Le comunità straniere protagoniste per la “Festa dei popoli”

Tag:,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

IN QUESTO NUMERO

IN PRIMO PIANO

  • Le comunità straniere protagoniste per la “Festa dei popoli”

NOTIZIE DIOCESIPA

  • Il Gruppo Santa Maria di Cana rinnova il “Si”
  • Festa diocesana della famiglia
  • Incontro dei direttori degli Uffici e Servizi Pastorali Diocesani
  • Certificato di Eccellenza 2019 TripAdvisor al Museo Diocesano di Palermo

 NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

  • Studenti dell’Ipia e genitori solidali con i poveri di Bagheria
  • Festeggiamenti in onore di Sant’Onofrio eremita a Palermo
  • Giovani dalla A alla Z 100 parole, appunti di viaggio dal Sinodo, We Can Hope Editore
  • I “Giullari di San Filippo Neri” mettono in scena “Cincu fimmini”
  • Celebrazioni per il 25° anniversario dalla morte del Servo di Dio, Guglielmo Giaquinta

 AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

  • Convegno Internazionale in occasione del Centenario dell’Appello ai Liberi e Forti
  • Il Rapporto Giovani 2019 a Palermo
  • Sul Tgweb si parla della Festa dei popoli

_________________________________________________

IN PRIMO PIANO

1. Le comunità straniere protagoniste per la “Festa dei popoli”

Una manifestazione interculturale all’insegna di danze, giochi, sport, musica e cucina ha caratterizzato la terza edizione della Festa dei popoli dal titolo emblematico “Nella stessa barca” che si è svolta nella borgata marinara di Mondello e al Foro Italico a Palermo. A partecipare alle diverse performance, insieme ai palermitani, sono state tutte le comunità etniche presenti nel capoluogo siciliano che prendendo le distanze da muri e barriere di ogni tipo, hanno voluto fare conoscere i percorsi di pacifica ed armonica convivenza interculturale che investono su nuovi modelli di integrazione. La kermesse organizzata dall’Ufficio Migrantes dall’Arcidiocesi di Palermo ha ottenuto il sostegno di Comune, scuole, realtà di volontariato e associative e comunità di migranti.

Dopo un giro simbolico in una barca di canottaggio nella spiaggia di Mondello la giornata di domenica si è svolta al Foro Italico, sotto gli alberi e nei prati attorno dove è stata allestita una mostra degli elaborati pittorici, grafici e scultorici degli alunni del liceo artistico “E. Catalano” sul percorso di solidarietà con la scuola di Quetafine in Guinea Bissau e poi partite di scacchi e dama fino all’ora di pranzo con le diverse comunità etniche che hanno fatto degustare “I sapori dei popoli” con alcune pietanze tipiche: un’opportunità per conoscere altri popoli e culture attraverso la cucina le foto e tessuti. Nel pomeriggio le performance sportive di pallavolo e cricket e la ludoteca all’aperto ispirata a giochi che si fanno nei 5 continenti.

“Tutto l’anno attraverso varie attività – spiega padre Sergio Natoli, responsabile dell’ufficio Migrantes – abbiamo voluto sottolineare che nativi e migranti siamo tutti sulla stessa terra. Siamo anche tutti nella stessa barca perché non esistono prima gli italiani e poi tutti gli altri ma anzi prima di tutto devono venire i più piccoli, i più fragili e chi ha più bisogno. Il messaggio centrale che abbiamo voluto dare a questa festa è che siamo interdipendenti gli uni dagli altri e pertanto dobbiamo trovare delle modalità e delle forme che ci permettono di vivere insieme nello stesso territorio. Tutte le attività sono finalizzate alla valorizzazione dell’incontro reciproco tra le persone attraverso le iniziative artistiche. Occorre guardare al futuro avendo presente il passato che ci aiuta a vivere questo passaggio epocale e ad essere costruttori di un futuro dove popoli e culture sono sempre più interconnesse ed interdipendenti”.

 

NOTIZIE DIOCESIPA

1. Il Gruppo Santa Maria di Cana rinnova il “Si”

Per il 15 anno consecutivo, i componenti del Gruppo Santa Maria di Cana, che seguono un percorso pastorale di sostegno e formazione per separati e divorziati non risposati né conviventi, sotto la guida di Maria Pia Campanella e del diacono Pasquale Chiancone con la moglie Angela, nella solennità della Pentecoste, hanno rinnovato il loro Si al sacramento del matrimonio.

