Riaperto l’oratorio della Parrocchia San Giovanni Battista di Tommaso Natale

Tag:, ,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

 


IN QUESTO NUMERO
IN PRIMO PIANO
  • Riaperto l’oratorio della Parrocchia San Giovanni Battista di Tommaso Natale
NOTIZIE DIOCESIPA
  • Museo Diocesano: Chiusura sale per lavori di restauro con biglietto scontato
  • Le ultime nomine dell’Arcivescovo
  • Giubileo sacerdotale di don Anfuso, don Bucaro, don Lo Proto e don Polizzi
NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
  • Il ciminnese Vito Piscitello, prossimo all’ordinazione diaconale
  • Giornata mondiale contro le droghe: don Lo Bue a San Pietro
  • Nella parrocchia di San Paolo Apostolo incontro con don Maurizio Patricello
  • A Tindari la Festa Regionale dei diaconi Insieme alle famiglie
AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
  • “La grande luce padre Pio – tra Scienza e Fede”
  • Settimana Biblica “Verbum Domini”
  • Sul Tgweb si parla del Progetto Policoro
__________________________________________________________________________
IN PRIMO PIANO
1. Riaperto l’oratorio della Parrocchia San Giovanni Battista di Tommaso Natale
Grande festa per la riapertura, dopo i lavori di ristrutturazione, dell’oratorio della Parrocchia San Giovanni Battista di Tommaso Natale, alla presenza del Vescovo, mons. Corrado Lorefice, del parroco, mons. Pietro Martorana e di un gruppo numeroso di parrocchiani.
L’oratorio è stato da sempre un luogo di aggregazione per la borgata e di attrazione per i giovani di Tommaso Natale, ma anche delle borgate vicine. Partito come spazio semplice, ha visto nel tempo la sua crescita fino all’ultima ristrutturazione di questi giorni coordinata dal vicario parrocchiale don Dario Chimenti. Mons. Martorana ha anche ricordato come l’oratorio sia solo una delle attività in cui la parrocchia ha investito e investe – economicamente ma soprattutto in termini di persone e tempo – per poter essere sempre presente e portare il Vangelo a quante più persone possibili.
Mons. Lorefice ha ringraziato il parroco – sottolineando la carica e la forza da giovane prete che lo contraddistinguono – e anche il viceparroco. Ha poi evidenziato l’importanza e la bellezza del costruire una comunità, che è famiglia formata da famiglie, «dove tutti gli aspetti sono raggiunti dalla fede nel Signore Gesù». Nel dare la benedizione, si è augurato che anche questo nuovo campo possa essere strumento utile per costruire questa comunità fatta di famiglie che si incontrano intorno alla mensa ogni domenica.
Al termine della benedizione, dopo l’apertura dello spumante e il taglio della torta, si è disputata una partita tra la squadra della Confraternita “Maria SS. Addolorata” e la squadra dei “Parrini”, una rappresentanza dei preti della diocesi che ha visto in campo per i primi minuti di partita anche mons. Lorefice. A dare il calcio di inizio il parroco. Per la cronaca, la partita è stata vinta dalla formazione dei parrini con il punteggio di 8 a 7.NOTIZIE DIOCESIPA
1. Museo Diocesano: Chiusura sale per lavori di restauro con biglietto scontato
Per portare avanti i lavori di restauro e riallestimento del Museo Diocesano di Palermo sono state chiuse temporaneamente le sale dalla IV alla XIII, in maniera consentire lavori più spediti. Contestualmente fino alla riapertura delle sale sarà garantito biglietto scontato (€ 3,00), anziché intero, per le 12 sale visitabili.
Il completamento dei lavori di restauro del Museo Diocesano di Palermo, curati dalla Soprintendente ai BB.CC.AA. di Palermo, arch. Lina Bellanca, procedono celermente e prevedono il totale riordinamento e riallestimento di tutte le sale secondo il progetto museologico del curatore, prof. Pierfrancesco Palazzotto.
A tal fine, anziché chiudere tutto il museo, si è preferito interdire al pubblico solo alcune sale dell’esposizione permanente (tutto il seminterrato e tre sale del pianterreno) in maniera da agevolare la corretta fruizione del museo da parte dei visitatori, il regolare proseguimento dei lavori e lo spostamento delle numerose opere d’arte.
Rimangono regolarmente aperte 12 sale perfettamente fruibili: le sale II, III, con le pitture più antiche del museo dal XII al XVI secolo e i dieci saloni arredati del piano nobile del Palazzo Arcivescovile con le “Stanze dei Vescovi”, comprendenti la Sala Beccadelli (dotata di un soffitto ligneo della metà del XV secolo e delle opere di Vito D’Anna, Giuseppe Velasques e Gaspare Serenario), l’Alcova del cardinale Pietro Gravina di Montevago, la Sala Verde con oltre 10 pitture raffiguranti Santa Rosalia, la Sala Azzurra, con il preziosissimo cofano nuziale Orleans, la splendida Cappella Borremans, interamente affrescata intorno 1733 e tanto altro ancora.
Scusandosi con i visitatori per il disagio, la direzione ha abolito eccezionalmente il biglietto intero durante la chiusura delle sale mantenendo al suo posto il biglietto scontato di € 3,00 per tutti. Rimangono ovviamente valide le agevolazioni per i biglietti ridotto e gratuito.
Orario di apertura: Da martedì a domenica: ore 9.30-13.30. Ultimo ingresso mezz’ora prima della chiusura.
Info Museo Diocesano di Palermo: via Matteo Bonello, 2 (Palazzo Arcivescovile di Palermo), accanto alla Cattedrale – 091/6077303 – 091/6077215 – museo@diocesipa.it
www.museodiocesanopa.it
Facebok: Museo Diocesano di Palermo (mudipa)
Instagram: museodiocesanopalermo #mudipa
Twitter: Museo Diocesano Pa  @MuDiPalermo
Pinterest: Museo Diocesano Palermo
Youtube: museo diocesano di palermo

