I vescovi di Sicilia concelebrano nella Valle dei Templi

Tag:, ,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

IN QUESTO NUMERO


IN PRIMO PIANO
• I vescovi di Sicilia concelebrano nella Valle dei Templi

NOTIZIE DIOCESIPA
* “Settimana dei migranti” Per una cultura dell’incontro. Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro
* [In]Visibilia l’arte nata per la preghiera

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
• Lotta allo spreco di farmaci: A Palermo servizio di raccolta solidale di farmaci non scaduti
• A Palermo “Mariatona” con Radio Maria
• Pastorale della Famiglia. S. Maria di Cana, accoglienza e sostegno per le persone separate o divorziate non risposate né conviventi.
• Raduno Ciclistico “Padre Pino Puglisi”
• Corso di base “Esorcismo e preghiera di liberazione”
• Incontro di preghiera ecumenica in preparazione alla Pentecoste

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
• Cerimonia premiazione Concorso “Settimana Santa a Palermo”
• Progetto del Movimento dei Focolari a 20 anni dal conferimento della cittadinanza onoraria a Chiara Lubich
• Focus sul libro di Juliàn Carròn e Andrea Tornielli: Dov’è Dio?
• A Marsala la Giornata sacerdotale mariana 2018
• Sul Tgweb si parla della Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali

__________________________________________________________________________

IN PRIMO PIANO
1. I vescovi di Sicilia concelebrano nella Valle dei Templi

Ai piedi del Tempio della Concordia, ad Agrigento, i vescovi delle diciotto diocesi di Sicilia hanno concelebrato solennemente messa, ricordando il 25° anniversario dall’appello di san Giovanni Paolo II per la conversione dei mafiosi. A presiedere la celebrazione il card. Francesco Montenegro, arcivescovo di Agrigento, che ha letto un messaggio da parte della Segreteria di Stato del Vaticano.
A guidare la riflessione, nell’omelia, mons. Salvatore Gristina, arcivescovo di Catania e Presidente della Conferenza Episcopale Siciliana, che ha ripreso “il forte e diretto monito ai responsabili, ai colpevoli di disturbare la pace e di portare sulle loro coscienze tante vittime umane, quel grido Convertitevi che, come in seguito Egli sottolineò, gli sgorgò dal cuore. Convertitevi è il titolo della lettera che oggi noi vescovi di Sicilia consegniamo alle nostre comunità a 25 anni dall’appello di Giovanni Paolo II. Anche questa Lettera sgorga dal cuore – ha detto il presule -, dal cuore di noi vescovi, a nome dei quali desidero dirvi che, indirizzandovela, vogliamo, come Paolo, essere ‘amorevoli in mezzo a voi come una madre nutre e ha cura delle proprie creature’. Con Giovanni Paolo II vogliamo rinnovare l’invito “Convertitevi” nei riguardi di coloro, uomini e donne, giovani ed adulti, che continuano a violare il diritto santissimo di Dio “non uccidere” e a comportarsi calpestando la dignità, la serenità di tante persone, famiglie e comunità. Preghiamo affinché, con umiltà e coraggio, accolgano l’invito a deporre le armi della violenza, a rifuggire ogni iniquità, ad abbandonare ogni atteggiamento di illegalità e corruzione. E così la loro vita si aprirà a pensieri ed azioni di pentimento e di riprovazione del male commesso ed essi diventeranno operatori di pace nella legalità, nella giustizia e nella solidarietà”.

NOTIZIE DIOCESIPA
1. “Settimana dei migranti” Per una cultura dell’incontro. Il nostro patrimonio: dove il passato incontra il futuro

