In Cattedrale ordinazioni presbiterali

Tag:, ,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

IN QUESTO NUMERO

 

IN PRIMO PIANO

  • Ordinazioni presbiterali la vigilia del 26° anniversario del martirio di padre Puglisi

 NOTIZIE DIOCESIPA

  • Festa in onore di Maria SS. Addolorata al Molo
  • A Misilmeri corso sui 10 Comandamenti
  • Nella chiesa del Carmine Maggiore a Ballarò la sacra Spina del capo di Gesù
  • Festa delle Sacre Stimmate di San Francesco a Termini Imerese

 NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

  • I media della C.E.I. insieme … per passione le parabole evangeliche per tornare a pensare
  • Programma Giornata Cultura Ebraica 2019
  • Sul Tgweb si parla delle celebrazioni in onore di padre Puglisi

 AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

  • Sul Tgweb si parla del Museo intitolato a padre Puglisi

 _________________________________________________

IN PRIMO PIANO

1. Ordinazioni presbiterali la vigilia del 26° anniversario del martirio di padre Puglisi

In occasione della Solennità dell’Esaltazione della Santa Croce sabato 14 settembre 2019, vigilia del 26° anniversario dell’uccisione del Beato padre Pino Puglisi, tre diaconi del Seminario Arcivescovile e due religiosi saranno ordinati presbiteri per l’imposizione delle mani e la preghiera consacratoria dell’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice nella chiesa Cattedrale di Palermo alle ore 10. Si tratta di don Francesco Cinà 30 anni, della parrocchia “Maria Santissima Consolatrice degli afflitti” (Villaggio Ruffini). Da sempre ha coltivato l’amore per la musica ed il canto, che ha anche studiato come disciplina, cercando così di impegnarsi in attività liturgiche. Ottenuto il diploma di perito agrario, ha intrapreso diverse attività lavorative, tra cui anche la gestione di un Internet Point. Ha conseguito il baccellierato in Sacra teologia. Presiederà la prima Eucaristia nella Parrocchia Maria Santissima Consolatrice degli afflitti, domenica 15 settembre alle ore 11.

Don Salvatore De Pasquale 25 anni, della parrocchia Santa Luisa De Marillac. Diplomato al liceo artistico Damiani Almeyda (sez. Architettura). È cresciuto nel contesto parrocchiale, maturando così il desiderio del sacerdozio. E’ stato coinvolto nell’animazione vocazionale, collaborando anche col Centro vocazionale diocesano e occupandosi del “Gruppo Karol”. Ha conseguito il baccellierato in Sacra teologia. Presiederà la prima Eucaristia nella Parrocchia Santa Luisa De Marillac, domenica 15 settembre alle ore 10.30.

Don Giuseppe Fricano 26 anni, diplomato all’Istituto tecnico-commerciale di Bagheria, sin dall’adolescenza ha sentito la vocazione alla vita sacerdotale frequentando la parrocchia del Santo Sepolcro. Ha conseguito il baccellierato in Sacra teologia. Presiederà la prima Eucaristia nella Parrocchia del Santo Sepolcro a Bagheria, domenica 15 settembre alle ore 18.30

I due religiosi che saranno ordinati pure nella stessa occasione sono il camilliano Dario Malizia e il comboniano Alessio Geraci.

Questa sera, mercoledì 11 settembre, alle ore 21, presso la cappella del Seminario arcivescovile si svolgerà un momento di preghiera in preparazione ad accogliere il dono che Dio farà sabato mattina alla Chiesa di Palermo ai giovani ordinandi.

 

NOTIZIE DIOCESIPA

1. Fratel Biagio arriva a Strasbrugo sede Parlamento Europeo

Il missionario laico Biagio Conte, dopo 65 giorni di cammino penitenziale, in cui ha percorso 1.000 km, arriverà domani alla sede di Strasburgo del Parlamento Europeo, cercherà di incontrare i responsabili e autorità dell’Unione Europea per consegnare loro una lettera. Ne dà notizia lo stesso Fratel Biagio con una telefonata fatta da un paesino tedesco ai volontari della missione.

