Giornata delle Comunicazioni sociali con l’Arcivescovo e don Fortunato Di Noto

Tag:, ,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

IN QUESTO NUMERO

 IN PRIMO PIANO

  • All’ordine dei giornalisti si riflette sul tema della 53 Giornata delle Comunicazioni sociali con l’Arcivescovo e don Fortunato Di Noto
  • NOTIZIE DIOCESIPA
  • Frate Salvatore Ferro eletto Vicario Provinciale dei Frati Minori di Sicilia
  • “Ripensare l’antimafia” nel numero di maggio di Poliedro
  • Festa degli incontri diocesana di Azione Cattolica
  • In Cattedrale l’istituzione dei nuovi Lettori, Accoliti e Ministri straordinari della Comunione
  • Anniversario della fondazione dell’A.C.OS.

 

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

  • Giornata di Condivisione, Festa e Gioco “Progetto OSO”
  • “Dio si scopre camminando”, l’Arcivescovo incontra i giovani del V Vicariato
  • Attratti dalla bellezza con la musica in preghiera
  • Ritiro dell’Apostolato della preghiera
  • “Settimana Giovani – Cristo vive e ti vuole vivo”.
  • Festeggiamenti in onore di Sant’Antonio a Bagheria

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

  • INvisibilia: tour attraverso le sale museali
  • Don Vincenzo Puccio vola alle olimpiadi dei piccoli stati
  • A Bagheria si parla di dipendenze
  • Rassegna “Palermo Musica Antica”, XXX Edizione
  • Sul Tgweb si parla di dipendenze
  • L’Arte di Invecchiare

_________________________________________________

IN PRIMO PIANO

1. All’ordine dei giornalisti si riflette sul tema della 53 Giornata delle Comunicazioni sociali con l’Arcivescovo e don Fortunato Di Noto

“Da quando internet è stato disponibile, la Chiesa ha sempre cercato di promuoverne l’uso a servizio dell’incontro tra le persone e della solidarietà tra tutti. Con questo Messaggio vorrei invitarvi ancora una volta a riflettere sul fondamento e l’importanza del nostro essere-in-relazione e a riscoprire, nella vastità delle sfide dell’attuale contesto comunicativo, il desiderio dell’uomo che non vuole rimanere nella propria solitudine”.

Lo scrive il Santo Padre Francesco nel messaggio della 53a Giornata delle Comunicazioni sociali. Partendo da questa affermazione si svolgerà un incontro sul tema: “Siamo membra gli uni degli altri” che avrà luogo venerdì 31 maggio 2019 alle ore 10 presso la sede dell’Ordine dei giornalisti di Sicilia in via Bernini, 52 a Palermo. L’incontro è stato organizzato dall’Ufficio Comunicazioni sociali dell’Arcidiocesi di Palermo, in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti, l’Assostampa, il Gus, l’Ucsi e l’Unci Sicilia, in occasione della Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali sarà trasmesso in streaming e vedrà la partecipazione dell’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice.

Nel corso del dibattito interverranno il presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Sicilia dr. Giulio Francese, del fondatore dell’Associazione Meter, don Fortunato Di Noto, il segretario provinciale dell’Assostampa dr. Giuseppe Rizzuto, il presidente regionale siciliano dell’Unione Cronisti Italiani dr. Andrea Tuttoilmondo, il presidente della sezione dell’Ucsi di Palermo, prof. Michelangelo Nasca e il presidente dell’Ucsi Sicilia, dr. Domenico Interdonato. Modera il direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali dr. Pino Grasso.

Al termine si svolgerà la cerimonia di premiazione del 3° concorso fotografico “La settimana santa a Palermo” che ha visto la partecipazione di una ventina di fotoamatori che hanno immortalato le immagini più significative dei riti della Settimana santa a Palermo. La mattinata di riflessione è riconosciuta dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti che rilascia 3 crediti formativi.

