente, a Palermo, l’8 dicembre 1994 dal cardinale Salvatore Pappalardo, che ne ha approvato le Costituzioni, nella bellezza della musica. L’evento si è svolto all’interno della splendida Cappella Palatina a Palazzo dei Normanni. E’ stato un significativo momento di ascolto e nel contempo di preghiera, attraverso la musica. Per la prima volta maestri provenienti da varie città d’Italia e di diversa formazione musicale hanno interpretato alcuni dei brani musicali di suor Nunziella Scopelliti che, pur non essendo una musicista, ha avvertito, a un certo punto, l’esigenza di comunicare lo spirito del Bell’Amore anche attraverso dei canti e delle melodie. Alla manifestazione erano presenti, mons. Salvatore Di Cristina, Arcivescovo emerito di Monreale, il parroco della Cappella Palatina, mons. Michele Polizzi e altre personalità del mondo religioso e culturale. “In occasione del 25° anniversario della fondazione del nostro ordine religioso – dichiara Suor Nunziella – abbiamo pensato di celebrare questo momento e di tradurre il messaggio dell’amore di Dio in canti e musica per proporre qualche melodia che aiuti ad entrare nel mistero della bellezza che è Dio Trinità”.

Le interpretazioni e le esecuzioni sono state eseguite dai maestri Giuseppe Faranda, Gemino Calà, suor Rossana Garofalo, Gabriele Denaro Quartet, Mauro Visconti, coro Sancte Joseph, Aldo Fedele, Dania Cuesta Crespo e Valeria Maddaloni.

2. “Quali attenzioni dello Stato per le dipendenze”

Prevenzione nelle scuole, formazione, visite nelle carceri e accompagnamento successivo sono gli interventi che compiono gli operatori che sono impegnati nel mondo delle devianze, soprattutto quelle che colpiscono le giovani generazioni. E’ quanto emerso nel corso della due giorni che si è tenuta nella sala Borremans di palazzo Butera a Bagheria sul tema: Primi passi verso la Conferenza nazionale: “Quali attenzioni dello Stato per le dipendenze”. Al dibattito organizzato da Intercear, il Coordinamento enti ausiliari regionali, hanno preso parte il vicario di zona don Antonio Mancuso, in rappresentanza dell’arcivescovo, mons. Corrado Lorefice, il sindaco di Bagheria Filippo Tripoli, l’assessore alle Politiche sociali del comune Emanuele Tornatore e il presidente Cears Sicilia Giosuè Greco e i rappresentanti delle regioni i quali sono addivenuti alla determinazione che occorre organizzarsi e lavorare insieme per fare si che lo Stato intervenga efficacemente anche con un supporto economico significativo. Le relazioni, sono state curate da Giuseppe Lumia, relatore della legge 45/99, Biagio Sciortino, presidente Nazionale Intercear, Riccardo De Facci, presidente del Cnca, Fausto D’Egidio presidente Federserd e don Salvatore Lo Bue, fondatore della “Casa dei Giovani”.

3. Rinnovo cariche direttive U.a.c. del circolo 712

Mercoledì 19 giugno 2019, alle ore 20.30 si riunirà il cenacolo Uac del circolo 712, presso la Parrocchia di Santa Maria della Pietà, in via Torremuzza 1 a Palermo.

Un frugale momento conviviale anticiperà il cenacolo e successivamente dopo un momento di preghiera – adorazione comunitaria guidata dal parroco don Giuseppe Di Giovanni si darà avvio alle operazioni di voto per il rinnovo delle cariche (direttore, vice direttore e i componenti del consiglio pastorale). Il cenacolo è aperto a tutti gli iscritti e simpatizzanti, ma solamente ogni iscritto in regola con il pagamento delle quote di adesione per l’anno sociale 2018/2019 potrà  esprimere il proprio voto. Saranno distribuite n. 3 schede per le votazioni (direttore – vice direttore – membri del consiglio pastorale). Per l’indicazione del nuovo direttore e del nuovo vice direttore si potranno esprimere due preferenze, mentre per il nuovo consiglio pastorale sarà possibile esprimere tre preferenze. Il nuovo direttore eletto indicherà il nuovo segretario diocesano.

Si prega di dare personale conferma all’indirizzo E-mail settimoalbanese@gmail.com al più presto e comunque entro sabato 15 giugno 2019, anche con un messaggio su whatsapp per predisporre e organizzare l’accoglienza.