Dibattiti, incontri, mostre, teatro, musica e cibo. Una ‘Settimana dei migranti’ che è soprattutto una ‘Festa dei popoli’. A Palermo si crede e si lavora alla costruzione di una cultura dell’incontro. E’ lo spirito – che esprime anche il senso di una sfida decisiva – dell’evento che dal 14 al 20 maggio vedrà il capoluogo siciliano al centro di una intensa, suggestiva e vivace attività. Mentre altrove si realizzano muri e barriere di ogni tipo, Palermo crede che sia possibile attraversare percorsi di convivenza, facendo leva su un passato intessuto di contaminazioni e investendo su nuovi modelli di integrazione. Così, questo appuntamento – voluto dall’Arcidiocesi, pensato da Caritas, Migrantes e Ufficio Missionario, e sostenuto da Comune, scuole, realtà di volontariato e associative e comunità di migranti – vuole essere anche un contributo perché la Capitale della cultura si colori ancora di più della bellezza e della ricchezza della diversità.
I TEMI E LE PROPOSTE. L’ARTE E IL GIOCO
Il tema dei migranti, da anni in vario modo al centro dell’agenda politica, della riflessione civile e dell’impegno sociale, sarà affrontato in diverse tavole rotonde: si cercherà di approfondire la questione dello “straniero” nella teologia biblica e in quella islamica; di sfatare i luoghi comuni alla base di molti pregiudizi; saranno approfondite le risposte positive all’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati e condivise le buone prassi dell’educazione interculturale nelle nostre scuole.
Una mostra proverà ad aprire uno squarcio sui volti giovani dell’Italia multietnica, così come tenteranno di farlo la rappresentazione teatrale “Medea: l’isola delle lacrime” e il concerto dell’orchestra giovanile “Quattro canti” e della corale “Arcobaleno dei popoli”, quale esempio di un dialogo virtuoso tra ragazzi di origini culturali diverse. Attraverso il gioco, la pallavolo e il cricket, aperti all’accoglienza di tutti, si intende contribuire a invertire la tendenza di considerare l’altro come un concorrente o un qualcuno da dominare.
LA FESTA DEI POPOLI
Culmine di questa settimana sarà la “Festa dei Popoli”, domenica 20, dalla 10 alle 20.30, al Foro Italico: attraverso una ludoteca animata da persone di culture diverse, viene offerta ai bambini l’opportunità di vivere un tempo speciale di gioco e di festa. Gli alunni di due Licei artistici della città esporranno i loro lavori per dire come vedono un futuro con i migranti. Il dono dei loro lavori servirà all’acquisto del materiale scolastico per una scuola in Guinea Bissau. In un altro istituto superiore, poi, si preparano ‘danze interculturali’. Diverse comunità etniche presenti in città daranno a tutti l’opportunità di gustare pietanze tipiche. E’ anche l’opportunità di far vedere le bellezze dei loro Paesi attraverso foto, tessuti e molto altro ancora. In serata, infine, canti, danze, coreografie e presentazione dei vestiti tradizionali.
IL PROGRAMMA
Da lunedì 14 a sabato 19 maggio 2018 mostra “Nuove generazioni. I volti giovani dell’Italia multietnica” (Chiesa S. Maria dei Miracoli, piazza Marina, ore 9-13 e 16-19). Lunedì 14, alle 18, conferenza “Mio padre era un Arameo errante”. Lo straniero nella teologia biblica ed islamica (Chiesa S. Maria della Catena, Piazzetta delle Dogane). Martedi 15, alle 18, Laboratorio “Vi è stato detto …ma io vi dico” (Mt 5,44). Dal pregiudizio all’incontro (Parrocchie Annunciazione del Signore e Santa Teresa del Bambin Gesù. Alle 20, concerto “Sinfonia di popoli”, Orchestra giovanile dei “Quattro canti”, Corale interculturale “Arcobaleno di popoli” (Chiesa S. Caterina, Piazza Bellini). Mercoledì 16, alle 18, tavola rotonda su “Quale futuro possibile per i minori stranieri non accompagnati”, ex chiesa di S. Mattia dei Crociferi, via Torremuzza, 28 . Giovedì 17, alle 18, Laboratorio “Vi è stato detto …ma io vi dico”. Dal pregiudizio all’incontro (Parrocchie Maria SS. Del Carmelo di Bagheria e San Gaetano a Misilmeri).  Alle 21, Teatro: “Medea. L’isola delle lacrime” (Teatro don Bosco “Villa Ranchibile”). Venerdì 18 alle 10 – Tavola rotonda: “Le buone prassi nell’educazione interculturale” (ItalStra, Piazza S. Antonino 1). Sabato 19, alle 21, Veglia di preghiera “La nostra patria è nei cieli”, in cattedrale. Domenica 20, dalle 10 alle 20.30, Festa dei popoli. “Per una cultura dell’incontro”, arte, giochi, cucina, spettacolo, festa (Foro Italico Umberto I): alle 10, presentazione mostra elaborati degli alunni dei Licei artistici: “E. Catalano” e “Ragusa Kiyohara”; alle 13 “I sapori dei popoli”, assaggi di cucina multietnica;  alle 15 Ludoteca per bambini, gioco ed introduzione al cricket; alle 18 performance: musica, canti, danze e coreografie.
Il programma completo su www.arcobalenodipopoli.it
Per informazioni: giumarinaro70@gmail.com – tel. 337/532593

