Frà Noto: “Attenzione particolare verso la famiglia, i giovani, il lavoro e all’impegno culturale

Tag:, ,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

IN QUESTO NUMERO
IN PRIMO PIANO
  • Caritas diocesana frà Noto: “Attenzione particolare verso la famiglia, i giovani, il lavoro e all’impegno culturale
NOTIZIE DIOCESIPA
  • A Palermo Biagio Conte continua ad essere pungolo per la città
  • Percorsi formativi per i diaconi delle Chiese di Sicilia anno pastorale 2017/2018
  • Le ultime nomine dell’Arcivescovo
NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
  • Opera Pia “Cardinale Ernesto Ruffini” a febbraio il pagamento delle prime mensilità arretrate per i dipendenti
  • Concerto di solidarietà per la “Giornata per la Vita”
  • Nuovo appuntamento con “I lunedì di Cana”
  • Incontri con il Centro dei metodi naturali
AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
  • Scuola diocesana di formazione per catechisti
  • Programma di ricerca “Idea – Azione”: selezione borse di studio
  • Sul Tgweb si parla della Caritas diocesana
__________________________________________________________________________
IN PRIMO PIANO
1. Caritas diocesana frà Noto: “Attenzione particolare verso la famiglia, i giovani, il lavoro e all’impegno culturale
Un’attenzione particolare verso la famiglia, i giovani, il lavoro e l’impegno culturale. Sono le linee direttrici della nuova Giunta direttiva della Caritas diocesana, voluta dall’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice che si è insediata sotto la guida del pro direttore frà Giuseppe Noto. La Giunta è altresì, composta da don Sergio Ciresi e Mario Sedia come vice Direttori e dal diacono don Salvatore Corselli e dal dott. Antonio Barbera come componenti.
“Vogliamo riprendere il cammino con maggiore vigore – spiega frò Noto – nella consapevolezza che il nostro è un cammino pastorale nella Chiesa locale e riflettere sul significato della nostra presenza e del nostro servizio in diocesi e nella società civile della città di Palermo per valutare la fedeltà al mandato ricevuto”.
La Caritas diocesana è l’organismo pastorale, espressione originale della Chiesa particolare, con il compito di animare le comunità ecclesiali al senso di carità verso le persone e le varie realtà in situazioni di difficoltà e al dovere di tradurli in interventi concreti con carattere promozionale e possibilmente preventivo. Ha inoltre il compito di far vedere che la vicinanza e la prossimità con i poveri è decisiva per un’educazione alla carità per le nostre comunità della diocesi. Perché questo si realizzi è necessario la fedeltà al Vangelo ed essere segni di profezia. Quello che ha fatto la Caritas in tutti questi anni, dal suo inizio fino ad oggi, è una pagina di grande significato per la vita della Chiesa e per la città di Palermo.
“Ma siamo chiamati ogni giorno a riscoprire le fonti delta carità – continua il por direttore – che sono la preghiera e la vicinanza al Signore, se vogliamo servire Lui nei poveri ed ultimi del nostro tempo. Siamo coscienti che il campo dell’impegno è sempre vastissimo, certamente al di là delle nostre possibilità e delle nostre capacità di risposta: a tutti dobbiamo prestare i nostri orecchi, a tutti dobbiamo tendere le nostre mani”.

NOTIZIE DIOCESIPA
1. A Palermo Biagio Conte continua ad essere pungolo per la città
“La giustizia sociale è un principio di fondo per una convivenza pacifica e prospera all’interno e tra le nazioni. Sosteniamo i principi della giustizia sociale quando promuoviamo la parità di genere o i diritti delle popolazioni indigene e dei migranti. Anticipiamo la giustizia sociale quando eliminiamo le barriere che la gente affronta a causa di genere, età, razza, etnia, religione, cultura o disabilità”.
Per le Nazioni Unite, il perseguimento della giustizia sociale per tutti è al centro della missione globale per promuovere lo sviluppo e la dignità umana. L’adozione da parte dell’organizzazione internazionale del lavoro della dichiarazione sulla giustizia sociale per una globalizzazione equa è solo un esempio recente dell’impegno del sistema delle Nazioni Unite per la giustizia sociale. La dichiarazione si concentra sulla garanzia di risultati equi per tutti attraverso l’occupazione, la protezione sociale, il dialogo sociale e i principi e i diritti fondamentali sul lavoro.
A Palermo c’è un uomo che si fa alfiere di questi principi assoluti e non negoziabili il quale recentemente ha messo in atto una protesta plateale per richiamare e coscienze a non essere indifferenti verso i senzatetto. Lo ha fatto dormendo sotto i portici della posta centrale di via Roma a Palermo per una decina di giorni e continua a farlo per le strade come i barboni finché la città non risponderà al suo appello. “Questa città volta le spalle agli ultimi e io resterò qui fino a quando non cambierà il suo cuore. Una società che lascia indietro il più debole non è una società giusta”.
L’interruzione del digiuno non ha fermato il missionario laico, che ha scelto una celletta del santuario della Madonna delle Croci in territorio di Monreale, per sistemare il suo giaciglio a terra e continuare a pregare per i poveri del mondo. Biagio dorme in una stanzetta, chiusa da un cancello, scelta da fra’ Mariano, nell’Ottocento, a cui in gioventù era apparsa la Madonna dell’Addolorata.