 

NOTIZIE DIOCESIPA

1. Frate Salvatore Ferro eletto Vicario Provinciale dei Frati Minori di Sicilia

I Frati Minori di Sicilia, riuniti in Capitolo Provinciale presso l’Oasi Francescana “Madonnina del Lago” di Pergusa, hanno eletto Vicario Provinciale per il sessennio 2019/2025 Frate Salvatore Ferro. Il religioso è nato a Canicattì (Ag) il 16 marzo 1965, battezzato nel 1965 e Cresimato nel 1990 a Canicattì (Ag). Entra in postulato nel 1989 a Barcellona Pozzo di Gotto (Me) e inizia il noviziato a settembre 1990 a Ispica (Rg). Emette la Professione temporanea l’8 Settembre 1991 a Ispica (Rg). È istituito Lettore il 29 giugno 1995 ad Acireale e Accolito il 2 Dicembre 1995 a Messina. Emette la Professione solenne il 7 ottobre 1995 a Messina. Viene ordinato Diacono il 27 aprile 1996 a Messina e Presbitero il 2 gennaio 1997 a Palermo.

Ultimato il tempo della Formazione iniziale, è trasferito dal 1996 al 1997 ad Alcamo (Tp), dal 1997 al 2000 a Roma come studente in Scienza dell’Educazione con specializzazione in “Metodologia pedagogica”, dal 2000 al 2002 a Barcellona Pozzo di Gotto (Me) come Economo e Vice maestro dei Professi temporanei, dal 2002 al 2008 a Messina come Vicario locale, Vice maestro dei frati studenti, Moderatore per la Formazione Permanente (fino al 2013), dal 2008 al 2011 ad Ispica (Rg) come Vicario locale, Vice maestro dei postulanti, Definitore provinciale, Responsabile dei frati Under five, dal 2011 al 2013 ad Acireale come Guardiano, dal 2013 ad oggi a Messina come Guardiano, Segretario per la Formazione e gli Studi (fino al 2016).

2. “Ripensare l’antimafia” nel numero di maggio di Poliedro

Ripensare l’antimafia in una intervista a don Cosimo Scordato, una riflessione sulla Regione siciliana, i quattro secoli di storia del Santuario mariano di Altavilla Milicia e un reportage sul congresso delle famiglie a Verona. Sono alcuni degli articoli che propone “Poliedro”, il mensile dell’Arcidiocesi di Palermo, diretto da Nuccio Vara che nel suo editoriale parla di Chiesa e giovani

La rivista diocesana con articoli, inchieste e reportage fotografici, intende stimolare, senza censure e discriminazioni di alcun tipo, analisi, approfondimenti e dibattiti. Una vera e propria sfida che la redazione, disponibile ad accogliere suggerimenti e critiche, affronta con amore per la Chiesa e in compagnia di tutti coloro che, con o senza fede, cercano vie per la rinascita, cieli nuovi e terra nuova. Poliedro non è un notiziario della vita ecclesiale, ma un strumento di riflessione sia nel contesto metropolitano, sia nell’intera comunità diocesana, di nuove pratiche di evangelizzazione e di azione missionaria. Il tutto, in assoluta sintonia con il Magistero della Chiesa e con i percorsi di profondo e radicale rinnovamento avviati da Papa Bergoglio nella Chiesa Cattolica.

 3. Festa degli incontri diocesana di Azione Cattolica

“Tutti a tavola con un sorriso” è il titolo della Festa degli incontri diocesana dell’Azione Cattolica che si svolgerà domenica 2 giugno 2019, all’Istituto Gonzaga di Palermo.

Il programma prevede l’accoglienza alle ore 9, la preghiera, le attività in settori e la santa messa alle ore 12. Dopo il pranzo alle ore 15 “Abbiamo riso per una cosa seria” con attività di animazione.

 4. In Cattedrale l’istituzione dei nuovi Lettori, Accoliti e Ministri straordinari della Comunione

Martedì 4 giugno 2019, alle ore 18 in occasione della Dedicazione della chiesa Cattedrale di Palermo, l’Arcivescovo mons. Corrado Lorefice, come consuetudine in questo giorno solenne, conferirà il mandato a 81 Ministri straordinari della Comunione e istituirà 6 nuovi Lettori e 22 Accoliti.

