“In Visibilia”: Parole, immagini e suoni del sacro, l’arte nata per la preghiera

Tag:, ,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

 

IN QUESTO NUMERO

IN PRIMO PIANO
  • “In Visibilia”: Parole, immagini e suoni del sacro, l’arte nata per la preghiera
NOTIZIE DIOCESIPA
  • Formazione Centri di ascolto anno 2018/2019
NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
  • Centenario dell’Ordine di Maria SS.ma della Mercede
  • Sante quarantore nella Parrocchia del Cuore Eucaristico di Gesù
AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
  • Studenti dei collegi dei Gesuiti di tutto il mondo a confronto al Gonzaga su come affrontare la sfida dell’accoglienza
  • Incontro di riflessione e spiritualità per educatori
  • Sul Tgweb l’accordo con l’Università di Palermo per la promozione di iniziative culturali
__________________________________________________________________________
IN PRIMO PIANO
1. “In Visibilia”: Parole, immagini e suoni del sacro, l’arte nata per la preghiera
Domani 3 maggio 2018, alle 10.30 nella Salone Filangeri del palazzo Arcivescovile, alla presenza di monsignor Corrado Lorefice, Arcivescovo di Palermo e don Giuseppe Bucaro, direttore dell’Ufficio Beni culturali dell’Arcidiocesi, sarà presentato il programma di “In Visibilia”, parole, immagini e suoni del sacro. A un anno dall’apertura del Monastero di Santa Caterina, un mese di iniziative per riscoprire il significato delle tante bellezze d’arte contenute nei nostri monumenti religiosi.
Nelle chiese, i cicli di affreschi, le pale d’altare, gli elementi decorativi e le statue sono vere e proprie pagine teologiche. Saperli leggere è fondamentale per comprenderli appieno. Con “In visibilia”, un mese di riflessioni attraverso incontri, concerti, azioni teatrali e momenti di preghiera, l’Arcidiocesi di Palermo propone un viaggio fra percezione e comprensione delle parole, delle immagini e dei suoni del sacro, un percorso di approfondimento del “testo” rappresentato dall’insieme di questi tre elementi, che si fondono negli spazi liturgici e nei conventi svelandone il tesoro di spiritualità e di preghiera che custodiscono. La manifestazione fa parte di Palermo capitale della cultura 2018.NOTIZIE DIOCESIPA
1. Formazione Centri di ascolto anno 2018/2019
Un incontro conoscitivo delle attività da realizzare in funzione dell’organizzazione dei Centri di ascolto per l’anno pastorale 2018/2019 è stato organizzato per i formatori diocesani. L’appuntamento si svolgerà nei locali della Curia Arcivescovile (secondo piano), giovedì 3 maggio 2018, alle ore 17.
“Si tratta di un primo incontro estremamente significativo per tutto il cammino che avremo la grazia e la gioia di compiere “insieme” – spiega il coordinatore don Saro Calò – per corrispondere con fedeltà e passione al servizio dell’annuncio della Parola”.