2. [In]Visibilia l’arte nata per la preghiera
Prosegue il programma di [In]Visibilia, parole, immagini e suoni del sacro, un mese – dal 3 al 31 maggio – di musica, incontri, azioni teatrali e momenti di preghiera proposti dalla Diocesi di Palermo per riscoprire il significato delle tante bellezze d’arte contenute nei nostri monumenti religiosi.
Le visite guidate con spiegazioni teologiche a cura di docenti di religione: Venerdì 11, sabato 12 e domenica 13, dalle ore 16 alle 20, si potranno visitare le chiese della Concezione al Capo, Santa Caterina e SS. Salvatore e degli oratori di S. Cita, S. Caterina d’Alessandria, San Domenico e San Lorenzo. Il costo del biglietto è di 5 euro per tutti e sette i luoghi.
Sempre, venerdì 11 maggio alle 20.30, nella Chiesa di S. Caterina in piazza Bellini è in programma “Parole e musica: la mistica di S. Caterina”, appuntamento dedicato alla spiritualità dell’Ordine monastico delle domenicane. L’attore Roberto Burgio leggerà brani dalla copiosa produzione della santa senese, patrona d’Italia insieme a S. Francesco d’Assisi. Le letture saranno intervallate dalla musica del chitarrista Giulio Salsone, allievo del maestro Salvo Pirrello del Conservatorio di Palermo.  L’iniziativa è realizzata anche in collaborazione col Teatro Biondo. L’ingresso è libero.
Sabato 12 alle ore 21, all’Oratorio di S. Cita, per “Preghiere e musica”, si svolgerà il primo dei 3 appuntamenti dedicati ai misteri del Rosario a cura del Seminario arcivescovile con interventi musicali del “Duo Made”: Pietro Marchese, mandolino barocco, e Romina Denaro, contrabbasso.  L’ingresso è libero.
Lunedì 14 maggio alle 21, è in programma un Evento straordinario dal titolo Notte in Monastero. Viaggio nella spiritualità domenicana del Monastero di S. Caterina a cura di Nicole Oliveri. La quota di partecipazione, che prevede anche la degustazione di dolci tipici del Monastero, è di € 15.00. I posti sono limitati.  Per prenotazioni chiamare il 3275882302, o scrivere a info.monasterosantacaterina@gmail.com
https://www.facebook.com/invisibiliapalermo/

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
1. Lotta allo spreco di farmaci: A Palermo servizio di raccolta solidale di farmaci non scaduti

