ArcidiocesiNews 4 Luglio 2020

Tag:, ,
Facebooktwitterpinterestmail

IN QUESTO NUMERO

IN PRIMO PIANO

  • L’Arcidiocesi di Palermo recepisce quanto disposto dal Ministero dell’Interno

NOTIZIE DIOCESIPA

  • Nella luce di Cristo, don Baldassarre Meli
  • In Cattedrale i sacramenti della iniziazione cristiana ai catecumeni
  • Vita, gli scritti autobiografici e biografici di Vincenzo Diliberto
  • Concorso fotografico sul Festino di Santa Rosalia

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

  • Biagio Conte continua il digiuno e lancia un nuovo messaggio ai giovani
  • I Collaboratori e familiari e collaboratori del Clero concludono l’anno sociale con una celebrazione Eucaristica
  • Donati prodotti biologici per l’igiene e detersivi alla Missione Speranza e Carità
  • Gli orari del Centro per la raccolta degli occhiali usati a Termini Imerese

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

  • “Vivere insieme la Comunità perché la Comunità è partecipazione”
  • “Nella tentazione: indurre o abbandonare?” Riflessioni sulla nuova traduzione italiana del Padre Nostro
  • Sul Tgweb si parla delle iniziative collaterali del Festino in onore di Santa Rosalia

_________________________________________________

IN PRIMO PIANO

1. L’Arcidiocesi di Palermo recepisce quanto disposto dal Ministero dell’Interno

La Comunione si potrà distribuire senza guanti e gli sposi durante il Matrimonio possono non indossare la mascherina. Lo chiarisce il Ministero dell’Interno in una nota in merito alle questioni poste dalla Conferenza Episcopale Italiana, circa il superamento di alcune delle disposizioni contenute nel Protocollo concernente le necessarie misure di sicurezza che l’Arcidiocesi di Palermo recepisce.

In particolare non è obbligatorio l’uso dei guanti per la distribuzione dell’Eucarestia previa scrupolosa detersione delle mani e la scrupolosa attenzione a non toccare le mani dei fedeli e non è neppure obbligatorio l’uso della mascherina da parte dei nubendi durante la celebrazione del sacramento del Matrimonio con l’accortezza che il presbitero mantenga la mascherina e rispetti il distanziamento fisico di almeno un metro.

 

NOTIZIE DIOCESIPA

1. Nella luce di Cristo, don Baldassarre Meli

Morto questa mattina, per un tumore che lo ha consumato in pochi mesi, don Baldassare Meli, che ha incarnato il volto della Chiesa operante con gli ultimi di ogni etnia e con i più piccoli. Importante fu anche il lavoro svolto negli anni a Palermo, nel quartiere di Ballarò, dove diede un contributo straordinario a far emergere un quadro inquietante che vedeva numerosi bambini del territorio vittime di violenze e abusi, nel silenzio delle istituzioni. Il suo rigore morale e la sua fede non si potranno dimenticare. La Chiesa di Palermo eleva al Signore misericordioso la preghiera di suffragio per l’anima di un uomo di Dio.

 2. In Cattedrale i sacramenti della iniziazione cristiana ai catecumeni

Domenica 5 luglio 2020, 17 catecumeni riceveranno i sacramenti della iniziazione cristiana del Battesimo, Confermazione e Comunione. La celebrazione sarà presieduta dall’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice in Cattedrale alle ore 18.

3. Vita, gli scritti autobiografici e biografici di Vincenzo Diliberto

“Vincenzo Diliberto Fra Giuseppe Maria da Palermo ofmcap” – Palermo, 1864 Sortino (Sr), 1886 biografia e scritti, è il volume di don Mario Torcivia edito da Rubbettino.

Vincenzo Diliberto (Palermo, 1 febbraio 1864-Sortino, Siracusa 1 gennaio 1886) è stato un giovane il cui breve ma maturo percorso umano si è caratterizzato per la profonda fede in Dio e la tenace fermezza. Qualità che lo hanno portato, dopo un attento discernimento vocazionale, dapprima nel Seminario Arcivescovile di Palermo (1881-1884) e poi a Sortino (1885), sede del Noviziato dei Frati Minori Cappuccini. In Convento, ha ricevuto il nome di fra Giuseppe Maria da Palermo.

Il volume presenta la vita, gli scritti autobiografici e biografici e alcuni tratti dell’esperienza spirituale di questa figura rappresentativa della spiritualità cattolica siciliana della seconda metà dell’Ottocento.

