Un intenso dicembre per l’Arcivescovo in vista del Santo Natale

Tag:, ,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

IN QUESTO NUMERO

 IN PRIMO PIANO

  • Un intenso dicembre per l’Arcivescovo in vista del Santo Natale

NOTIZIE DIOCESIPA

  • Al via la Formazione dei catechisti 2019
  • La Consulta delle Aggregazioni Laicali “In cammino per amare”

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

  • Natale dello sportivo 2018
  • A Natale Colori…amo la Missione
  • Gruppo Santa Maria di Cana
  • Rappresentazione Presepe Vivente a Termini Imerese

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

  • Inaugurazione Presepe dedicato alle vittime di tutte le mafie
  • Alla Libreria Paoline si presenta il volume “Mai più schiavi”
  • Concerto di Natale del coro Cum Iubilo nella Chiesa di S. Ignazio all’Olivella
  • Sul Tgweb l’Arcivescovo augura un Natale di Pace e accoglienza

__________________________________________________________

IN PRIMO PIANO

1. Un intenso dicembre per l’Arcivescovo in vista del Santo Natale

In occasione delle prossime festività natalizie, sono molteplici gli impegni che vedranno impegnato l’Arcivescovo mons. Corrado Lorefice. Si inizia lunedì 17 dicembre alle ore 11 con la celebrazione della santa Messa Interforze in Cattedrale, si prosegue mercoledì 19 dicembre alle ore 17 nel salone Filangeri per gli auguri di Natale con USMI, CISM CIIS, quindi giovedì 20 dicembre alle ore 12, sarà impegnato allo Steri per la santa Messa di Natale all’Università.

Venerdì 21 dicembre alle ore 9.30 in Curia sarà celebrata la messa e al termine lo scambio degli auguri e alle 17 con le Aggregazioni Laicali e sarà l’occasione per un confronto a partire dalle parole di Papa Francesco a Palermo. Domenica 23 dicembre alle ore 9 celebrerà la Messa di Natale al Carcere Pagliarelli, lunedì 24 dicembre alle ore 17,30 celebrerà la Messa di Natale alla Missione Speranza e Carità di Biagio Conte e alle ore 22.30 in Cattedrale la Veglia di Natale. Martedì 25 dicembre alle ore 9 celebrazione Eucaristica al carcere Malaspina e alle ore 11 in Cattedrale il solenne Pontificale di Natale. Infine domenica 30 dicembre alle ore 18 in Cattedrale conferirà i Ministeri del Lettorato e dell’Accolitato ai Seminaristi

NOTIZIE DIOCESIPA

1. Al via la Formazione dei catechisti 2019

Dal 14 gennaio al 25 febbraio 2019, si terranno i laboratori per la formazione permanente dei catechisti, organizzati dall’Ufficio diocesano per la Catechesi, diretto da don Giuseppe Vagnarelli.

Anche quest’anno sarà attivata una sede per ogni vicariato e, oltre alla fascia pomeridiana (ore 16-18), sarà garantita anche la fascia serale, sia il lunedì che il giovedì. Cercando di preferire la partecipazione con il proprio gruppo di catechisti nel vicariato di appartenenza, ogni catechista potrà comunque scegliere il luogo e l’orario più adatto alle sue esigenze familiari o lavorative.

Locandina: https://drive.google.com/file/d/1zY9M9zgNAK3f1erQ24X1g_z_QnSgOJVW/view

L’Ufficio diocesano per la Catechesi, organizza, altresì il seminario “Brillanti costruttori” che si svolgerà dal 28 febbraio al 2 marzo 2018 presso la parrocchia di San Basilio a Palermo.

