ArcidiocesiNews 9 Settembre 2020

Tag:, ,
Facebooktwitterpinterestmail

IN QUESTO NUMERO

IN PRIMO PIANO

  • Gli auguri dell’Arcivescovo per il 90° Genetliaco del card. Salvatore De Giorgi

 NOTIZIE DIOCESIPA

  • Don Cosimo Scordato dopo 35 anni lascia la Comunità di San Saverio all’Albergheria
  • Il CdA dell’Opera Pia Cardinale Ernesto Ruffini ha intrapreso tutte le iniziative possibili per tentare di risolvere i gravi problemi gestionali ed economici

 NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

  • All’Oratorio Quaroni la mostra sui Carri Trionfali storici di Santa Rosalia
  • Nella cappella della Madonna delle Lacrime dell’Ospedale “Buccheri La Ferla”, messa in suffragio di tutti gli Operatori Sanitari

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

  • Il Beato Laval sarà festeggiato nella Parrocchia di San Nicolò da Tolentino
  • Giornata in memoria di don Giuseppe Bellia “Per un ascolto orante della Parola”
  • Sul Tgweb si parla delle ordinazioni presbiterali in Cattedrale

_________________________________________________

IN PRIMO PIANO

1. Gli auguri dell’Arcivescovo per il 90° Genetliaco del card. Salvatore De Giorgi

“A nome dell’intera Comunità diocesana, interpretando i sentimenti del Clero, dei Consacrati e dell’intero popolo di Dio, formulo i più sentiti auguri a Sua Eminenza il Cardinale Salvatore De Giorgi, Arcivescovo Emerito di Palermo, per il suo novantesimo genetliaco”. Ad affermarlo l’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice Arcivescovo il quale aggiunge: “In occasione del suo 60° di Ordinazione presbiterale il Santo Padre Francesco, durante la concelebrazione Eucaristica, nell’omelia, rivolgendosi proprio a Sua Eminenza, e durante l’Udienza generale, sottolineò la sua paternità pastorale e spirituale e l’instancabile donazione apostolica: «Sono sicuro che è stato padre; e la partecipazione di tanti sacerdoti alla sua gioia ne è un segno. (…) Il cardinale De Giorgi da parte sua può ringraziare il Signore per questa grazia che gli ha dato di essere padre». (Papa Francesco).  In un tempo in cui si sbiadisce sempre più la figura del padre, anche noi con lui rendiamo grazie al Signore per averlo avuto Padre amorevole e Pastore zelante.

Anch’io, indegno suo successore, continuo ad attingere dal suo ‘cuore sacerdotale’ il ricco magistero pastorale e spirituale che con grande amore e dedizione ha profuso luogo i dieci anni di episcopato in questa sua e nostra Amata Arcidiocesi. Ma anche al suo attestato costante di affetto che non manca di giungere in tutti i momenti fondamentali della vita della Diocesi.

Grazie ancora e auguri. Ad multos annos, Eminenza Carissima”.

NOTIZIE DIOCESIPA

1. Don Cosimo Scordato dopo 35 anni lascia la Comunità di San Saverio all’Albergheria

Dopo 35 anni di ministero nel quartiere Ballarò all’Albergheria, don Cosino Scordato, domenica scorsa ha salutato la sua Comunità di San Saverio, con una celebrazione Eucaristica. In precedenza ha inaugurato la “Casa della salute”, un progetto finanziato in gran parte dal Rotary club e messo su con le maestranze del quartiere, che garantirà visite specialistiche gratuite agli abitanti. “È stata una bella ed esaltante esperienza – afferma don Cosimo – con due centri sociali e tanti traguardi raggiunti con i nostri ragazzi, alcuni dei quali hanno pure conseguito la laurea. Dopo 35 anni è giunto il momento di passare la mano”. Ma quale sarà il futuro per il 72enne teologo che ha lottato per cambiare il quartiere? “Continuerò ad insegnare presso la Facoltà teologica di Sicilia e darò una mano d’aiuto in qualche parrocchia”.

2. Il CdA dell’Opera Pia Cardinale Ernesto Ruffini ha intrapreso tutte le iniziative possibili per tentare di risolvere i gravi problemi gestionali ed economici

Con riferimento alle recenti sentenze del Tribunale di Palermo, sezione Lavoro, che ha disposto il reintegro di 14 ex dipendenti dell’Opera Pia Cardinale Ernesto Ruffini (OPCER) e ad alcune notizie riportate dalla stampa, lasciando impregiudicata ogni eventuale iniziativa (ove necessaria) nelle sedi competenti ai fini della esatta ricostruzione delle vicende, anche contabili, che hanno caratterizzato l’attività liquidatoria dell’Ente nel precedente biennio, preme mettere in luce alcuni aspetti rilevanti: L’Ente si è visto costretto alla dolorosa decisione di porre una soluzione di continuità ai suoi 70 anni di attività, attesi gli ingenti debiti (oltre 3,5 milioni di euro) maturati nelle gestioni precedenti e la radicale contrazione dei contributi pubblici (in particolare l’azzeramento del capitolo regionale di bilancio in favore delle ex IPAB, quale è stata l’OPCER, ormai riconosciuto dallo stesso Tribunale di Palermo quale ente di natura privatistica). D’altro canto, la mancata accettazione da parte degli ex dipendenti di ogni proposta volta al mantenimento dell’intero bacino occupazionale a fronte della temporanea riduzione dell’orario di lavoro, ha inevitabilmente comportato la sofferta determinazione di procedere nel 2017 alla chiusura dei servizi – senza alcun pregiudizio per l’utenza – e al licenziamento di tutto il personale, già sovradimensionato rispetto ai servizi stessi. L’Ente attende in ogni caso e per correttezza le decisioni dei soggetti interessati, assumendosi fin da ora la responsabilità per la definizione pacifica dei rapporti di lavoro. Preme infine far rilevare come questo Consiglio di Amministrazione abbia intrapreso tutte le iniziative possibili per tentare di risolvere i gravi problemi gestionali ed economici dell’Ente, in un quadro complesso sul piano legislativo, giuridico e sociale.