Sito web www.uac-palermo.it

 

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

1. Giovani dalla A alla Z 100 parole, appunti di viaggio dal Sinodo, We Can Hope Editore

Le “Parole” del Sinodo, Dallo strumento di lavoro, al documento finale, all’esortazione “Christus vivit”. Le parole su cui il sinodo ci dona di riflettere come luogo di incontro tra giovani, genitori, docenti, educatori. Incontro rivolto ai giovani, ai genitori, ai docenti, agli educatori.

Catechesi e Presentazione del libro con don Saro Calò, Verdiana Di Marco, Iesenia Gammino. Moderatore: Emio Cinardo. “Relazione”, “Scegliere”, “Felicità”.

Venerdì 7 giugno 2019 ore 20.30 presso “Gecko Food & Drink’s”, via Zandonai Riccardo, 42/44 a Palermo. Catechesi itinerante sulle parole del Sinodo dei Giovani organizzato dal Servizio di Pastorale Giovanile e dal Centro Diocesano Vocazioni dell’Arcidiocesi di Palermo.

Seguici su: https://www.facebook.com/giovanidallaAallaZ/

oppure su: https://www.facebook.com/SDPGPalermo/

www.wecanhope.it

 2. Celebrazioni di giugno nella Parrocchia di San Girolamo a Ficarazzi

La Parrocchia di San Girolamo Dottore, guidata da don Giovanni Pipia, una serie di celebrazioni per il mese di giugno. Si inizia con la Tredicina a Sant’Antonio di Padova che si svolgerà dal 1 al 13 giugno 2019.

Programma:

Domenica 2 Giugno 2019 Ascensione del Signore

Ore 8.30 – 12 – 18 celebrazione delle Sante Messe

Ore 10 – S. Messa con Prime Comunioni

Giovedì 06 Giugno 2019 Giornata Eucaristica

Ore 9 – S. Messa ed esposizione del SS. Sacramento

Ore 18 – S. Messa

7 Giugno 2019 – 1° Venerdì al Sacro Cuore

Ore 17 – Devozioni al Sacro Cuore di Gesù

Domenica 9 Giugno 2019 Pentecoste

Ore 8.30 – 10 – 12 – celebrazione delle Sante Messe

Ore 18 – Solenne Celebrazione Eucaristica presieduta dal vicario don Antonio Mancuso, con il Rito della Cresima

Da Lunedì 10 Giugno: Inizio Orario Estivo feriale: 18:30 festivo: ore 8.30 – 11 -18.30

Martedì 11 Giugno 2019 S. Maria Odigitria

Ore 18.30 – S. Messa

Giovedì 13 Giugno 2019 – Festa Sant’Antonio Di Padova

Ore 18.30 – S. Messa Solenne con benedizione dei pani

Domenica 16 Giugno 2019 – Solennità SS. Trinità

Ore 8.30 – 11 – 18.30 – SS. Messe

dal 19 al 27 Giugno 2019

ore 18 – Novena al Sacro Cuore di Gesù

Domenica 23 Giugno 2019 – Solennità SS. Corpo e Sangue Di Cristo

Ore 8.30 – 11 – SS. Messe

Ore 18.30 – Solenne Celebrazione Eucaristica e Processione cittadina del Corpus Domini lungo il Corso Umberto con conclusione presso la Parrocchia Sant’Atanasio

Lunedì 24 Giugno 2019 – Natività di San Giovanni Battista

Ore 18.30 – S. Messa

Venerdì 28 Giugno 2019 – Sacratissimo Cuore di Gesù

Ore 18.30 – S. Messa Solenne

 4. Pubblicato il volume “Species et pulchritudo” a cura di P. Sorci

Il volume “Species et pulchritudo” a cura di P. Sorci, Studi in onore del prof. Cosimo Scordato, raccoglie 12 studi che spaziano dalla storia della Chiesa alla cristologia, all’ecclesiologia, all’ecumenismo, alla liturgia, alla catechetica, alla teologia morale e pastorale, alla spiritualità e alla pietà popolare. Con essi la Facoltà Teologica di Sicilia intende esprimere al prof. Cosimo Scordato, in occasione del suo settantesimo genetliaco, la propria stima e amicizia, l’ammirazione per i molteplici interessi da lui coltivati, la gratitudine per il suo impegno scientifico e per il servizio reso alla Chiesa, alla teologia e alla cultura cristiana di Sicilia.