2. Le ultime nomine dell’Arcivescovo
L’Arcivescovo mons. Corrado Lorefice, con lettera del 27 giugno 2017, ha nominato il dr. Francesco Muratore, Commissario Arcivescovile dell’Opera Diocesana per la Preservazione e Diffusione della Fede. Ha inoltre nominato don Antonio Todaro, Rettore della Chiesa di S. Croce al Monte a Termini Imerese e Rettore della Chiesa di S. Marina a Termini Imerese e il diacono don Mario Dal Grande, Coadiutore dei Cappellani nel servizio ai detenuti della Casa Circondariale “Pagliarelli”.

3. Giubileo sacerdotale di don Anfuso, don Bucaro, don Lo Proto e don Polizzi
Giovedì 28 giugno 2018, si celebrano i giubilei sacerdotali di alcuni presbiteri diocesani. Si tratta di don Francesco Anfuso, don Giuseppe Bucaro, don Francesco Lo Proto e don Michele Polizzi che celebrano il 50° di ordinazione.
I presbiteri ringrazieranno il Signore, per i dono del sacerdozio con una celebrazione Eucaristica che si svolgerà nella chiesa di Santa Caterina. La diocesi invoca per i presbiteri, tante benedizioni dal cielo.

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
1. Il ciminnese Vito Piscitello, prossimo all’ordinazione diaconale
È sempre piacevole ed interessante ascoltare aneddoti e storie che riguardano il cammino vocazionale di Vito Piscitello, giovane ciminnese ormai prossimo all’ordinazione diaconale. Nasce il 25 luglio del 1983 in una famiglia nella quale si vive una semplice e robusta fede cattolica. Il tempo passa scandito dai ritmi e dalle feste del paese e Vito assimila, piano piano, le tradizioni che risulteranno efficaci per la sua crescita antropologica e culturale che si svilupperà negli anni e che farà maturare in lui, il desiderio di seguire le orme tracciate negli anni, dai numerosi sacerdoti che hanno fatto grande la storia di Ciminna. E proprio alcuni di questi sacerdoti diventano per lui punti di riferimento con i quali confidarsi, confrontarsi, consigliarsi. L’esperienza fatta nel gruppo dei ministranti gli da accesso non soltanto all’altare ma anche alla possibilità di vivere il rapporto con il Signore “al di là della balaustra”. Un rapporto coltivato giorno per giorno, fatto di silenzi, preghiere, riflessioni e spesso interrogativi che avevano bisogno di un aiuto concreto per trovare la risposta giusta. Questo è il vissuto che porta Vito a bussare alle porte del seminario di Palermo. Inizia cosi, un periodo relativamente tranquillo scandito dallo studio della Teologia e dai vari momenti formativi mirati ad una adeguata crescita umana, spirituale attraverso, una più profonda vita liturgica, la direzione spirituale, il servizio pastorale a tutto quello che può essere necessario. Ma i ritmi del seminario diventano sempre più frenetici e lo studio molto impegnativo. È faticoso seguire il gruppo, motivo che fa prendere a Vito la decisione, in comunione con l’equipe formativa, di sospendere momentaneamente la formazione in seminario per curare ed approfondire più adeguatamente lo studio delle materie teologiche. Non sempre quello che a prima vista può sembrare un male poi lo è realmente. Diventa questa occasione per riflettere ulteriormente e maturare una scelta definitiva. Iniziare una nuova esperienza formativa presso la Comunità Sacerdotale Opus Marie nella diocesi di Massa. Qui trova una dimensione più adatta alle sue esigenze e questa serenità inizia a portare i primi frutti: l’ammissione tra i candidati all’ordine sacri e successivamente i ministeri del Lettorato e dell’Accolitato segnano il suo progredire nella formazione e nello studio. Oggi siamo ormai alla vigilia dell’ordinazione Diaconale, è il tempo di mettere in pratica quanto accumulato in questi anni, è tempo di mettersi al servizio di quella porzione di Chiesa che ha accolto Vito e ha investito su di lui. A noi tutti il compito di continuare a sostenerlo, come fatto in questi anni, con l’affetto e l’amicizia sincera e soprattutto la preghiera.  La gioia di saperlo prossimo a realizzare quel sogno percepito da fanciullo e coltivato lungo gli anni diventa motivo di orgoglio per tutti noi.
Don Domenico Sòdaro