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

1. All’Oratorio Quaroni la mostra sui Carri Trionfali storici di Santa Rosalia

Inaugurata nei locali dell’Oratorio Quaroni la manifestazione “Notti e gghiornu purtamu a tia… W Santa Rosalia!”, dove è stata allestita un’esposizione di alcuni modelli dei Carri Trionfali, realizzati dall’800 ai giorni nostri, portati in processione per il tradizionale Festino, omaggio che si svolge ogni anno in onore della Santuzza. In calendario una serie di appuntamenti culturali fino al 27 settembre 2020.

La manifestazione ideata e realizzata dall’Associazione Culturale “Altroquanto” di Vincenzo Montanelli, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Palermo e con mons. Giuseppe Bucaro, direttore dell’Ufficio Beni culturali della diocesi di Palermo, gode del patrocinio dell’assessorato regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo e dell’assessorato alle Culture del Comune di Palermo.

Nell’anno della pandemia, circostanza che ha impedito il normale svolgimento dell’edizione 396 del Festino, oltre all’appuntamento dell’acchianata al Monte Pellegrino, l’omaggio a Santa Rosalia non può che realizzarsi attraverso la Cultura e l’Arte, strumenti indispensabili per la rievocazione storica e per la crescita umana di ciascun individuo.

Un calendario di attività culturali, fino al 27 settembre, si affiancherà a questa importante ed eccezionale esposizione che farà da cornice ad appuntamenti musicali, cinematografici e d’intrattenimento.

2. Nella cappella della Madonna delle Lacrime dell’Ospedale “Buccheri La Ferla”, messa in suffragio di tutti gli Operatori Sanitari

Lunedì 14 settembre 2020, Solennità dell’Esaltazione della Santa Croce, alle ore 17, nella chiesa della Madonna delle Lacrime dell’Ospedale Buccheri La Ferla a Palermo si svolgerà una concelebrazione Eucaristica, presieduta dall’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice in suffragio di tutti gli Operatori Sanitari deceduti durante la pandemia Covid-19 e del dott. Nicolò Piccione. L’iniziativa è stata organizzata dall’Ufficio per la Pastorale della salute, diretto dal dr. Angelo Vecchio. Sono invitati gli Operatori Sanitari, i Cappellani e i volontari.

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

1. Il Beato Laval sarà festeggiato nella Parrocchia di San Nicolò da Tolentino

Lo scorso primo settembre, ricorreva la Giornata Mondiale di Preghiera per la Cura del Creato. Da questa data, fino al 4 ottobre, Migrantes celebrerà con i fratelli cristiani di varie Chiese e tradizioni il “Giubileo della Terra”, per ricordare l’istituzione, 50 anni fa, della Giornata della Terra. Nella cattedrale di Port-Louis, capitale di Mauritius, dove purtroppo si è verificato recentemente un disastro ambientale, la gente si è radunata pere trovare soluzioni. “Uniti ai mauriziani della diaspora – dice p. Sergio Natoli omi Ufficio Migrantes – vogliamo richiamare l’attenzione della comunità politica internazionale affinché non si moltiplichino le logiche della corruzione e dello sfruttamento dei più deboli. Con il Beato Laval, che festeggeremo con una Santa Messa domenica 13 settembre 2020 presso la Parrocchia di San Nicolò da Tolentino alle ore 11, vogliamo avere fiducia nella buona volontà degli uomini e preghiamo il Dio di Gesù Cristo affinché la giustizia governi la vita delle persone e dei popoli”.

2. Giornata in memoria di don Giuseppe Bellia “Per un ascolto orante della Parola”

Domenica 13 settembre 2020, alle ore 18.30 si terrà una celebrazione Eucaristica nel piazzale del Santuario Madonna della Sciara a Mascalucia (Catania). Questo permetterà di evitare assembramenti in via Mompilieri 80. La celebrazione sarà preceduta da alcune riflessioni di don Luca Bassetti sulla centralità della Domenica in don Giuseppe. Per chi fosse a Catania, sabato 12 si terrà la consueta veglia in preparazione della domenica alle 21 nel cortile della parrocchia della Mercede, già docente presso la Facoltà teologica di Sicilia.

3. Sul Tgweb si parla delle ordinazioni presbiterali in Cattedrale

In festa la comunità diocesana per le ordinazioni sacerdotali di sabato in Cattedrale, il nuovo direttore del Museo diocesano, mons. Filippo Sarullo programma le nuove attività culturali e la visita a Palermo del direttore dell’Ufficio nazionale di Pastorale Giovanile. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.

Guarda il Tgweb:https://www.youtube.com/user/tgwebdiocesipa