Il corso di formazione è volto a rispondere alle esigenze formative delle persone coinvolte nella catechesi inclusiva, alla luce della parola di Gesù: “Chi di voi volendo costruire una torre non siede prima a calcolare la spesa?”. Il Signore pone alla base del discepolato una decisione avveduta. All’entusiasmo che ha fatto di “Barellieri fantasiosi” il punto di avvio di un percorso di discepolato e di servizio, aggiungiamo ora il desiderio di arrivare in alto: brillanti costruttori di una torre che, al contrario di quella di Babele, non esprime l’ambizione del potere mondano, ma la potenza dell’amore cristiano.

Pieghevole: https://drive.google.com/file/d/1GKUyvXiy_1W-1rC-ZE4YP_D63OdstNzZ/view

2. La Consulta delle Aggregazioni Laicali “In cammino per amare”

Venerdì 21 dicembre 2018, alle ore 17, nella sala Lavitrano del Palazzo Arcivescovile si svolgerà un incontro Consulta delle Aggregazioni Laicali sul tema: “In cammino per amare”.

Interverranno: l’Arcivescovo mons. Corrado Lorefice, il delegato arcivescovile per la Consulta delle Aggregazioni Laicali, mons. Raffaele Mangano, la Direttrice dell’Istituto di Formazione Politica “Pedro Arrupe” Nicoletta Purpura e il segretario della Consulta delle Aggregazioni Laicali Vincenzo Ceruso

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

1. Natale dello sportivo 2018

Martedì 18 dicembre 2018, presso la Missione di Speranza e Carità diretta da Biagio Conte in via Decollati, 29 a Palermo si svolgerà il “Natale dello sportivo 2018”, organizzato dal Centro sportivo Italiano.

Alle ore 18 l’Assistente Ecclesiastico, don Francesco Di Pasquale, presiederà una celebrazione Eucaristica durante la quale all’offertorio sarà possibile aiutare la Missione donando generi alimentari. Si richiedono latte, pasta e legumi secchi o in scatola a lunga conservazione. Al termine della celebrazione, scambio degli auguri con il presidente del CSI di Palermo Maurizio Polizzi.

Comitato Provinciale di Palermo – Via Matteo Bonello, 2 (Palazzo Arcivescovile) 90134 Palermo Telefax 091/6127285 – csipalermo@tiscali.it – www.csipalermo.it

2. A Natale Colori…amo la Missione

Mercoledì 19 dicembre 2018, alle ore 11 alla Cittadella del Povero e della Speranza in via Decollati 29 (Traversa di via Oreto) a Palermo, si svolgerà l’iniziativa “Colori…amo la Missione la festa con le associazioni del territorio. Nata da un’idea dell’Unità Operativa Interventi per Disabili del Comune di Palermo, sposata dagli uffici diocesani del dialogo ecumenico e interreligioso e il servizio pastorale disabili, la Fondazione Villa delle Ginestre, Futuro Semplice, Oasi Verde, Unitalsi, Radio Maria.

Parteciperanno il gruppo musicale etnico delle Maurizius, la violinista Giovanna Ferrara della parrocchia di San Gaetano (Brancaccio), il tenore Giuseppe Lo Cicero della comunità ebraica. Tutti i partecipanti dopo un momento di accoglienza nella Missione, si ritroveranno nella chiesa “Casa di Preghiera per tutti i popoli” per confrontarsi sul significato del Natale. La Missione Speranza e Carità offrirà il pasto e nel pomeriggio si continuerà con canti, animazione teatrale, giochi. I partecipanti lasceranno un segno colorato di questa bella giornata addobbando un albero. La giornata si concluderà con i panettoni offerti dalla Comunità Ecclesiale Diocesana e lo scambio di auguri.

3. Gruppo Santa Maria di Cana

Nell’ambito della Pastorale specifica per le persone separate o divorziate non conviventi né riposate, domenica 23 dicembre 2018, appuntamento alle ore 17.10 in via Ammiraglio Rizzo n. 25 nei locali della parrocchia Maria SS della lettera. Il parroco don Nino Rocca condurrà l’incontro. Alle ore 19 è possibile partecipare alla celebrazione eucaristica. Sono invitati anche i familiari dei separati e chiunque desideri essere di aiuto alle famiglie ferite dalla disunione coniugale. Info 3285330997.