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
1. Centenario dell’Ordine di Maria SS.ma della Mercede
Nell corso del 2018, la Parrocchia di San Raffaele Arcangelo guidata da P. Aurelio Monasso, celebra insieme ai Padri Mercedari che vi operano l’8° Centenario dell’Ordine di Maria SS.ma della Mercede. Il Centenaro, inaugurato il 18 gennaio del corrente anno, avrà una tappa importante il prossimo 6 maggio nella solennità del fondatore della famiglia religiosa, San Pietro Nolasco.
Per l’occasione, vi saranno varie iniziative nel corso della settimana secondo il seguente programma:
Mercoledì 2 maggio 2018
ore 16,30 – Festa gioiosa dei bambini e delle famiglie nell’Oratorio parrocchiale
Giovedì 3 maggio 2018
ore 21 – Rosario Eucaristico “sotto le stelle”
Sabato 5 maggio 2018
ore 18 – Tavola rotonda sulla presenza a Palermo e sull’opera dei  Padri Mercedari nel corso dei secoli passati e al presente, nell’esercizio del loro carisma di operare per la liberazione e la redenzione dalle moderne schiavitù. Parleranno la dott. Assunta Lupo, parrocchiana e membro della “Fondazione Salviamo Palermo Onlus” insieme a rappresentati del laicato e delle Confraternite Mercedarie cittadine
Domenica 6 maggio 2018
Ore 9 – Solenne Processione cittadina  delle tre confraternite laicali della Mercede che da S. Anna, dal Capo e da Via Maqueda convergeranno all’Ospedale dei Bambini e da lì arriveranno alla Parrocchia di San Raffaele Arcangelo con le rispettive statue della Madonna della Mercede
Ore 11.30 – Solenne concelebrazione nella piazzetta antistante la chiesa, presieduta dal Padre Provinciale P. Francesco Podda.2. Sante quarantore nella Parrocchia del Cuore Eucaristico di Gesù
La Parrocchia del Cuore Eucaristico di Gesù, guidata da p. Salvatore Fiumanò, organizza le Sante quarantore nel mese di maggio.
Programma:
Mercoledì 2 maggio 2018
Ore 08.30 – Santo Rosario;
Ore 09.00 – Santa Messa ed esposizione del Santissimo sacramento;
Ore 12.00 – Ora Media, Regina Coeli e conclusione;
Ore 17.00 – Esposizione del Santissimo Sacramento;
Ore 17.30 – Rosario guidato dall’Associazione Giacomo Cusmano;
Ore 18.00 – Solenne Celebrazione del Vespro;
Ore 18.30 – Santa Messa con omelia ed esposizione del Santissimo Sacramento;
Ore 19.45 – Benedizione Eucaristica e conclusione;
Giovedì 3 maggio 2018
Ore 08.30 – Santo Rosario;
Ore 09.00 – Santa Messa ed Esposizione del Santissimo Sacramento;
Ore 12.00 – Ora Media, Regina Coeli e conclusione;
Ore 17.00 – Esposizione del Santissimo Sacramento;
Ore 17.30 – Rosario guidato dall’Azione Cattolica;
Ore 18.00 – Solenne Celebrazione del Vespro;
Ore 18.30 – Santa Messa con omelia ed Esposizione del Santissimo Sacramento;
Ore 19.45 – Benedizione Eucaristica e conclusione
Venerdì 4 maggio 2018
Ore 08.30 – Santo Rosario
Ore 09.00 – Santa Messa ed Esposizione del Santissimo Sacramento
Ore 12.00 – Ora Media, Regina Coeli e conclusione
Ore 17.00 – Esposizione del Santissimo Sacramento
Ore 17.30 – Rosario guidato dall’Apostolato della Preghiera
Ore 18.00 – Solenne Celebrazione del Vespro
Ore 18.30 – Santa Messa con omelia ed Esposizione del Santissimo Sacramento
Ore 19.45 – Benedizione Eucaristica e conclusione