I nuovi Ministri straordinari della Comunione si aggiungono al piccolo esercito di 2.050 persone che settimanalmente si recano nelle abitazioni degli anziani e dei malati per portare una parola di conforto e soprattutto Gesù Eucaristia, pane vivo di salvezza. I ministri straordinari della Comunione svolgono un servizio encomiabile di ascolto e di amore e rappresentano un sicuro punto di riferimento in diocesi.

I nuovi lettori e accoliti che provengono dalle varie parrocchie dell’Arcidiocesi di Palermo che si sono preparati con un corso specifico presso la Scuola diocesana per i ministeri curata dall’Ufficio liturgico diocesano salgono a 287 il numero dei ministri istituiti.

Si tratta di due ministeri laicali, previsti dal Motu proprio del Santo Padre Paolo VI “Ministeria Quaedam” il 15 agosto del 1972 che la Chiesa conferisce anche ai laici per il servizio alla Parola di Dio e per il servizio all’altare.

Compito del lettore è quello di proclamare dall’ambone le letture della Sacra Scrittura, durante le celebrazioni liturgiche, mentre quello dell’Accolito di aiutare il celebrante e il diacono e di portare l’Eucaristia ai malati e agli anziani, in maniera particolare nel giorno del Signore.

 5. Anniversario della fondazione dell’A.C.OS.

In occasione del 40° anniversario della fondazione dell’A.C.OS. il santo Padre Francesco ha ricevuto nell’aula Clementina i rappresentanti  di tutta Italia, e tra questi il responsabile Diocesano di Palermo Vittorio Salerno, ai quali a rivolto il suo messaggio incentrato sulla umanizzazione dell’assistenza e dell’uso dell’obiezione di coscienza in dialogo senza contrapposizione ideologiche. Successivamente a voluto amorevolmente salutare tutti singolarmente, benedicendo  le mani che toccano le carni del Cristo sofferente nei malati.

La concelebrazione Eucaristica, presieduta dal Segretario di Stato cardinale Parolin, presso l’altare della Cattedra nella basilica di S. Pietro, il quale nell’omelia ha evidenziato il valore associativo nel mondo della salute.

Nel pomeriggio presso Hotel “Casa Tra noi” si è svolto un Convegno sul tema “40 anni di vita per servire la vita” la cena sociale  ha concluso questa celebrazione nella speranza che l’associazione cresca per dare un contributo per una sanità a dimensione d’Uomo.

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

1. Giornata di Condivisione, Festa e Gioco “Progetto OSO”

Mercoledì 29 maggio 2019, alle ore 15 si svolgerà la Giornata di Condivisione, Festa e Gioco del “Progetto OSO” finalizzato al sostegno delle attività sportive per disabili in tutto il territorio italiano. Parteciperanno i ragazzi del Centro di Riabilitazione per Disabili “Villa Nave” di Palermo e dell’Asd – Aps Sostegno Docet c.r.s. (Centro Ricerche Studi) di Bagheria (PA) insieme ai ragazzi “Under 10” delle Parrocchie di Maria SS. Mediatrice di Palermo, San Gabriele Arcangelo di Palermo, l’Associazione “Con Paolo” Sant’Oliva di Palermo. Saranno presenti l’Assistente Ecclesiastico dell’arcidiocesi di Palermo, don Francesco Di Pasquale e il presidente provinciale del Centro sportivo italiano, Maurizio Polizzi.

L’evento avrà luogo presso il Centro di Riabilitazione per Disabili “Villa Nave” di Via Nave, 51 a Palermo.

 2. “Dio si scopre camminando”, l’Arcivescovo incontra i giovani del V Vicariato

Canti, ascolto del Vangelo, preghiera, fraternità, agape e condivisione saranno gli ingredienti dell’incontro dell’Arcivescovo con i giovani del V vicariato. L’iniziativa prevista dal programma dell’anno pastorale 2018/2019 è organizzata dal Servizio Pastorale giovanile, diretto da don Giuseppe Calderone e si svolgerà giovedì 30 maggio 2019 alle ore 21 nella Parrocchia della Madonna della Milicia. L’ultimo incontro dell’anno per i giovani del VI vicariato si svolgerà il 6 giugno 2019.