Fratel Biagio è partito l’otto luglio, con il traghetto, dal porto di Palermo rendendosi esule dall’Italia sulle rotte dei migranti, approdando a Genova, per poi proseguire per Milano dove ha incontrato rappresentati del Comune di Milano e l’Arcivescovo di Milano Mario Delpini. Poi, sempre rigorosamente a piedi è andato in Svizzera, a Bellinzona, ha attraverso tutto il Ticino e ha scalato sotto la grandine il Monte San Gottardo. Il 14 agosto ha raggiunto il santuario di Sachseln dove è sepolto e venerato San Nicolao della Flue, patrono della Svizzera; lì ha pregato per tutto il popolo svizzero. Ha proseguito per la capitale svizzera Berna dove, al Palazzo Federale, ha incontrato dei gentili funzionari del Governo Svizzero. Ha parlato anche con tante persone comuni, sacerdoti e Vescovi, che lo hanno accolto e incoraggiato. Poi, nei giorni scorsi si è voluto recare a Baden, nel Canton Argovia, un comune della Svizzera di circa 20.000 abitanti, dove ha vissuto per qualche anno da piccolo. Suo padre, non trovando lavoro in Sicilia, si recò in Svizzera, con tutta la famiglia, come migrante.

In diverse zone della Svizzera Fratel Biagio ha trovato tanti migranti italiani provenienti dalla Sicilia, dalla Campania, dalla Calabria, dalla Puglia che lo hanno accolto con grande gioia. Ora mancano gli ultimi 30 km, perché il missionario arrivi a piedi a Strasburgo, sede del Parlamento Europeo, successivamente si incamminerà verso la sede europea di Lussemburgo e infine alla sede del Parlamento Europeo di Bruxelles.

 

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

1. Festa in onore di Maria SS. Addolorata al Molo

Sempre molto partecipata dai fedeli devoti di Maria SS. Addolorata che nutrono una profonda devozione verso il Venerato simulacro dell’Addolorata al Molo.

La festa, sempre Solenne e coinvolgente, è diventata un momento forte di dialogo e di confronto con il mondo del lavoro che nei Cantieri Navali di Palermo prospicienti la Parrocchia, trova un luogo altamente simbolico e significativo.

Si pregherà infatti, non solo per gli operai del Cantiere Navale, ma per tutte le realtà lavorative, ma anche per il lavoro che manca e per quanti soffrono a causa della mancanza endemica di lavoro nella nostra Città e nel nostro Paese.

Quest’anno il momento di preghiera ai Cantieri Navali è stato anticipato a giovedì 12 settembre ed i festeggiamenti il cui programma è stato approvato dal Centro Diocesano delle Confraternite e dal parroco, mons. Giovanni Cassata, nonché Delegato Arcivescovile delle Confraternite laicali di Palermo avranno uno svolgimento prettamente liturgico nel corso della settimana, culmineranno poi con la Solenne processione per le vie del quartiere la domenica 15 settembre.

2. A Misilmeri corso sui 10 Comandamenti

Venerdì 13 settembre 2019, alle ore 21, riparte un nuovo ciclo nella parrocchia Cuore Immacolato di Maria a Misilmeri, il corso sui 10 Comandamenti.

“Recentemente sono stato a Frascati – dichiara il parroco, don Fabio Zaffuto – con più di 100 sacerdoti provenienti da tutta Italia ed Europa dove hanno predicato i 10 comandamenti. Mi sono reso conto che i 10 Comandamenti sono qualcosa di meraviglioso che viene da Dio che ha tanta voglia di muovere e toccare il mio e il cuore di tutti. Invito i fedeli a venire ad ascoltare anche solo per curiosità, anche soltanto la prima volta, sono certo che Dio farà il resto come lo ha fatto con tanti prima d’ora”.