Contestualmente all’entrata in vigore, del regolamento attuativo della legge del 2016 per la lotta allo spreco di farmaci e per il loro recupero e distribuzione a soggetti bisognosi, prende il via a Palermo un servizio di raccolta solidale di farmaci non ancora scaduti, che le famiglie potranno donare depositandoli negli appositi contenitori in cartone ecosostenibile e con sacchetti biodegradabili recanti la dicitura “Progetto Raccogliamo la solidarietà”, che troveranno all’interno delle farmacie della città, affinché siano destinati a chi non può permettersi di acquistarli. Si possono donare solo farmaci integri e con scadenza superiore a sei mesi; sono esclusi quelli da conservare in frigo, quelli contenenti stupefacenti, i prodotti psicotropi e quelli dispensati solo dagli ospedali.
Secondo quanto dispongono il protocollo d’intesa, firmato oggi a Palazzo delle Aquile, che coinvolge il Comune di Palermo, l’Ordine provinciale dei farmacisti e Federfarma Palermo, e l’allegato disciplinare che riprende i contenuti del regolamento normativo, la cooperativa sociale “Giorgio La Pira”, con sedi nel quartiere di Brancaccio, a Enna e in Romania (e che ha alle spalle una quasi decennale esperienza di assistenza attraverso la propria farmacia solidale, terapie per bambini autistici e consulenze gratuite), inserirà in una banca dati appositamente creata i farmaci recuperati dai contenitori ubicati nelle farmacie e ne curerà la distribuzione diretta, dietro presentazione di ricetta medica, ai propri assistiti e agli enti caritatevoli che ne faranno richiesta.
“Abbiamo creato una rete – ha spiegato l’assessora comunale alla Scuola e Salute, Giovanna Marano – fra le farmacie, intese come punto di incontro con i cittadini e come punti di raccolta presenti capillarmente i città, e la solidarietà rappresentata dalla coop ‘Giorgio La Pira’, abbinando anche la tutela ambientale attraverso il recupero di farmaci ancora utili e che altrimenti finirebbero tra i rifiuti. Puntiamo molto – ha aggiunto – sulla capacità dei bambini di sensibilizzare i genitori, e proprio per questo il progetto prevede anche una campagna di promozione del progetto nelle scuole”.
“Questa iniziativa – ha aggiunto Roberto Tobia, presidente di Federfarma Palermo – conferma e rafforza il ruolo sociale della farmacia nella comunità in cui opera. Siamo la porta d’ingresso del cittadino nel mondo della salute, uno sportello di prossimità a cui rivolgersi, come presidio di front office del servizio sanitario nazionale, in cui trovare competenze specifiche e, quindi, anche attenzione alle problematiche sociali, perché siamo professionisti amici della gente”.
Antonino D’Alessandro e Mario Bilardo, rispettivamente presidente e segretario dell’Ordine dei farmacisti, hanno ricordato che “secondo un’indagine Doxa, il 25% delle famiglie italiane non indigenti almeno una volta ha dovuto rinunciare ad acquistare farmaci, soprattutto al Sud e nelle Isole, mentre il 75 per cento delle famiglie conserva farmaci inutilizzati non scaduti. Siamo certi che questa iniziativa incontrerà la generosità dei palermitani e potrà, così, andare a beneficio non solo degli indigenti, ma anche di una fascia sempre più crescente di povertà sanitaria”.
Gianfranco Marotta, presidente della coop sociale “Giorgio La Pira”, ha auspicato che il progetto possa estendersi presto anche alle farmacie del territorio provinciale, mentre Michele Marchesoli, Markenting e Business Development Manager della Aurobindo Pharma, produttore di farmaci equivalenti che ha sponsorizzato con un contributo incondizionato l’acquisto dei contenitori, ha osservato che “l’accessibilità alle cure da parte di tutti è un principio per noi fondamentale”.

2. A Palermo “Mariatona” con Radio Maria
Un punto di contatto dopo le  Sante Messe domenicali nelle parrocchie di Santa Silvia, Cuore Eucaristico di Gesù, Maria Ss. delle Grazie e San Giorgio martire a Caccamo. Una diretta di Radio Maria con la Santa Messa, alle ore 10.30 sarà realizzata domenica 13 maggio 2018 dalla Parrocchia di Santa Maria La Reale dei padri agostiniani.

3. Pastorale della Famiglia. S. Maria di Cana, accoglienza e sostegno per le persone separate o divorziate non risposate né conviventi.
Proseguono gli incontri di sostegno e condivisione. Domenica 13 maggio pv alle ore 17.30, l’appuntamento è nei locali della parrocchia Santo Spirito via F. Juvara n. 43.
Gli incontri sono aperti a tutti in particolare anche ai familiari delle persone separate e a chiunque desideri essere di sostegno alle famiglie ferite dalla separazione dei coniugi. Per informazioni tel 328.5330997 – 091.345744.

4. Raduno Ciclistico “Padre Pino Puglisi”
La Parrocchia “San Giorgio Martire” e l’Associazione Ciclistica “Monte Rotondo” di Caccamo, con il patrocinio dell’Opes Sicilia, organizzano il VI Raduno Ciclistico “Padre Pino Puglisi”
che si terrà a Caccamo domenica 13 maggio 2018.
Si inizierà alle ore 8.45 con il Raduno a Piazza Duomo, dove saranno verificate le iscrizioni dei partecipanti e consegnati i gadget. Alle 9.15, inizierà “Pedaliamo insieme”, la passeggiata ciclistica per le vie cittadine. La scadenza per le iscrizioni all’evento è fissata al 10 maggio 2018. Per conoscere il Regolamento e il modulo d’iscrizione consultare il sito www.sangiorgiocaccamo.it

5. Corso di base “Esorcismo e preghiera di liberazione”
Nell’ambito del corso di base su “Esorcismo e preghiera di liberazione”, organizzato dal Gris Diocesano di Palermo, diretto dal prof. Tullio di Fiore, sabato 12 maggio 2018, alle ore 16, presso la casa diocesana “Card. Salvatore Pappalardo di Baida sarà tenuta una relazione sugli Aspetti giuridici. Relazionerà il dott. Nardi.
Il corso si concluderà con l’intervento di don Fortunato Di Noto che tratterà il tema: “Aspetto fenomenologico in relazione all’uso consapevole delle nuove tecnologie”.
Info: GRIS diocesano di Palermo sede Parrocchia SS. Salvatore Corso dei Mille 751 telefax 091/473287 Cell. 333/3045440.