3. Attratti dalla bellezza con la musica in preghiera

Nel corso del XXV anno di Fondazione dell’Istituto religioso delle Suore del Bell’Amore, un nuovo appuntamento è previsto venerdì 31 maggio 2019, alle ore 18.30, alla Cappella Palatina del Palazzo dei Normanni. Un momento di ascolto e preghiera guidato attraverso la musica. Per la prima volta maestri provenienti da varie città e di diversa formazione musicale interpreteranno alcuni dei brani musicali di suor Nunziella che, pur non essendo una musicista, ha avvertito, a un certo punto, l’esigenza di comunicare lo spirito del Bell’Amore anche attraverso dei canti e delle melodie.

Sarà possibile seguire l’evento in diretta al link: http://www.suorebellamore.it/it/31-maggio-2019

 4. Ritiro dell’Apostolato della preghiera

Giovedì 30 maggio 2019, al Santuario mariano di Altavilla Milicia si svolgerà ritiro interparrocchiale dell’Apostolato della preghiera che comprende i paesi di Bagheria, Casteldaccia, Aspra, Porticello, Sant’Elia e Ficarazzi. Il ritiro avrà inizio alle ore 9 con la recita del santo Rosario a cui seguirà una relazione del diacono don Matteo Lo Coco sulla Carità e al termine la concelebrazione Eucaristica che sarà presieduta da p. Salvatore Fiumanò, direttore diocesano dell’Apostolato della preghiera.

“L’invito è rivolto a tutti coloro che coltivano e promuovono la devozione al Sacro Cuore di Gesù – dice Maria Buttitta, responsabile dell’Adp di Altavilla Milicia – e fanno parte della grande famiglia dell’Apostolato della preghiera, soprattutto nel 175° anniversario dell’istituzione dell’Adp”.

 5. “Settimana Giovani – Cristo vive e ti vuole vivo”.

Ha avuto inizio lunedì 27 maggio e proseguirà fino a domenica 2 giugno 2019 l’iniziativa proposta dai giovani della parrocchia di Sant’Ernesto e di San Giuseppe Cottolengo denominata l’iniziativa “Settimana Giovani – Cristo vive e ti vuole vivo”. Previste varie iniziative (culinarie, ricreative, artistiche e culturali) rivolte ai giovani della città. La più importante è fissata per giovedì 30 maggio 2019, alle 21 nel salone parrocchiale dove si svolgerà un confronto sul documento finale del Sinodo dei Giovani dal titolo “Christus vivit”, con due comunicazioni iniziali, quella di don Riccardo Garzari, Cappellano Universitario di Palermo e quella del prof. Giuseppe Savagnone. I lavori saranno moderati dalla giornalista Alessandra Turrisi.

6. Festeggiamenti in onore di Sant’Antonio a Bagheria

La Comunità parrocchiale guidata da fra Tindaro Faranda organizza i festeggiamenti in onore del santo patrono Sant’Antonio a Bagheria, dal 1 al 13 giugno. In programma, celebrazioni liturgiche e momenti di riflessione e svago per i grandi e piccoli.

Ogni giorno sarà celebrata la santa Messa alle ore 7 – 9 e 18. La tredicina sarà predicata da fra Lorenzo Iacono Ofm.

Prevista anche l’accoglienza delle reliquie maggiori del santo da Padova. L’accoglienza in via Passo del Carretto e la fiaccolata fino in chiesa sarà il 9 giugno alle ore 21,30, il 10 giugno alle 10 il pellegrinaggio di bambini e dei fanciulli e alle 21 la veglia di preghiera. L’11 giugno alle 10 il pellegrinaggio dei malati e alle 19,30 il saluto e la partenza delle reliquie.

Per i momenti insieme, l‘8 e il 9 giugno dalle ore 10.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 19.30 “Bimbi in festa” con giochi nel cortile parrocchiale. Il 13 giugno la processione per le vie della città alle ore 19 e in serata cabaret in piazza Sant’Antonio con “Signora Titina e Nino Di Franco”. Infine il 29 giugno, alle ore 21 è prevista la commedia in tre atti “U bellu pezzu i mobili”.