 3. Nella chiesa del Carmine Maggiore a Ballarò la sacra Spina del capo di Gesù

Domenica 15 settembre 2019, presso la chiesa del Carmine Maggiore a Ballarò sarà esposta solennemente la sacra Spina del capo di Gesù portata a Palermo da Sant’Angelo martire nel 1200. La chiesa sarà aperta dalle 8.30 alle 13.00 e la santa Messa verrà celebrata alle ore 10.30 da P. Pietro Leta, carmelitano, rettore della chiesa. I fedeli potranno accostarsi all’insigne reliquia per venerarla.

 4. Festa delle Sacre Stimmate di San Francesco a Termini Imerese

Martedì 17 settembre a Termini Imerese si celebra solennemente la Festa delle Sacre Stimmate del Serafico Padre San Francesco. Il programma prevede alle ore 17.15 il canto del Vespro e alle ore 18 la celebrazione Eucaristica.

 

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

1. I media della C.E.I. insieme … per passione le parabole evangeliche per tornare a pensare

“Per questo parlo loro in parabole: perché pur vedendo non vedono, e pur udendo non odono e non comprendono… (Matteo 13,13). Anche oggi”. Questo il tema di “I media della C.E.. insieme… per passione!” – IV Edizione.

Dal 12 al 15 settembre, un avvenimento a carattere nazionale, giunto quest’anno alla quarta edizione, ma con un’interessante evoluzione: la “Festa di Avvenire”, diventa la “Festa di Avvenire, TV2000, inBlu Radio e AgenSIR”, ovvero i media di riferimento della Conferenza Episcopale Italiana (C.E.I.).

“Una novità non da poco” – come ha dichiarato don Ivan Maffeis, direttore nazionale dell’ufficio per le comunicazioni sociali della CEI – “segno eloquente di come il territorio dall’Arcidiocesi di Monreale offra un proprio, efficace, contributo a livello nazione per una interazione sempre maggiore fra le quattro testate dei media della Chiesa Italiana”.

Si tratta di un evento culturale che prende le mosse dalle provocazioni delle parabole evangeliche per essere declinato in tre fondamentali ambiti della vita di ogni giorno: l’arte, la giustizia e la società per confrontarsi su come la comunicazione sia sempre feconda e, come le parabole di Gesù, sproni sempre a una riflessione “altra”.

Promosso dall’Arcidiocesi di Monreale, l’evento, è organizzato dall’Ufficio diocesano per le Comunicazioni Sociali, diretto da don Antonio Chimenti e dalla Associazione culturale “Così, per… passione!” presieduta da Ino Cardinale,di Terrasini, in sinergia con l’Ufficio delle Comunicazioni della Conferenza Episcopale Italiana e le direzioni e le redazioni del quotidiano Avvenire, dell’emittente nazionale TV2000, della Radio cattolica InBlu e dell’Agenzia giornalistica religiosa AgeSIR, il tutto esemplarmente patrocinato dal Comune di Terrasini.

Nel susseguirsi delle giornate insieme con mons.Michele Pennisi, arcivescovo Monreale e Vice presidente della Conferenza Episcopale Siciliana; mons. José Tolentino Calaça de Mendonça, teologo e poeta – Archivista e Bibliotecario di Santa Romana Chiesa; mons. Antonino Raspanti, vescovo di Acireale e Vice Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, mons. Calogero Peri, vescovo di Caltagirone e Delegato per la Cultura e le Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Siciliana. Ci saranno i rappresentanti dell’arte: Pamela Villoresi, attrice di teatro – Direttrice Teatro Biondo Stabile di Palermo; Lina Bellanca, Soprintendente Beni Culturali ed Ambientali di Palermo; Lollo Franco, regista teatrale; Marcelo Cesena, compositore e pianista brasiliano; come anche i rappresentanti delle istituzioni: Nicola Morra, presidente Commissione parlamentare Antimafia; Nello Musumeci, Presidente Regione siciliana; Leoluca Orlando, sindaco di Palermo; Giovanni Cataldo, Comandante legione carabinieri “Sicilia“.