2. Giornata mondiale contro le droghe: don Lo Bue a San Pietro
Alla vigilia della giornata mondiale contro le droghe nella Cappella dell’organo di San Pietro a Roma, don Salvatore Lo Bue, direttore e fondatore della Casa dei giovani, e don Armando Zampolin presidente del Cnca, hanno concelebrato assieme al Cardinale Comastri per ricordare l’importanza della libertà dell’uomo dai condizionamenti chimici e sociali. Successivamente al The Church Village don Lo Bue ha partecipato al convegno della Caritas italiana nella giornata contro le droghe, insieme al presidente nazionale Intercear, Biagio Sciortino, vice direttore della Casa dei giovani. Il convegno è stato aperto da don Francesco Soddu, presidente nazionale della Caritas italiana, dal presidente del CNCA Riccardo De Facci ed dal presidente nazionale Fict Luciano Squillaci.

3. Nella parrocchia di San Paolo Apostolo incontro con don Maurizio Patricello
“Le periferie? Non grazie. Siamo cittadini” è il tema dell’incontro con don Maurizio Patricello, il parroco anti roghi di Caivano (Napoli), organizzato dalla parrocchia di San Paolo Apostolo e dall’Associazione “Giovani 2017 3P onlus” in vista della visita del santo Padre Francesco a Palermo.
L’appuntamento avrà luogo venerdì 29 giugno 2018, alle ore 20.45, nei locali parrocchiali in piazza San Paolo, 5 a Palermo.

4. A Tindari la Festa Regionale dei diaconi Insieme alle famiglie
“Carissimi Diaconi delle Chiese di Sicilia,    sono veramente lieto di accogliervi presso il Santuario della “Bella Maria” del Tindari per celebrare con Voi la XVII Festa Regionale dei diaconi insieme alle famiglie che avrà luogo domenica 1 luglio 2018. Sarà un momento di gioiosa fraternità, di attento ascolto e di feconda riflessione sul significato della Vostra presenza e missione nella Chiesa”. E’ quanto afferma il vescovo di Patti mons. Guglielmo Giombanco che domenica 1 luglio 2018, ospiterà presso il Santuario di Tindari i diaconi insieme alle famiglie in occasione del XVII° FIR, la Festa Regionale dei diaconi.
“Il tema sul quale rifletteremo «La diakonia della Madre di Gesù» aiuterà tutti a comprendere il significato autentico della diakonia come espressione di servizio alla carità – aggiunge il vescovo – custodendo nel cuore l’esempio della Vergine Maria che contempliamo modello di umiltà sincera e di servizio generoso”.
Programma:
Ore 9.30 – Arrivi e accoglienza  presso la Cripta del Santuario
Ore 10.00 – Saluti  Mons. Guglielmo Giombanco Vescovo di Patti, Giuseppe Gaglio Rettore del Santuario, don Calogero Cerami Direttore del Centro  “Madre del Buon Pastore”
Ore 10.15 – Preghiera d’inizio nella Cripta del Santuario
Ore 10.30 – La diakonia della Madre di Gesù Salvatore Perrella, osm Facoltà Teologica Marianum – Roma
Ore 11.30 – La vocazione al ministero diaconale Enzo Petrolino  Presidente della Comunità   del Diaconato in Italia
Ore 13.00 – Pranzo al Ristorante Tyndaris
Ore 15.30 – Catechesi mistagogica   sulla Theotokos e il suo Santuario Ciro Versaci  Facoltà Teologica di Sicilia
Ore 16.00 – Celebrazione Eucaristica in Santuario presieduta da Mons. Guglielmo Giombanco  Vescovo di Patti
Ore 17.30 – Saluti e partenze