Dopo la preghiera del “Rinnovo del Si”, i presenti, tra cui anche una signora proveniente dalla diocesi di Cremona, hanno ricevuto la benedizione da parte dell’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice che invocato lo Spirito Santo per una guarigione delle ferite affettive e spirituali.

Per l’occasione, i presenti hanno indossato alcuni segni significativi quali un fiocchetto bianco in ricordo del Battesimo e i fiori che hanno presentato all’offertorio come segno dei propri figli e del coniuge per cui si continua a pregare, anche se il progetto coniugale umano si è infranto resta il progetto di Dio sul Matrimonio.

 2. Festa diocesana della famiglia

Domenica 16 giugno 2019, alle ore 9.30 presso presso l’Istituto delle suore francescane del Cuore Immacolato di Maria in via Cappuccini, 101 a Palermo, si terrà la Festa diocesana della famiglia. L’evento organizzato dall’Ufficio di Pastorale familiare prevede una catechesi a cura dell’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice, una celebrazione Eucaristica e poi laboratori, pranzo in condivisione. È previsto un servizio di animazione per i bambini.

Per informazioni inviare una E-mail al seguente indirizzo: pastoralefamiliare@diocesipa.it

 3. Incontro dei direttori degli Uffici e Servizi Pastorali Diocesani

I responsabili degli Uffici e dei Servizi Pastorali Diocesani, venerdì 14 giugno 2019 alle ore 17 si riuniranno nella Sala Torre della Curia Arcivescovile per discutere sulla programmazione dell’anno pastorale 2019/2020 da inserire nella prossima agenda pastorale. “Si invitano i responsabili – dichiara il Direttore dell’Ufficio Pastorale Diocesano, don Carmelo Torcivia – ad inviare, previamente la programmazione di ogni singolo Ufficio alla segreteria dell’Ufficio Pastorale (segreteriauffpast@diocesipa.it).

 4. Certificato di Eccellenza 2019 TripAdvisor al Museo Diocesano di Palermo

Per il sesto anno consecutivo il Museo Diocesano di Palermo premiato da TripAdvisor con il Certificato di Eccellenza 2019, che conferma l’assegnazione del medesimo riconoscimento, avvenuta negli anni 2014, 2015, 2016, 2017 e 2018.

“Vincere cinque Certificati di Eccellenza consecutivi è un risultato straordinario” e consente di entrare nella “Hall of Fame”. E’ quanto si legge nella motivazione dell’ente internazionale.

“Desidero ringraziare tutti coloro che hanno onorato il museo di un commento positivo – spiega il curatore scientifico del Mudipa prof. Pierfrancesco Palazzotto – confido che le recensioni migliorino ancora nei prossimi mesi al termine dei lavori di riallestimento curati dalla Soprintendenza ai BB.CC.AA. e guidati dalla Soprintendente arch. Lina Bellanca, che in questi ultimi mesi hanno visto la riorganizzazione ed apertura di due nuove sale”.

Palazzotto aggiunge che il fatto che nella classifica di Tripadvisor tra le istituzioni museali il Museo Diocesano di Palermo si piazzi sempre in buona posizione, dimostra come anche un museo ecclesiastico, pregiudizialmente ritenuto dal grande pubblico una struttura poco interessante, se organizzato e reso funzionale alle esigenze dei visitatori, possa essere accolto e ben valutato. Questo per Palazzotto è l’obiettivo del Mudipa nella sua nuova veste con “Le Stanze dei Vescovi”, le fastose undici sale fruibili del piano nobile del Palazzo Arcivescovile arredate e curate per restituire la magnificenza dei secoli passati e la trasmissione del bello tramite oltre 300 opere tra pitture, sculture e arti decorative, tolte dall’oblio dei depositi o dalla limitata fruizione negli ambienti della Curia, restituendole alla vista di ogni visitatore e alla conoscenza pubblica, così come quando erano state prodotte per i luoghi sacri della città di Palermo.

Come ha detto il 24 maggio 2019 Papa Francesco durante l’udienza agli operati di AMEI (Associazione Musei Ecclesiastici italiani): “Il museo concorre alla buona qualità della vita della gente, creando spazi aperti di relazione tra le persone, luoghi di vicinanza e occasioni per creare comunità”, ed ancora “sostiene la consapevolezza di una identità che ‘fa sentire a casa’. Sempre e per tutti aiuta ad alzare lo sguardo sul bello. Gli spazi urbani e la vita delle persone hanno bisogno di musei che permettano di gustare questa bellezza come espressione della vita delle persone, la loro armonia con l’ambiente, l’incontro e l’aiuto reciproco”.