2. Percorsi formativi per i diaconi delle Chiese di Sicilia anno pastorale 2017/2018
Nell’ambito del percorso formativo organizzato da Centro “Madre del Buon Pastore” diretto da don Calogero Cerami domenica 4 febbraio 2018 al palazzo Arcivescovile di Monreale  si svolgerà un incontro per i diaconi e le famiglie delle diocesi di Monreale, Palermo, Cefalù, Piana degli Albanesi, Mazara del Vallo, Trapani. Relazionerà l’Arcivescovo di Monreale mons. Michele Pennisi.
È necessario prenotarsi almeno quindici giorni prima dell’incontro telefonando al delegato della propria diocesi che comunicherà le adesioni all’indirizzo di posta elettronica del Centro “Madre del Buon Pastore”: centromadrebuonpastore@chiesedisicilia.org o contattando il direttore don Calogero Cerami al 333/3407807.

3. Le ultime nomine dell’Arcivescovo
L’Arcivescovo mons. Corrado Lorefice, ha nominato P. Antonio Amenta, dei Ricostruttori nella Preghiera, Vicario Parrocchiale della Parrocchia S. Maria della Pietà e Fra’ Cristian Vegna ofm, Vicario Parrocchiale della Parrocchia S. Antonio di Padova in Bagheria.

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
1.  Opera Pia “Cardinale Ernesto Ruffini” a febbraio il pagamento delle prime mensilità arretrate per i dipendenti
Saranno corrisposti il prossimo 22 febbraio i primi stipendi attesi dai 42 dipendenti dell’Opera Pia “Cardinale Ernesto Ruffini” di Palermo: si tratta della mensilità di dicembre 2016 e della Tredicesima per lo stesso anno; successivamente, secondo un calendario in via di definizione, si procederà alla corresponsione delle mensilità per l’anno 2017.
Decisivo l’intervento dell’Arcivescovo di Palermo, mons. Corrado Lorefice che, in qualità di Presidente del Consiglio di Amministrazione dell’Opera Pia, segue costantemente tutte le fasi conseguenti alla cessazione dei servizi erogati dall’Ente: una decisione sofferta ma – come già ricordato – obbligata a seguito del mancato accoglimento delle soluzioni prospettate dal Consiglio di Amministrazione ai Dipendenti dell’Ente e alle Rappresentanze sindacali.
Al Consiglio di Amministrazione e, in particolare all’Arcivescovo, non sono estranee le sofferenza e le difficoltà quotidiane di ciascuno dei lavoratori. In tal senso è – e sarà incessante – l’impegno del Consiglio di Amministrazione nel reperimento di tutte le risorse necessarie per azzerare il debito formatosi nei confronti dei Dipendenti dell’Opera Pia e degli altri creditori. L’attività dell’Opera Pia non si estinguerà, ma continuerà nello spirito della propria missione sociale, ad essere presente a servizio della città di Palermo.

2. Concerto di solidarietà per la “Giornata per la Vita”
“Il Vangelo della Vita, gioia per il mondo” è il tema della 40a “Giornata per la Vita” che si terrà domenica 4 febbraio 2018. Per l’occasione il Movimento per la Vota di Palermo organizza un Concerto dell’Orchestra Sinfonica Siciliana che si svolgerà, alle ore 19 nella Cattedrale di Palermo. “Il MpV a servizio per promuovere la vita, accogliere e difendere ogni vita minacciata: nascituri, disabili, schiavi della tratta, anziani e morenti – spiega la presidente Sandra La Porta –  promuove questa iniziativa benefica. L’eventuale raccolta libera sarà devoluta al “Progetto Gemma” a sostegno di una maternità difficile”.

3. Nuovo appuntamento con “I lunedì di Cana”
Lunedì 5 febbraio 2018, dalle 18 alle 20, per gli appuntamenti de “I lunedì di Cana” nell’onda lunga dell’Amoris Laetitia”, il prof. Paolo Benanti e il prof. Giovanni Salonia parleranno di “Identità di genere e percorsi formativi”. Modera: Dott.ssa Piera Di Maria.
L’incontro si terrà presso il Centro OASI CANA per la Famiglia e la Vita in Corso Calatafimi, 1057 a Palermo.
Queste le date dei prossimi incontri:
5 marzo  2018 – “Fedeltà tra continuità e creatività”
23 aprile 2018 – “Infanzia e La sfida della crescita in una società che cambia”
7 maggio 2018 – “Giovani e discernimento”
18 giugno 2018 – “Parlo a voi padri, parlo a voi giovani”
Info: info@oasicana.it