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
1. “La grande luce padre Pio – tra Scienza e Fede”
La vita di padre Pio raccontata in una mostra unica nel suo genere arriva in anteprima assoluta a Monreale. Una mostra che racconta, attraverso le reliquie e le carte, la Vita speciale di un frate, che si è reso protagonista di miracoli così come accertato dalla Chiesa, tanto da diventare Santo. Una mostra che condivide con il pubblico la storia di quella che diverrà una grande amicizia. “La Grande Luce. Padre Pio – Tra Scienza e Fede”, la “monumentale” esposizione sul Santo di Pietrelcina, prodotta da Navigare Srl e Sicilia Musei – in programma dal 29 giugno a Monreale (nel primo piano del Complesso monumentale Guglielmo II (ex Monastero dei Benedettini), si apre per volta prima con questa formula al pubblico siciliano.
All’evento inaugurale in programma venerdì 29 giugno, alle 18, si esibiranno l’attore Sebastiano Lo Monaco che leggerà due brani di padre Pio, mentre Elena Berera e Swan, giovanissima artista di origine irlandese, assieme canteranno un brano pop-lirico dedicato padre a Pio dal compositore Alberto Al Festa, pronipote del dott. Giorgio Festa – che accompagnerà le artiste al piano.
Si tratta di una anteprima assoluta con un particolare concept artistico ed espositivo, in occasione del centenario della stimmatizzazione di Padre Pio (20 Settembre 1918). La mostra – composta da oltre mille tra oggetti, reliquie, scritti, evidenze mediche – è costituita dai preziosi reperti custoditi dalla famiglia Festa per circa cento anni; sino ad oggi erano stati raramente esposti, negli anni, sempre in luoghi ecclesiastici, chiese e cattedrali. Sarà esposto in una teca anche il guanto, simbolo di miracoli e della sofferenza del frate.

2. Settimana Biblica “Verbum Domini”
“Discernere la Parola per discernere la voce di Dio Chiamati alla santità, «ognuno per la sua via” è il tema della XVIII Settimana Biblica organizzata dal Centro biblico diocesano “Verbum Domini” di Catania che si svolgerà dal 4 al 7 luglio 2018 presso le Suore Domenicane di via S. Nullo 46 a Catania. Relatori: Giuseppe Bellia, direttore del Centro biblico diocesano “Verbum Domini”, p. Giovanni Rizzi, docente di Sacra Scrittura nella Pontificia Facoltà Urbaniana di Roma e da sr Fernanda Di Monte paolina. Le Lodi alle 08.00, Vespri ed Eucaristia alle 19.00, lectio alle 21.30. la quota di iscrizione è di 20 euro.
Calendario incontri:
Mercoledì  4 luglio 2018
Ore 15.30 – Accoglienza e iscrizioni
Ore 17.00 – Dio parla per entrare in relazione con noi
Ore 18.00 – Dal «fico secco», un discernimento sempre attuale
Giovedì 5 luglio 2018
Ore 09.30 – Fare discernimento nella Legge e nei profeti
Ore 11.00 – Ascoltare per discernere secondo i sapienti
Ore 16.00 – La santità al femminile nel nostro tempo
Ore 17.30 – Il quadro e la cornice: esercizi di discernimento
Venerdì 6 luglio 2018
Ore 09.30 – La vocazione cristiana a essere come il Figlio
Ore 11.00 – Fate discernimento in ogni cosa (1Ts 5,21)
Ore 16.00 – Criteri per orientarsi nel caos mediatico
Ore 17.30 – L’accessibile «santità della porta accanto»
Sabato 7 luglio 2018
Ore 09.30 – Come Paolo discerne le svolte della sua esistenza
Ore 10.30 – Attendere la sua voce per continuare a sperare
Info: diac. Giuseppe Gangemi Tel. 340/2618916 – E-mail: iosegangemi@gmail.com

3. Sul Tgweb si parla del Progetto Policoro
Progetto Policoro, una opportunità di lavori per i giovani in comunione di intenti tra gli uffici pastorali, riaperto l’oratorio della Parrocchia San Giovanni Battista di Tommaso Natale grazie all’intraprendente don Dario Chimenti e le persone separate o divorziate non risposate né conviventi rinnovano il “Si”. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sul sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.
Guarda il Tgweb