“Tutti hanno diritto alla cultura bella”.

Info Museo Diocesano di Palermo: via Matteo Bonello, 2 (Palazzo Arcivescovile di Palermo), accanto alla Cattedrale – 091/6077303 – 091/6077215 – museo@diocesipa.it – www.museodiocesanopa.it

Facebok: Museo Diocesano di Palermo (mudipa)

Instagram: museodiocesanopalermo #mudipa

Twitter: Museo Diocesano Pa  @MuDiPalermo

Pinterest: Museo Diocesano Palermo

Youtube: museo diocesano di palermo

 

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

1. Studenti dell’Ipia e genitori solidali con i poveri di Bagheria

La Caritas, gli alunni del corso di moda dell’Ipia “Salvo D’Acquisto”, e l’associazione dei genitori tutti insieme per aiutare le famiglie povere della città. Lo hanno fatto sabato scorso, nel corso di una manifestazione pubblica durante la quale hanno presentato alla città il laboratorio “Riciclo e riuso con taglio e cucito”, corso base di produzione tessile in cui, seguite dalle studentesse e dagli studenti, dalle docenti esperte e tutor dell’Istituto diretto dalla dirigente scolastica Lucia Bonaffino, e da esperti esterni, appartenenti alle associazioni del “Collegio”. Circa 25 donne del territorio hanno realizzato capi e accessori moda che, insieme ad altri prodotti cosmetici dei laboratori del settore “Benessere” dell’istituto professionale “Salvo D’Acquisto”, sono stati messi in vendita nella manifestazione finale “Una comunità al centro, unita per l’accoglienza e la tutela dl territorio”, per contribuire alla attività benefiche della Caritas cittadina. L’Ipia, è un istituto – polo regionale per la promozione della partecipazione degli studenti e delle loro famiglie che ha costituito una rete di Istituti scolastici di ogni ordine e grado dell’intera Regione, coordinati dall’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, diretto dal dirigente tecnico, Giorgio Cavadi che hanno condiviso la promozione della partecipazione nella scuola di passi attraverso l’implementazione di processi di rinnovamento delle forme tradizionali legate all’assemblearismo, a favore della nascita di percorsi condivisi scuola – famiglie – tessuto sociale in grado di portare “fuori” le migliori pratiche e la “Mission” istituzionale della scuola ovvero gli apprendimenti e “dentro” i bisogni del territorio per la promozione della cittadinanza attiva. Nel corso della manifestazione è stata raccolta la somma di 190 euro donata alla Caritas cittadina. “Noi volontari della Caritas cittadina abbiamo puntato di più sul riciclo e riuso di oggetti in particolare di pelouche non più utilizzati – afferma la direttrice Mimma Cinà – per dare una nuova vita alle cose come adotta un peluche. Chi ha voluto ha preso gratuitamente gli altri hanno fatto libere offerte”.

2. Festeggiamenti in onore di Sant’Onofrio eremita a Palermo

Una serie di iniziative religiose e culturali sono state organizzate dal parroco, don Pino Pomi in onore di Sant’Onofrio, compatrono di Palermo, insieme ai gestori della Confraternita, il superiore Giacomo Lo Giudice, il I° congiunto Antonino De Lisi e il II° congiunto Pietro Pace.

Il programma prevede che dal 10 al 13 giugno 2019, la chiesa sarà aperta al culto dei fedeli dalle ore 16 alle 19.

Tra le altre iniziative, mercoledì 12 giugno 2019, alle ore 10.30 la santa Messa che sarà celebrata dal parroco e quella delle ore 18 da don Salvatore Pagano e alle ore 20.30 il concerto lirico offerto dalla consorella Alessia Sparacio. Venerdì 14 giugno 2019 alle ore 17.30 la recita del santo Rosario e alle 18 la messa presieduta da don Giosuè Lo Bue e alle ore 20.30 la festa della comunità animata da Nunzio De Lisi. I festeggiamenti avranno il loro culmine sabato 15 giugno 2019, festa liturgica del Santo, quando è prevista la solenne processione del simulacro alle ore 16.30 con rientro in chiesa alle ore 20 per la benedizione con le reliquie. Infine domenica alle ore 9 la recita del santo Rosario e alle 9.30 la messa presieduta da don Vincenzo.

3. Giovani dalla A alla Z 100 parole, appunti di viaggio dal Sinodo, We Can Hope Editore

Una catechesi e la presentazione del libro “Giovani dalla A alla Z 100 parole, appunti di viaggio dal Sinodo”, We Can Hope Editore, con don Saverio Civilleri, Cristiana Formosa e Mario La Diega. Moderatore: Pino Grasso.