 4. Concorso fotografico sul Festino di Santa Rosalia

In occasione del 396° Festino in onore di Santa Rosalia, la Parrocchia della Cattedrale e l’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, organizzano la quarta edizione del Concorso fotografico per immortalare le immagini sui momenti più belli e significativi del 15 luglio. Gli interessati potranno partecipare, inviando una foto all’indirizzo: ufficiostampa@diocesipa.it entro le ore 24 del 16 luglio 2020. Una giuria di fotografi professionisti, presieduta dal parroco della Cattedrale mons. Filippo Sarullo, indicherà le migliori tre foto, i cui autori saranno premiati al termine della celebrazione Eucaristica delle ore 11, in Cattedrale di domenica 19 luglio 2020.

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

1. Biagio Conte continua il digiuno e lancia un nuovo messaggio ai giovani

Sono 31 i giorni di digiuno e di preghiera di Fratel Biagio, fondatore della Missione Speranza e Carità di Palermo che accoglie 1.100 poveri. Ai 31 giorni in digiuno, il missionario subito prima, in continuità, aveva fatto 30 giorni a solo pane e acqua.  Fratel Biagio si trova in ritiro all’interno di una grotta sulle montagne della Sicilia, immerso nella natura, dove vive nella preghiera e nell’ascolto della parola di Dio. Fa digiuno e ogni giorno si nutre dell’Eucarestia, come è nel suo stile di vita, in quanto consacrato laico. Il missionario prega e fa penitenza per la conversione di tutti noi verso il bene comune; gode di ottima salute, anche se nel camminare si aiuta con un bastone.

Fratel Biagio lancia un nuovo messaggio ai giovani.

Carissimi e preziosi giovani siete il “futuro e la speranza”, chi deve migliorare il mondo siete voi.

Ma vi raccomandiamo di essere prudenti e attenti aprite bene gli occhi ai tanti pericoli e alle negative tentazioni dell’alcool, delle droghe, delle sigarette e fate attenzione alle mode, che offendono il corpo. Giovani è giusto amare e rispettare la libertà, ma dovete essere giovani veramente liberi, ma non sotto la schiavitù dei vizi e delle dipendenze negative. E’ giusto divertirsi ma state attenti a non precipitare nelle sabbie mobili di piacere sbagliati, negativi e controproducenti per se e per gli altri. Vi raccomandiamo di rispettare il dono che avete ricevuto, “la vita” il vostro prezioso corpo, la mente e lo spirito; rispettate anche il vostro prossimo amico, amica e tutti quelli che incontrerete nel cammino.  Carissimi giovani anche la tecnologia ha la sua utilità, ma fate attenzione: non solo nel telefonino trovate la risposta ma soprattutto dentro il vostro cuore. Se lo userete bene ritorna bene ma usato male ritorna male.

Giovani siete la speranza: anche se vi potrà prendere lo sconforto e lo scoraggiamento per il vostro futuro a causa del possibile ritardo o per la mancanza del lavoro, non perdete la speranza perché il buon Dio non vi abbandona e vi chiama sicuramente ad una missione più grande per il bene di tutta l’umanità. Giovani siete chiamati a costruire un mondo più giusto e più veritiero, fatto di pace e di vera giustizia e di vera fratellanza. Ciao giovani: crediamo e speriamo in voi che siete di nazioni diverse, culture diverse, di diverse religioni e di chi non credente.  Ma sappiate non lo dimenticate che siete preziosi angeli in questa terra e siatelo anche nella vita eterna, il buon Dio vi protegga da ogni pericolo e da ogni male. Buon cammino e buona strada.

Pace e Speranza Fratel Biagio piccolo servo inutile

 2. I Collaboratori e familiari e collaboratori del Clero concludono l’anno sociale con una celebrazione Eucaristica

Al termine del lockdown i familiari e collaboratori del Clero si sono ritrovati in Seminario per concludere l’anno sociale 2019/2020 per ringraziare il Signore dei doni ricevuti. Lo hanno fatto con una celebrazione Eucaristica, presieduta dall’assistente spirituale, don Silvio Sgrò il quale ricordando la figura di San Tommaso Apostolo, ha regalato una meditazione sul valore della Fede come dono di Dio. Hanno concelebrato don Enrico Palazzolo e il diacono don Pino Grasso.