4. Incontri con il Centro dei metodi naturali
Il Centro Metodi Naturali è presente con i propri operatori nei percorsi di preparazione al matrimonio di alcune parrocchie della Diocesi, con incontri sulla Procreazione responsabile mediante la proposta del Metodo dell’Ovulazione Billings. Al fine di consentire a tutte le parrocchie di usufruire di questo servizio, viene offerto un incontro, ripetuto mensilmente, su “Sessualità, Fertilità e Metodi Naturali” che gli animatori dei percorsi di preparazione al matrimonio di tali parrocchie possono inserire nei loro calendari.
Il prossimo incontro si svolgerà presso la Parrocchia Madonna della Provvidenza (Don Orione – Via Ammiraglio Rizzo) nel salone parrocchiale, martedì 6 febbraio 2018 dalle ore 21 alle ore 22.30.
Prenotare la partecipazione telefonando al  335/231507 – Via Ammiraglio Rizzo 68, (Parrocchia Madonna della Provvidenza, Don Orione) – Tel. 091/7745047.

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
1. Scuola diocesana di formazione per catechisti
L’Ufficio Catechistico Diocesano, diretto da don Giuseppe Vagnarelli, organizza la Scuola diocesana di formazione per catechisti destinata ad aspiranti catechisti, catechisti di giovane esperienza, catechisti che desiderano aggiornare la propria formazione.
Per essere ammessi occorre la lettera di presentazione del parroco che attesti il possesso dei requisiti spirituali e morali, l’appartenenza attiva e responsabile alla comunità cristiana e il servizio pastorale svolto o che si intende far svolgere al candidato.  Inoltre occorre l’attestato di merito della Scuola Teologica di Base (già conseguito o da conseguire nel corso dell’anno 2018) ovvero altro titolo equipollente (o superiore) di formazione teologica ovvero attestato di servizio come insegnante di religione cattolica.
La Scuola ha una durata biennale:  Nel primo anno si lavora principalmente sulla maturazione della propria esperienza cristiana in corrispondenza della specifica vocazione al ministero di catechista. Si riceve una formazione fondamentale e comune a tutti i catechisti.  Nel secondo anno si mira all’acquisizione delle competenze necessarie al servizio catechistico a cui si è destinati, scegliendo tra le diverse specializzazioni (catechesi dei fanciulli, degli adolescenti e giovani, degli adulti).
La formazione si articola in 36 incontri (14 nel primo anno e 22 nel secondo anno) con stile laboratoriale e si svolgerà nella Parrocchia di Santa Caterina da Siena a Palermo ogni giovedì dalle ore 16.30 alle 19. L’inizio delle lezioni è previsto il 1 febbraio 2018 alle ore 16.

2. Programma di ricerca “Idea – Azione”: selezione borse di studio
Per il quinto anno consecutivo l’Istituto Arrupe, attraverso il Programma di ricerca “Idea – Azione”, eroga cinque borse di studio di 10.000 dollari ciascuna che finanziano ricerche nell’ambito delle scienze sociali e umane in grado di incidere concretamente nel territorio.
Cinque gli assi tematici: la migrazione – le aree urbane marginali e la cura delle loro diverse vulnerabilità – la povertà, con particolare riferimento ai grandi centri urbani – i giovani NEET (Not in Education, Employment or Training): i loro luoghi (simbolici e fisici) e il loro futuro – la questione abitativa.
Il Programma di ricerca “Idea – Azione” è realizzato grazie al finanziamento del Programma Sylff della Sylff Association che supporta la formazione di una generazione di ricercatori ad elevato potenziale di leadership, interessati a una reale trasformazione della società (www.sylff.org). Con riferimento alle finalità del Programma, nella fase di selezione, saranno pertanto presi in considerazione non solamente i titoli accademici ma anche le esperienze personali e professionali dei candidati (per esempio: impegno civile, partecipazione politica, appartenenza ad associazioni, esperienze di volontariato, ecc.). Il termine per la presentazione delle domande scade alle ore 17 del 13 aprile 2018.
Info: Istituto di Formazione Politica “Pedro Arrupe” – Centro Studi Sociali Via Franz Lehar, 6 – 90145 – Palermo – www.istitutoarrupe.gesuiti.it Tel. 091/6269744 – ipa@istitutoarrupe.it istitutoarrupe.gesuiti.it

3. Sul Tgweb si parla della Caritas diocesana
Insediata la nuova la Giunta Direttiva della Caritas Diocesana presieduta da Fra’ Giuseppe Noto, il Banco farmaceutico promuove la raccolta del farmaco e coinvolge migliaia di volontari, al via all’Oasi Cana, la Scuola di Alta formazione in Pastoral Counselling. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sul sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.
Guarda il Tgweb