Cosimo Scordato, dottore in sacra teologia presso la Pontificia Università Angelicum di Roma, insegna teologia sacramentaria nella Facoltà Teologica di Sicilia. Ha tenuto corsi all’Università di Tubinga. I suoi interessi testimoniati delle numerose pubblicazioni (manuali, monografie, opere in collaborazione, articoli sulla rivista della Facoltà «Ho Theológos» e altre riviste specializzate) e dalla partecipazione a convegni, colloqui nazionali e internazionali ‒ si estendono dalla teologia fondamentale alla teologia sacramentaria, all’ecumenismo, alla pietà popolare, ai problemi sociali, all’arte cristiana. È responsabile della Cattedra della Facoltà per l’Arte cristiana “Rosario La Duca”. Rettore della chiesa San Saverio all’Albergheria di Palermo, ha sempre manifestato un grande interesse e impegno per la promozione sociale e culturale delle zone depresse della città lanciando varie iniziative di promozione umana.

 4. Meeting Interreligioso e Interculturale dei Diritti Umani nei percorsi di fine Vita

Presso la Casa Diocesana “Oasi Baida”, si svolgerà il Meeting Interreligioso e Interculturale dei Diritti Umani nei percorsi di fine Vita che sarà moderato dal Dott. Roberto Garofalo, Dirigente Medico Cure palliative A.S.P. di Palermo. La partecipazione è aperta a tutti. La manifestazione ha ottenuto il patrocini gratuiti dell’Ufficio Pastorale della Salute Diocesi di Palermo, dell’Ufficio Pastorale Ecumenico  e Interreligioso della Diocesi di Palermo e Avulss.

A richiesta sarà  rilasciato attestato di partecipazione con contributo di 5 Euro. Il termine per le iscrizione scade il 5 giugno 2019.

Programma:

8  Giugno  2019

Ore  08.45 – Accoglienza e Registrazione

Ore  09.00 – Saluti  Istituzionali

Ore  09.30 – L’Hospice: “La Filosofia della non Sofferenza” – Dott. Giuseppe Margiotta Infermiere  Hospice ARNAS Ospedale Civico di Palermo

Ore 10.00 – Diritti Umani sul fine Vita – Dott. Santo Montemurro Infermiere ARNAS  Ospedale  Civico di Palermo

Ore 10.30 – Aspetti fondamentali del Nursing di fine Vita – Antonio Terranova Studente in Infermieristica Università di Palermo

Ore  11.00 –  Break

Ore  11.30 – Le Religioni di fronte ai malati terminali Ebraismo – Rav. Dott. Riccardo Di Segni vice Presidente Comitato Nazionale di Bioetica Cristiani – Dott. Angelo Vecchio; Islam – Dott. Darawsha Adham, Assessore  alla Cultura – Comune di Palermo. Buddismo – Prof. Maria Angela Falà, Presidente Fondazione Maitreya Istituto di cultura Buddhista – Roma

Ore  12.45 – Testimonianza:   Martina Giannone Infermiera Ospedale Giglio di Cefalù

Ore  13.00 – Chiusura  dei lavori

Referenti: M. C. Piacenza cell. 333/2188171 – E-mail mc.piacenza@libero.it – Vittorio Salerno cell.3206160864 E-mail vittorio.salerno@tin.it

Segreterie organizzative: A.C.O.S. (Ass. cattolica Operatori Sanitari)  e O.P.I. Ordine Professioni Infermieristiche Palermo

 

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

1. Progetto “Sportello Diocesi Parrocchia”

L’Arcidiocesi di Palermo, ha avviato il Progetto “Sportello Diocesi Parrocchia”, sistema informatico progettato e gestito dal Servizio Informatico della  Conferenza Episcopale Italiana ed “IDS&Unitelm”, per l’invio e la presentazione telematica dei rendiconti parrocchiali, in sostituzione del vigente modello cartaceo.

In sede sperimentale sono state individuate ed abilitate 36 parrocchie su 178 presenti nel territorio diocesano; successivamente, dal prossimo d’esercizio, relativo alla chiusura dell’anno  2019, l’Arcidiocesi procederà all’abilitazione delle restanti parrocchie.

Il progetto, voluto dall’Ufficio Amministrativo della Diocesi in collaborazione con l’Ufficio Informatico,  si inserisce nell’ambito di un percorso di digitalizzazione ed informatizzazione dei procedimenti amministrativi e, nello specifico, dello sviluppo del sistema informatico tra le Parrocchie e la Diocesi basato sulla condivisione dei dati e la circolarità delle informazioni”, al fine di diminuire i tempi per lo scambio di informazioni tra la Diocesi e le Parrocchie in ordine all’attività amministrativa di quest’ultime; avviare la dematerializzazione dei documenti per una migliore custodia degli stessi e per incrementare l’accesso condiviso dai vari Uffici di Curia che svolgono un servizio a supporto dell’attività amministrativa delle Parrocchie.