4. Rappresentazione Presepe Vivente a Termini Imerese

Un viaggio rievocativo da Nazareth a Betlemme per rivivere l’emozione del Natale in una suggestiva atmosfera, guidati dai pastori che per primi hanno conosciuto Gesù Bambino, sarà possibile effettuare nei giorni 23 – 26 e 30 dicembre 2018 e il 6 gennaio 2019, alle ore 17, per la Rappresentazione del Presepe Vivente che si svolgerà a piazza Duomo a Termini Imerese. Le prenotazioni individuali e per gruppi inferiori a 15 persone si possono effettuare sul sito www.presepetermini.it da lunedì 17 dicembre 2018. Per i gruppi superiori a 15 persone occorrerà chiamare l’agenzia Enkeli viaggi allo 09/18111494, per prenotare la vostra visita.

 

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

1. Inaugurazione Presepe dedicato alle vittime di tutte le mafie

Dopo il presepe per le vittime del terremoto dell’Italia centrale nel 2016 e quello alla memoria dei migranti morti nel Mediterraneo nel 2017, quest’anno il Natale di Palermo contemplerà il presepe dedicato alle vittime di tutte le mafie presso la Chiesa di Sant’Ignazio Martire all’Olivella, dei Padri Filippini.

L’evento apre un fitto programma di iniziative per il Natale, a tre mesi esatti dall’urlo di Papa Francesco a Palermo “Non si può essere mafiosi e allo stesso tempo credere in Dio”, e a 25 anni dalla barbara uccisione del Beato p. Pino Puglisi.

Venerdì 21 alle ore 21 e sabato 22 dicembre alle ore 19,30, concerti di Natale. Il programma sarà concluso dal “Presepe vivente dell’Olivella”, con la rappresentazione della quotidianità del quartiere che si proporrà ai visitatori il 5 gennaio 2019, dalle ore 19,30 fino alle 24, visitabile su prenotazione. Chi vorrà potrà dare una piccolissima offerta che sarà devoluta ai bisognosi della zona assistiti dalla Congregazione.

2. Alla Libreria Paoline si presenta il volume “Mai più schiavi”

Martedì 18 dicembre, alle ore 18, presso la Libreria Paoline, in corso Vittorio Emanuele, 456 a Palermo si presenta il volume “Mai più schiavi”, Biram Dah Abeid e la lotta pacifica per i diritti umani di Maria Tatsos (p. 208 – € 16).

Maria Tatsos racconta la lotta pacifica di Biram Dah Abeid per l’effettiva abolizione della schiavitù nel suo Paese: la Mauritania. Prefazione di Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, e Postfazione di Giuseppe Maimone (CoSMICA), profondo conoscitore della situazione storico-politica in Mauritania.

Le donne lavorano quindici-venti ore al giorno e spesso sono violentate dai padroni e dai loro parenti. I bambini sono bollati come schiavi prima ancora che nascano e avviati al lavoro durante l’infanzia. Gli uomini, in cambio della loro attività, ricevono a malapena di che sfamarsi. Non è cronaca dell’Ottocento, ma viva attualità, realtà quotidiana di un Paese, la Mauritania, nel quale, sebbene la schiavitù sia stata ufficialmente abolita nel 1981, un numero difficilmente quantificabile di neri (tra oltre quarantamila e mezzo milione) è vittima di qualche forma di asservimento da parte della popolazione arabo-berbera. Con il tacito consenso delle autorità politiche e religiose.