 

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

1. INvisibilia: tour attraverso le sale museali

Nell’ambito delle iniziative di INvisibilia, giovedì 30 maggio 2019, dalle ore 19 alle ore 20, il vicedirettore e curatore scientifico del Museo Diocesano di Palermo, prof. Pierfrancesco Palazzotto, accompagnerà i presenti in un tour attraverso le sale museali.

INvisibilia prevede un ricco calendario di appuntamenti culturali nel centro storico della città dedicati alle parole, alle immagini e ai suoni del Sacro.

INvisibilia è organizzato dall’Arcidiocesi di Palermo – Ufficio Beni Culturali in collaborazione con l’Università degli Studi di Palermo, l’Accademia delle Belle Arti, il Conservatorio Scarlatta, alcune confraternite mariane, l’Orchestra e il Coro Quattrocanti. Concerti, conversazioni tematiche, celebrazioni eucaristiche per immergersi nelle bellezze artistiche religiose della città e scoprirne i valori spirituali.

E ancora momenti di preghiera in musica, con la recita dei misteri del rosario e con la lettura di testi scelti dagli scritti di san Francesco e di San Filippo Neri, una mostra sui beni culturali di Ciminna e un omaggio a Leonardo nel cinquecentesimo della sua morte con una conferenza di Vittorio Sgarbi. Per partecipare è necessario prenotarsi presso l’organizzazione recandosi all’info point dell’Area Quaroni in via Maqueda o telefonando allo 091/2713837. Ingresso a pagamento a cura dell’organizzazione di INvisibilia.

Info Museo Diocesano di Palermo: via Matteo Bonello, 2 (Palazzo Arcivescovile di Palermo), accanto alla Cattedrale – 091/6077303 – 091/6077215 – museo@diocesipa.it

www.museodiocesanopa.it

Facebok: Museo Diocesano di Palermo (mudipa)

Instagram: museodiocesanopalermo #mudipa

Twitter: Museo Diocesano Pa  @MuDiPalermo

Pinterest: Museo Diocesano Palermo

Youtube: museo diocesano di palermo

 2. Don Vincenzo Puccio vola alle olimpiadi dei piccoli stati

Don Vincenzo Puccio all’età di 16 anni era una promessa dell’atletica italiana, da Vita, un paesino in provincia di Trapani, si è trasferito a Bagheria per farsi allenare dal professore Tommaso Ticali e inseguire il suo sogno di partecipare alle olimpiadi. Siamo nel 1990, Vincenzo si allena con grande determinazione e migliora continuamente le sue prestazioni,  l’allenatore Tommaso Ticali che  poi legherà il suo nome anche a maratoneti del calibro  mondiale come Vincenzo Modica (argento mondiale nel 1999) e Anna Incerti (campionessa europea nel 2010), lo iscrive alla prova dei 1.500 metri dei campionati regionali siciliani, dove Vincenzo  trionfa in 3’51’’,nel  giro di due anni riesce ad  affermarsi anche a livello nazionale, ma all’età di 20 anni ha sentito il richiamo del signore e improvvisamente molla tutto e va in seminario.  Una volta ordinato sacerdote è tornato in Sicilia, durante una benedizione conosce un maratoneta che lo invita a correre con lui e così, nel 2010, decide di riannodare il filo reciso 18 anni prima. Riprende ad allenarsi e, dopo qualche contrattempo fisico dovuto ai tanti chili in più e ad una forma da recuperare, dal 2012 non si è più fermato,le gambe reggono bene e il parroco di Barcellona pozzo di gotto contatta il suo vecchio allenatore Tommaso Ticali,  e inizia una preparazione mirata per realizzare i suoi obiettivi.