La presidente Felicetta Scuderi ha ringraziato tutti dando appuntamento al prossimo anno sociale mentre la coordinatrice regionale Carla Di Vita, ha raccomandato la lettura edificante della rivista per una riflessione comunitaria al fine di condividere i valori propri dell’associazione a livella nazionale. Il gruppo di Palermo tornerà a riunirsi nei locali del Seminario arcivescovile, ogni secondo mercoledì del mese.

3. Donati prodotti biologici per l’igiene e detersivi alla Missione Speranza e Carità

Oggi oltre 8.000 prodotti biologici per l’igiene e detersivi sono stati donati dal progetto nazionale “AIUTIamo imprese e persone per chi vive nel bisogno”, all’Associazione Arcobaleno di Milano, e all’associazione Hope di Enna, ed alla Missione Speranza e Carità di Palermo. Oggi, AIUTIamo, propone, per superare questo periodo di povertà dovuta alla pandemia, di offrire qualcosa in più di un caffè. Il concetto è che ognuno può aiutare, “dal dono di un singolo un dono per molti.

“Far nascere questo circuito del bene – spiega Riccardo Rossi portavoce della Missione Speranza e Carità di Palermo che ospita in gratuità più di mille persone – è fondamentale, per uscire da questa crisi economica causata dal Covid 19, dobbiamo aiutarci l’un l’altro. Chi ha più risorse può e deve aiutare chi rimane indietro. Ed è molto bello che i prodotti donati siano biologici, anche i poveri hanno diritto alla qualità”

4. Gli orari del Centro per la raccolta degli occhiali usati a Termini Imerese

Il Centro per la raccolta degli occhiali usati, degli oli esausti, dei tappi di plastica e dei cellulari guasti è aperto solo il sabato, dalle 17.30 alle 18.30, nei locali del Convento di via Alfredo La Manna a Termini Imerese. I donatori sono pregati pertanto, di confluire con i prodotti solo in questo giorno e di non lasciare sacchetti davanti al portone del Convento, in Chiesa e soprattutto davanti il portone del centro raccolta.

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

1. “Vivere insieme la Comunità perché la Comunità è partecipazione”

Una serie di eventi sono stati organizzati dalla parrocchia di San Giovanni Bosco, al fine di promuovere e potenziare il senso di appartenenza alla comunità bagherese, denominata “Vivere insieme la Comunità”. L’iniziativa che ha ottenuto il patrocinio del Comune si svolgerà in via Monaco I, nelle adiacenze della Chiesa.

“La parrocchia intende svolgere un ruolo di integrazione tra quartiere di Contrada Monaco – spiega il parroco, don Francesco Galioto – inserito nel territorio della comunità parrocchiale e tutta la popolazione bagherese ad una fraterna convivenza, attraverso la partecipazione ad una serie di eventi di eventi che permettano di ridere, divertirsi e pregare insieme. Lo svago, se sano e puro, aiuta ad abbattere quei muri di pregiudizio che isolano intere famiglie e quartieri”.

Il programma prevede Sabato 4 Luglio 2020, uno spettacolo teatrale a cura della filodrammatica “Annunciazione del Signore”, che presenta: “Pillole di teatro”

Sabato 11 Luglio 2020 è previsto lo spettacolo musicale a cura della “FQQ BAND”, band che accompagna solitamente il comico Stefano Piazza Grande (e che accoglie al suo interno il noto chitarrista bagherese Francesco Martorana)

Sabato 18 Luglio 2020 il Concerto di evangelizzazione a cura della “Comunità Casa di Israele”.

2. “Nella tentazione: indurre o abbandonare?” Riflessioni sulla nuova traduzione italiana del Padre Nostro

Lunedì 6 luglio 2020, sarà presentato il volume “Nella tentazione: indurre o abbandonare?” con una riflessione sulla nuova traduzione italiana del Padre Nostro. Sarà lo stesso autore, Giuseppe Costa a presentarlo nel corso di una catechesi biblico – liturgica nella Parrocchia di San Ferdinando Re ad Ustica, diretta da don Lorenzo Tripoli alle ore 21.30. Il testo si offre come strumento per un percorso di catechesi e personale approfondimento, un testo divulgativo, ma con particolari riferimenti bibliografici e rimandi ad eventuali studi sul tema.

3. Sul Tgweb si parla delle iniziative collaterali del Festino in onore di Santa Rosalia

Tante le iniziative collaterali del 396° festino in onore di Santa Rosalia, pubblicato il nuovo Direttorio per la catechesi: rendere il Vangelo sempre attuale e riapre ai visitatori l’Area Monumentale della Cattedrale. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.