6. Incontro di preghiera ecumenica in preparazione alla Pentecoste  
Martedì 15 maggio 2018, alle ore 18 presso la Parrocchia Ss. Pietro e Paolo in via F. Bentivegna, 62/b a Palermo (Dietro la Banca d’Italia) si svolgerà un incontro di preghiera ecumenica in preparazione alla Pentecoste.
Promuovono l’incontro Chiesa Evangelica Luterana – Chiesa Anglicana Chiesa Evangelica Valdese Metodista – Chiesa Cattolica – Eparchia di Piana degli Albanesi – Patriarcato Ortodosso di Romania – Patriarcato Ortodosso di Costantinopoli – Patriarcato Ortodosso di Mosca Chiesa Cristiana Evangelica della Riconciliazione – Chiesa Cristiana Avventista del 7° giorno. A cura dell’Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo ed il Dialogo Interreligioso  della Diocesi di Palermo, diretto da don Piero Magro.

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
1. Cerimonia premiazione Concorso “Settimana Santa a Palermo”

Lunedì 14 maggio 2018, alle ore 17, nel salone Lavitrano della Curia Arcivescovile in via Bonello a Palermo, si svolgerà la cerimonia di premiazione del concorso fotografico
“La Settimana Santa a Palermo”. Le foto pubblicate sul sito Facebook dell’Arcidiocesi https://www.facebook.com/DiocesiPalermo/?ref=bookmarks, sono state scelte da una Giuria popolare e da una formata da fotografi professionisti.
Nella stessa occasione  si svolgerà il Seminario di studio sul tema “Fake news e giornalismo di Pace” sul Messaggio del Santo Padre Francesco della 52° giornata mondiale delle Comunicazioni Sociali. Interverranno il direttore dell’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, dr. Pino Grasso e il presidente della sezione palermitana dell’Ucsi, prof. Michelangelo Nasca. La premiazione sarà effettuata dall’Arcivescovo mons. Corrado Lorefice.

2. Progetto del Movimento dei Focolari a 20 anni dal conferimento della cittadinanza onoraria a Chiara Lubich
Dal 12 al 14 maggio eventi artistici e culturali, workshop con i giovani, incontri nei quartieri e nelle scuole. Il contributo del Movimento dei Focolari per “Palermo, capitale italiana della cultura 2018”, a vent’anni dalla cittadinanza onoraria di Chiara Lubich. In città anche la presidente del Movimento internazionale dei Focolari Maria Voce. La città rinnova il suo legame con il carisma dell’unità del Movimento dei Focolari: eventi artistici, workshop, incontri nel segno del dialogo tra chiese e religioni, momenti di condivisione nei quartieri alla riscoperta dell’anima di una città che ha fatto dell’incontro tra le culture la cifra estetica ed etica della propria identità più autentica. Questo è il ricco programma del Progetto “Palermo, capitale della Cultura dell’Unità e della Fraternità” che i Focolari vogliono offrire all’interno delle manifestazioni per “Palermo Capitale italiana della cultura 2018”. A vent’anni dal conferimento alla fondatrice, Chiara Lubich, della cittadinanza onoraria di Palermo da parte del Sindaco Leoluca Orlando, la comunità dei Focolari vuole offrire il proprio contributo al cammino di tutta la cittadinanza verso la costruzione di una città dell’accoglienza e dei diritti, con i valori della fraternità e della continua ricerca del dialogo tra chiese, fedi, nel tessuto sociale anche quello più lacerato dall’illegalità. Per tre giorni Palermo sarà un laboratorio permanente della cultura dell’unità, con un ricco programma di iniziative, con la presenza di Maria Voce e Jesús Morán, rispettivamente presidente e copresidente del Movimento dei Focolari, del prof. Piero Coda, preside dell’Istituto Universitario Sophia (Loppiano – FI) e della band musicale internazionale Gen Verde che, dopo la fortunata esperienza dello scorso anno, ritorna in città per un Concerto e per nuovi workshop che si terranno, per gli studenti dei Licei “E.Basile” e “D.Dolci”, presso il Liceo Scientifico “E. Basile”, in cui coniugare multiculturalità e musica, divertimento e fraternità. S.E.R. Mons. Corrado Lorefice, Arcivescovo di Palermo, sarà presente al Convegno ecumenico e alla Tavola Rotonda organizzata dalla Facoltà teologica di Sicilia. Tra le proposte in programma:
· Convegno “Relazionalità e Diritto: il bene relazionale e i beni comuni” – Sala Piersanti Mattarella, Palazzo dei Normanni, sabato 12 maggio alle ore 9.00;
· Convegno ecumenico “Insieme nella Carità, dal dialogo alla cooperazione”  – Teatro Golden, via Terrasanta, domenica 13 maggio alle ore 16.15;
· Concerto “On the other side” – Gen Verde, International Performing Arts Group – Teatro Golden, via Terrasanta, domenica 13 maggio alle ore 20.30;
· Tavola rotonda “Il contributo della cultura dell’Unità all’umanesimo popolare” – Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia, via Vittorio Emanuele 463, lunedì 14 maggio ore Info: https://drive.google.com/open?id=1OSI3Nin_XcoI8Jubecw30b4LebHQaPFS