Per sovvertire questa situazione, Biram Dah Abeid, nero e nipote di una schiava ma nato libero, ha fondato l’Iniziativa per la Rinascita del Movimento Abolizionista (IRA): dal 2008 lotta con metodi non violenti per la difesa dei diritti umani e per una società senza schiavi. Imprigionato più volte, è riuscito a portare la condizione del suo Paese sotto i riflettori degli osservatori internazionali. Nel 2013 è stato insignito del premio delle Nazioni Unite per i Diritti Umani e l’anno successivo è stato candidato al Nobel per la pace. La stampa internazionale lo ha paragonato a Nelson Mandela e a Malcolm X. In realtà, le modalità della sua lotta lo avvicinano di più al Mahatma Gandhi. «Preferisco essere solo Biram», ribatte con un sorriso l’uomo che promuove marce pacifiche e sit-in, mobilita l’opinione pubblica e porta la voce degli schiavi anche fuori dai confini del suo Paese, la Mauritania. È grazie a Biram Dah Abeid e agli attivisti di Iniziativa per la Rinascita del Movimento Abolizionista in Mauritania (IRA Mauritanie), il suo movimento, se donne e uomini haratin hanno oggi il coraggio di spezzare le catene che li tengono in soggezione economica e psicologica dei loro connazionali arabo-berberi. E ciò senza mai reagire con la violenza a nessuna provocazione. È questa una caratteristica fondamentale di IRA Mauritanie e del suo fondatore: la lotta per rivendicare i diritti dei neri ancora soggetti a forme di schiavitù deve essere assolutamente pacifica. Biram crede nella bontà delle proprie idee e nella giustizia della propria battaglia.

La giornalista Maria Tatsos ne racconta ora la storia e l’impegno nel suo nuovo libro Mai più schiavi, una sorta di biografia narrata dalla voce dello stesso Biram. Scrive l’autrice: “A sentirlo parlare – senza mai un’invettiva né una parola d’odio verso la classe dirigente arabo-berbera responsabile di questa situazione – ricorda un altro grande uomo, più piccolo di statura, che seppe piegare un impero con le sue idee: Mohandas Gandhi. È a lui che Biram, uomo libero che avrebbe potuto felicemente godersi il suo status personale di hartani privilegiato, dice di ispirarsi. Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo, suggeriva il Mahatma. Con ostinazione, energia e modestia, Biram sottoscrive, sognando una Mauritania in cui nessun essere umano sia padrone della vita di un altro”.

Nota sull’autrice – Maria Tatsos, di origine greca, è giornalista professionista. Laureata in scienze politiche e diplomata in lingua e cultura giapponese presso l’Isiao di Milano, attualmente lavora come freelance e collabora con il Museo Popoli e Culture del Pontificio Istituto Missioni Estere (Pime). Tiene corsi di scrittura autobiografica, svolge attività di ghostwriting ed è autrice di alcuni libri, che spaziano dai diritti dei consumatori alle religioni asiatiche. Con Paoline ha pubblicato il romanzo storico La ragazza del Mar Nero. La tragedia dei greci del Ponto (20172).

Libreria paoline – Corso Vittorio Emanuele, 456, tel. 091/6512158 –  cell. 333/9483530.

eventi.paolinepalermo@gmail.com

3. Concerto di Natale del coro Cum Iubilo nella Chiesa di S. Ignazio all’Olivella

Venerdì 21 dicembre 2018, alle ore 21, nella Chiesa di S. Ignazio all’Olivella di  Piazza Olivella a Palermo, si svolgerà il Concerto di Natale del coro Cum Iubilo “Natale nel mondo”, direttore Giovanni Scalici, ingresso libero.

Info: www.corocumiubilo.it

4. Sul Tgweb l’Arcivescovo augura un Natale di Pace e accoglienza

L’Arcivescovo invita ad un Natale di Pace e accoglienza, la Caritas si mobilità per un Natale di condivisione con gli ultimi, con il Natale sono tanti i presepi che vengono allestiti per tramandare una tradizione religiosa e culturale. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sul sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.

Guarda il Tgweb: https://www.youtube.com/user/tgwebdiocesipa