2. Presentazione del Convegno a Caltagirone sull’attualità dell’Appello di don Sturzo ai liberi e forti

“L’attualità di un impegno nuovo” è il titolo del Convegno Internazionale che si terrà a Caltagirone dal 14 al 16 giugno prossimi, con l’obiettivo di attualizzare il patrimonio ideale contenuto nei dodici punti programmatici dell’Appello agli uomini liberi e forti di don Luigi Sturzo. L’evento sarà presentato a Palermo, presso la sede della Presidenza della Regione siciliana, Palazzo d’Orleans, nella Sala Alessi, giovedì 6 giugno 2019, alle ore 10. Interverranno l’On. Nello Musumeci, Presidente della Regione Siciliana, l’Avv. Giovanni Ioppolo, Sindaco di Caltagirone, Mons. Calogero Peri, Vescovo di Caltagirone, il Prof. Salvatore Martinez, Presidente del Polo di Eccellenza della Promozione umana e della solidarietà “Mario e Luigi Sturzo” e della Fondazione Casa Museo Sturzo

Tre giorni di incontri a Caltagirone, durante i quali 36 esperti e 12 rapporteur in rappresentanza di associazioni pubbliche e private, movimenti, istituzioni, enti e università, avvieranno un dialogo “culturale e sociale” su temi di grande attualità nel dibattito politico, all’indomani delle elezioni europee, quali famiglia, scuola e educazione, lavoro e cooperazione, sviluppo e ambiente, chiesa e libertà religiosa, migrazione e immigrazione, Europa, Mediterraneo e pace. L’iniziativa vede la presenza di un Comitato Organizzatore – formato dalla Regione siciliana, dalla Diocesi e dal Comune di Caltagirone – ed è promossa da un Comitato Promotore e Scientifico composto da: Salvatore Martinez, presidente del Polo di Eccellenza della Promozione umana e della solidarietà “Mario e Luigi Sturzo” e della Fondazione Casa Museo Sturzo; Matteo Truffelli, presidente dell’Azione Cattolica Italiana; Nicola Antonetti, presidente dell’Istituto don Luigi Sturzo di Roma; Gaspare Sturzo, presidente del Centro Internazionale Studi Sturzo di Roma; Francesco Bonini, Rettore dell’Università Lumsa di Roma; Lorenzo Ornaghi, presidente del Comitato scientifico della Fondazione De Gasperi; S. E. Mons. Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale e presidente della Commissione storica per la causa di canonizzazione di don Luigi Sturzo.

 3. Associazione “Nino Trentacoste” Solidaristica e di Servizio Missionari del Vangelo

Mercoledì 12 giugno 2019, alle ore 16.30 presso la Sala della Missione San Francesco ai Cappuccini (via dei Cipressi, 233) a Palermo, alla presenza del notaio nascerà l’Associazione “Nino Trentacoste” Solidaristica e di Servizio Missionari del Vangelo Aps.

“Coloro che vogliono essere presente tra i Fondatori – dichiara Giangi Pampalone – dovranno inviare entro il 6 giugno 2019, copia della carta d’identità e del codice fiscale. La quota d’ingresso si versa in contanti. Chi invece vuole associarsi successivamente, dovrà inviare appena possibile copia della carta d’identità e del codice fiscale. La quota d’ingresso è 6 euro euro (una volta soltanto) con facoltà di aumentarla a piacere o sostituirla con una onorificenza a vita come Associato Sostenitore (15 euro) o Associato Benefattore (30 euro) o Associato Benemerito (60 euro). E’ indispensabile raggiungere 15 mila euro di patrimonio per ottenere dalla Regione Sicilia il riconoscimento giuridico dell’Associazione, vale a dire l’Autonomia Patrimoniale perfetta che permetterà di evitare rischi economici per gli amministratori”.

Statuto – Regolamento Interno – Programma del 18° Convegno delle C.M.V. a Cefalù (dal 21 al 24 novembre) su https://cmvmarineo.weebly.com/

4. Sul Tgweb si parla dello Statuto della Caritas diocesana

Al Teatro Savio presentato lo Statuto e la carta pastorale della Caritas, conferito il mandato ai nuovi Ministri straordinari della Comunione e istituisce i Lettori e Accoliti, la Parrocchia di Aspra taglia il traguardo dei 90 anni di vita. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sul sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.

Guarda il Tgweb: https://www.youtube.com/user/tgwebdiocesipa