La catechesi itinerante sulle parole del Sinodo dei Giovani, organizzato dal Servizio di Pastorale Giovanile e dal Centro Diocesano Vocazioni dell’Arcidiocesi di Palermo, si svolgerà venerdì 14 giugno 2019, ore 21 presso la Parrocchia Santo Sepolcro a Bagheria.

L’incontro è rivolto ai giovani, ai genitori, ai docenti, agli educatori.

Seguici su: https://www.facebook.com/giovanidallaAallaZ/

oppure su: https://www.facebook.com/SDPGPalermo/

www.wecanhope.it

 4. I “Giullari di San Filippo Neri” mettono in scena “Cincu fimmini”

“Cincu fimmini” è il titolo della commedia brillante in tre atti di Pino Giambrone per la regia di Rita Di Cara che metteranno in scena i “Giullari di San Filippo Neri” della parrocchia della Madonna del Carmelo di Bagheria. Previsti due gli spettacoli, sabato 15 alle 21 e domenica 16 giugno 2019 alle 20, presso l’auditorium “Padre Pino Puglisi” della Parrocchia guidata da don Giuseppe Sunseri.

 5. Celebrazioni per il 25° anniversario dalla morte del Servo di Dio, Guglielmo Giaquinta

In occasione del 25° anniversario dalla morte del Servo di Dio, Guglielmo Giaquinta, il Movimento Pro Sanctitate di Palermo, diretto da Gandolfa La Placa, grato a Dio per dono del suo Fondatore, sabato 15 giugno 2019, alle ore 17 organizza un incontro a lui dedicato che si svolgerà presso la sede di Via De Calboli 29 a Palermo.

Programma:

“Parole e note di santità” con la partecipazione della Corale Polifonica P. Umberto G. Sciamè.

“Memoria di un padre e di un pastore”: interverranno Marialuisa Pugliese, Postulatrice della Causa di Beatificazione e mons. Salvatore Di Cristina, Consulente nazionale del Movimento Pro Sanctitate.

Il giorno seguente, domenica 16 giugno, i membri del Movimento Pro Sanctitate provenienti da diverse parti della Sicilia, si ritroveranno insieme per ricordare l’azione apostolica del Servo di Dio nella diocesi di Agrigento e per celebrare la Festa della Famiglia. La Celebrazione Eucaristica presieduta dl Card. Francesco Montenegro, si svolgerà alle ore 11, nella chiesa Madre di Ravanusa.

 

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

1. Convegno Internazionale in occasione del Centenario dell’Appello ai Liberi e Forti

“L’attualità di un impegno nuovo” è il tema Convegno Internazionale in occasione del Centenario dell’Appello ai Liberi e Forti (1919/2019), organizzato dalla Diocesi di Caltagirone che si svolgerà nella città calatina dal 14 al 16 giugno 2019. L’ingresso a tutte le Sessioni del Programma è gratuito.

Per informazioni e iscrizioni: visita la nostra Web App www.centenariosturzo.org e scrivi a segreteria@centenariosturzo.org

 2. Il Rapporto Giovani 2019 a Palermo

Martedì 25 giugno 2019, alle ore 15, a Palermo presso Xinergie in via Bara all’Olivella, 67 si svolgerà il convegno “Il Rapporto Giovani 2019” in occasione dell’uscita della nuova edizione di “La condizione giovanile in Italia. Rapporto Giovani 2019“, edito da Il Mulino.

Dopo i saluti di mons. Corrado Lorefice Arcivescovo metropolita di Palermo e del Presidente dell’Associazione IUS, Avv. Alfredo Geraci, seguirà l’introduzione affidata al dr. Marco Dell’Oglio Delegato Diocesano dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Tra gli ospiti la professoressa Rita Bichi, ordinario di “Sociologia generale” presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore e membro del Comitato scientifico dell’Osservatorio Giovani dell’Istituto Toniolo, per affrontare il tema “I giovani e il Sud. Generazioni che cambiano”.

3. Sul Tgweb si parla della Festa dei popoli

La “Festa dei popoli” a Mondello e al Foro Italico in prospettiva glocale, il Gruppo Santa Maria di Cana rinnova la fedeltà al Matrimonio sacramentale e a Bagheria studenti dell’Ipia e l’associazione genitori per la solidarietà alla Caritas. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sul sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.

Guarda il Tgweb: https://www.youtube.com/user/tgwebdiocesipa