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
1. Studenti dei collegi dei Gesuiti di tutto il mondo a confronto al Gonzaga su come affrontare la sfida dell’accoglienza
Migranti e rifugiati accolti o rifiutati, nella storia e nell’attualità. Sull’importante fenomeno al centro del dibattito politico nazionale e internazionale si concentreranno le riflessioni e i contributi di centinaia di studenti dei collegi dei Gesuiti di tutto il mondo, che parteciperanno al 35° Convegno internazionale “I Gesuiti e la storia” dedicato al tema “I Gesuiti e i migranti”, giovedì 3 e venerdì 4 maggio, all’Istituto Gonzaga di Palermo, dalle 8.15 alle 13. All’apertura dei lavori, il 3 maggio, interverranno, tra gli altri, Pietro Bartolo, medico a Lampedusa in prima linea nelle cure ai migranti sbarcati, e Simona La Placa, vice presidente del Centro Astalli di Palermo.
L’appuntamento internazionale fu ideato da padre Giuseppe Patti, a Palermo, nel 1983 e, giunto alla sua trentacinquesima edizione, permette ai ragazzi di tutte le parti del mondo di dibattere su una delle sfide di oggi. Provenienti dai collegi dei Gesuiti dell’Argentina, della Lituania, dell’Ungheria e da quelli della Provincia Euromediterranea di Malta, Albania, Milano, Torino, Roma, Napoli, Messina, un centinaio di studenti liceali, si confronteranno con i loro coetanei di Palermo sull’emergenza migranti, alla luce delle dell’operato storico dei Gesuiti su questo tema.
La Compagnia di Gesù, infatti, si è dedicata profeticamente a questa urgenza già dal 1980, quando padre Pedro Arrupe, allora generale della Compagnia, fondò il JRS (servizio dei Gesuiti per i rifugiati), per offrire sostegno e accoglienza umana e spirituale ai rifugiati e agli sfollati di qualsiasi nazionalità e religione. Il Centro Astalli è la struttura operativa del JRS in Italia che, con il generoso lavoro dei volontari, offre servizi di primaria e secondaria accoglienza (fornitura di viveri e abbigliamento, assistenza sanitaria, consulenza legale, doposcuola per i bambini, scuola di Italiano per gli adulti, aiuto all’inserimento sociale e lavorativo). Dal Rapporto annuale del Centro Astalli del 2018, si evincono le enormi dimensioni dei fenomeni migratori e l’emergenza dell’integrazione dei rifugiati in Italia. E a Palermo questa struttura è in prima linea nell’accoglienza, operando all’Albergheria e all’Istituto Gonzaga.
“La Sicilia è luogo di sbarchi, di scontri e incontri con questa nuova emergenza e l’identità della Palermo del futuro può essere proprio nell’inclusione e nell’accoglienza – sottolinea il direttore generale dell’Istituto Gonzaga-ISP, padre Vitangelo Denora – Proprio per questo motivo il convegno rilancia questo tema a Palermo, mettendo insieme le istituzioni della Compagnia di Gesù (l’Istituto Gonzaga, il Centro Astalli, l’Istituto Arrupe) nell’impegno di promozione di una cultura dell’accoglienza e dell’inclusione, sfida comune delle istituzioni pubbliche e di quelle religiose, della politica e della società, e di tutte le persone di buona volontà. Gonzaga, Astalli e Arrupe, del resto, hanno già bandito delle borse di studio per la frequenza del liceo internazionale dell’International School Palermo-Gonzaga, mirate all’inclusione sociale e culturale di giovani stranieri meritevoli in un contesto di cittadinanza globale e multiculturale”.
Ma sono i giovani i protagonisti del convegno, che nasce proprio per far sentire la loro voce e dare spazio alle loro riflessioni. “Compito prioritario delle scuole dei Gesuiti è quello di educarli ad interessarsi del mondo che li circonda, ad essere consapevoli della responsabilità nei confronti del futuro dell’umanità, a sviluppare sentimenti di giustizia, solidarietà e accoglienza, a impegnarsi nell’azione a servizio degli altri” afferma Anna Sireci, coordinatrice dei convegni.
Le due giornate di studi verteranno proprio sul contributo dei ragazzi con le loro comunicazioni in lingua inglese. Durante le giornate del Convegno si alterneranno tempi di comunicazioni di elevato livello culturale a tempi di visita della città e di incontro concreto con i migranti e le strutture di accoglienza.
Quest’anno il convegno ritorna a Palermo dopo essere stato ospitato negli Istituti di Torino, Milano, Genova, Roma, Bari, Napoli, Messina, Malta, La Coruña e Siviglia (Spagna), Gdynia (Polonia), Miskolc (Ungheria).

2. Incontro di riflessione e spiritualità per educatori
L’Ufficio per l’Educazione, la Scuola e l’Università organizza un incontro di spiritualità per educatori sul tema: “La via della spiritualità attraverso l’arte” che sarà tenuto Jean Paul Hernandez, docente di “Teologia” alla Gregoriana di Roma. L’appuntamento avrà luogo presso l’auditorium dell’Istituto Gonzaga in via Piersanti Mattarella, 38 a Palermo, mercoledì 9 maggio 2018, alle ore 17.

3. Sul Tgweb l’accordo con l’Università di Palermo per la promozione di iniziative culturali
Unipa e Ufficio Beni Culturali Arcidiocesi di Palermo insieme per la promozione di iniziative culturali, Invisibilia: “Parole, immagini, suoni del sacro”, ad agosto il Pellegrinaggio dei giovani a Roma che incontreranno Papa Francesco. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sul sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi. Guarda il Tgweb