Nel 2019 si tessera con l’atletica vaticana, dove comincia a mietere successi anche internazionali, recentemente ha vinto a Wittenberg (Germania) una mezza maratona col tempo record di 1 ora dodici minuti e venticinque secondi, ed in questi giorni è arrivata dalla santa sede la convocazione per partecipare alle olimpiadi dei piccoli stati  che si terranno in Montenegro», Vincenzo gareggerà il 28 maggio nei cinquemila metri e il 31 maggio nei diecimila metri.

Don Vincenzo Puccio, che prima di ogni gara chiede agli organizzatori di poter benedire gli atleti alla partenza, e al traguardo ha un rito, si inginocchia e invoca: «Sicilia rialzati!». Un prete “antimafia”, sempre in prima linea don Vincenzo, che molto spesso si piazza anche davanti agli avversari: è 1° nel ranking dei maratoneti over 45.

All’Atletica Vaticana lo spirito cristiano si rincorre con quello olimpico. A tal proposito: è possibile pensare a un futuro debutto alle Olimpiadi? «Perché no? – conclude monsignor Sánchez Toca – A Tokyo 2020 non ci saranno atleti vaticani ma un osservatore – come ai Giochi invernali del 2018 in Corea – che parteciperà ai lavori del Cio Internazionale con cui la Santa Sede ha in corso l’elaborazione di un vero e proprio “Accordo”. Da Parigi 2024 o da Los Angeles 2028, potremmo fare progetti più concreti, ma sempre con un iter condiviso con il Cio». Nel frattempo, l’Athletica Vaticana corre incontro al mondo.

3. A Bagheria si parla di dipendenze

Primi passi verso la Conferenza nazionale: “Quali attenzioni dello Stato per le dipendenze”. Se ne parlerà nel corso di una due giorni in programma nella sala Borremans di palazzo Butera a Bagheria venerdì 31 maggio e sabato 1 giugno 2019. All’incontro, organizzato da Intercear, il Coordinamento enti ausiliari regionali, prenderà parte l’arcivescovo, mons. Corrado Lorefice che aprirà i lavori alle ore 9.30. saranno presenti anche l’assessore regionale alla Famiglia Antonio Scavone, l’assessore regionale alla Sanità Ruggero Razza, l’assessore regionale al Territorio e ambiente Salvatore Cordaro, il sindaco Filippo Tripoli, l’assessore alle Politiche sociali del comune Emanuele Tornatore e il presidente Cears Sicilia Giosuè Greco.

Seguiranno le relazioni che proseguiranno anche il giorno seguente. Al termine sarà elaborata e approvata una nota conclusiva.

4. Rassegna “Palermo Musica Antica”, XXX Edizione

Domenica 2 giugno 2019, alle ore 21.15, all’Oratorio di S. Maria del Piliere di piazzetta Angelini, Via Bara all’Olivella 1 a Palermo, si svolgerà la rassegna di Musica Antica.

La XXX rassegna OBS “Palermo Musica Antica” – Volti Nuovi della Musica Antica propone al pubblico palermitano il giovane flautista traversiere Luca Enrico. Nato a Modica, ha compiuto gli studi accademici di flauto traverso a Catania sotto la guida di Elena Favaron per poi perfezionarsi con lo strumento moderno e con quello antico. Strumentista dalle basi solidissime, Luca Enrico mostra una speciale sensibilità nell’esaltare le caratteristiche peculiari degli strumenti d’epoca. Si cimenta in un impegnativo programma che comprende la Sonata BWV 1030 di Bach padre e altre significative composizioni di Haendel, Telemann e Quantz. A dialogare col flauto (e solista in brani di C.Ph.E. e W.F. Bach) siederà al clavicembalo Luca Ambrosio, vulcanico musicista noto al nostro pubblico per la sua partecipazione a diversi prestigiosi progetti OBS.

Info e prenotazioni: 3477572161 – leselements@libero.it

 5. Sul Tgweb si parla di dipendenze

Un Seminario nazionale sulle dipendenze, l’Arcivescovo incontra i giovani del V Vicariato ad Altavilla Milicia e  la Giornata delle Comunicazioni sociali con l’Arcivescovo e don Fortunato Di Noto. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sul sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.

Guarda il Tgweb: https://www.youtube.com/user/tgwebdiocesipa