3. Focus sul libro di Juliàn Carròn e Andrea Tornielli: Dov’è Dio?
La Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia, con la collaborazione del Centro Culturale “Il Sentiero” di Palermo, organizza una giornata di analisi e dibattiti su alcuni dei brani di “Dov’è Dio? La fede cristiana al tempo della grande incertezza”, il libro-intervista di Julián Carrón, presbitero, teologo, linguista e docente spagnolo, con Andrea Tornielli, vaticanista de “La Stampa”.
L’incontro è previsto giovedì pomeriggio 17 maggio 2018, alle ore 17, nell’Aula Magna della Facoltà Teologica di Sicilia in corso Vittorio Emanuele, 463 a Palermo.
Interverranno Massimo Naro, Docente di Teologia Sistematica presso la Facoltà Teologica di Sicilia, Gianbattista Tona, Magistrato, Costantino Esposito, Ordinario di Storia della Filosofia dell’Università di Bari. Modera Salvatore Taormina, responsabile diocesano di Comunione e Liberazione.

4. A Marsala la Giornata sacerdotale mariana 2018
Martedì 15 maggio 2018, si svolgerà la Giornata sacerdotale regionale mariana del 2018 presso il Santuario di Maria Ss. della Cava di Marsala che festeggia il 500° anniversario del ritrovamento di un prezioso simulacro di Madonna con Bambino, invocata sotto il titolo di Maria Ss. della Cava. Questo titolo nasce dal luogo, una cava di tufo appunto, in cui la venerata immagine è stata rinvenuta.
Il programma prevede, alle ore 9.30, l’accoglienza e i saluti. Alle ore 10 il consueto momento di preghiera e meditazione che quest’anno sarà dedicato al tema “Maternità di Maria, maternità della Chiesa”. A guidare la riflessione sarà Cristina Simonelli, presidente del Coordinamento teologhe italiane e docente di Teologia patristica a Verona, presso la Facoltà dell’Italia Settentrionale.
Alle ore 11.30, nella Chiesa Madre di Marsala, la concelebrazione eucaristica con i vescovi e i presbiteri di Sicilia, al termine della quale, in processione con il simulacro di Maria Ss. della Cava, si raggiungerà il Santuario per l’atto di affidamento alla Madonna.
L’incontro s’inserisce nel corso di un Anno giubilare straordinario, arricchito dalle speciali indulgenze giubilari.
“La Chiesa locale e il suo presbiterio in modo particolare – scrive mons. Domenico Mogavero, vescovo di Mazara del Vallo, nel messaggio di saluto ai presbiteri di Sicilia – è lieta di accogliere quanti vorranno convenire per condividere la gioia della ricorrenza anniversaria e per unirsi alla preghiera e alla riflessione comunitaria di presbiteri e vescovi”.

5. Sul Tgweb si parla della Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali
Il Messaggio del Santo Padre Francesco per la Giornate Mondiale delle Comunicazioni Sociali sarà dibattuto nel salone Lavitrano con l’Arcivescovo, l’Ufficio missionario programma gli incontri di ascolto della Parola nei Centri di ascolto e l’sperienza missionaria in Camerun nei Villaggi della Diocesi d’Obala in Camerun. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sul sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi. Guarda il Tgweb