I volti dell’impegno sociale come don Antonio Mazzi – Comunità Exodus per il recupero di tossicodipendenti; Salvatore Martinez, Presidente nazionale Rinnovamento nello Spirito Santo;

e della comunicazione come Sergio Perugini, addetto valutazione dei film – Ufficio nazionale Comunicazioni sociali della C.E.I.; Ermes Maria Ronchi, teologo, saggista; Marco Tarquinio, direttore di Avvenire; Vincenzo Morgante, direttore TV2000 e inBlu Radio; Amerigo Vecchiarelli, direttore AgenSIR; Vincenzo Corrado, vice-direttore dell’Ufficio nazionale Comunicazioni sociali della C.E.I.

Quindi dal 12 al 15 settembre, la mattina in Cattedrale (Cappella di san Castrenze) a Monreale, per le Celebrazioni Liturgiche (animate da cori della Diocesi e riprese e trasmesse in diretta da TV2000, mentre quella del 15 sarà trasmessa su Rete4) e, nei pomeriggi, per gli incontri-conversazione, con momenti musicali-canori, e nelle serate, per i concerti e la rassegna corti, a Terrasini, nella significativa cornice di Palazzo d’Aumale, con una puntata a Cinisi, in Chiesa Madre per il concerto di apertura.

Oltre ai momenti musicali-canori che frammezzano gli incontri pomeridiani, il cui coordinamento è affidato a due esperti giornalisti e scrittori, quali Alessandro Zaccuri, (Avvenire) ed Alessandra Turrisi (Avvenire e  Giornale di Sicilia), a coronamento delle giornate, in programma, condotti da Paola Saluzzi e da Arianna Ciampoli (entrambe TV2000);

“Quattrocanti” – Orchestra “Genio di Palermo” in concerto, diretti dal M. Pietro Marchese; Concerto della Fanfara del XII Battaglione Carabinieri “Sicilia”, diretta dal maestro Maresciallo Capo Paolo Mario Sena; Rosolino Claudio Cardile, tenore, Grazia Sinagra, Soprano, Emanuela Spina, pianista; Rassegna cortometraggi in collaborazione con il festival “Corto Corto Mon amour” – direttore artistico Vincenzo Cusumano; Concerto del Coro di Voci bianche e Cantoria del Teatro Massimo, Palermo, diretto dal M. Salvatore Punturo.

La manifestazione si concluderà con la Consegna del Premio “Una vita per… passione!” – IV Edizione a Mario Incudine, cantautore, attore, regista, musicista e autore di colonne sonore, personaggio tra i più rappresentativi della nuova world music italiana. La colomba che torna a Noè con il ramoscello di ulivo in bocca, riprodotta sul manifesto e logotipo di questo premio è infatti metafora della comunicazione feconda perché annuncia il ritorno alla vita.

 2. Programma Giornata Cultura Ebraica 2019

Insieme a 34 Paesi europei e altre 87 località italiane, anche Palermo celebra la Giornata Europea della Cultura Ebraica giunta alla XX edizione.

L’Istituto Siciliano di Studi Ebraici anche quest’anno non vuole mancare a questo importante appuntamento – dichiara il presidente dell’Istituto siciliano di studi ebraici, Evelyne Aouate – che si svolgerà con la collaborazione del Teatro Biondo”.

Previste due giornate di eventi. Nella prima di domenica 15 settembre, è prevista una bella passeggiata nella Giudecca con la visita dell’Oratorio della Madonna del Sabato, futura Sinagoga, il pomeriggio con un incontro all’Archivio Comunale che sarà ricco di spunti intorno al tema di quest’anno “Sogni, una scala verso il cielo” e per il lunedì 16 settembre con la presentazione del libro di Agata Bazzi “La luce è là” nella Sala Strehler. In serata un bellissimo concerto al Teatro Biondo organizzato dalla Direttrice Pamela Villoresi con Evelina Meghnagi.

 3. Sul Tgweb si parla delle celebrazioni in onore di padre Puglisi

Le celebrazioni in onore del Beato Pino Puglisi a 26 anni dal martirio, tre giovani del seminario saranno ordinati presbiteri in Cattedrale e un Concorso fotografico e una Mostra sulla custodia del creato nella Parrocchia San Giovanni Bosco a Palermo. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sul sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.