Incendio a Borgo Nuovo

Tag:, ,
Lorefice: “Esprimo la mia indignazione per questo ennesimo grave gesto di violenza e di intimidazionei. La mia solidarietà nei confronti dei padri passionisti"
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Ancora un episodio criminoso a Borgo Nuovo, dove ignoti, hanno dato fuoco a due automobili di proprietà del parroco p. Giovanni Trumello. L’incendio si è sviluppato nella notte distruggendo i due mezzi, una Opel Corsa e una Ford Fiesta, posteggiate nel retro della chiesa di Santa Cristina. Ad accorgersi del rogo, intorno alle 3 del mattino, una volante della polizia in servizio di controllo della zona. I poliziotti hanno immediatamente chiamato i vigili del fuoco che sono intervenuti con due squadre, domando l’incendio in poco più di un’ora. Ancora da accertare le cause del rogo che, potrebbe essere di natura dolosa. Gli investigatori che hanno ascoltato il parroco hanno avviato le indagini ed hanno acquisito le immagini di alcune telecamere di videosorveglianza.

“Ho chiamato i padri passionisti della Parrocchia di Santa Cristina – afferma l’Arcivescovo mons. Corrado Lorefice – per esprimere tutta la mia solidarietà nei loro confronti. Nel contempo esprimo la mia indignazione per questo ennesimo grave gesto di violenza e di intimidazione. Siamo tutti chiamati a non abbandonare questi quartieri, ad assumerne le ferite sociali per riscattarli dai poteri e dagli stili della cultura mafiosa”.

Anche quattro anni orsono, nel luglio del 2013, si verificò un episodio analogo, quando furono incendiate le automobili del parroco, p. Giovanni Trumello e del suo vice p. Rosario Fontana che da anni stanno svolgendo un encomiabile servizio pastorale in uno dei quartieri più degradati di Palermo.