Festa di inizio anno per i giovani sul Sagrato della Cattedrale

Tag:, ,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

IN QUESTO NUMERO

 IN PRIMO PIANO

  • Festa di inizio anno per i giovani sul Sagrato della Cattedrale

 NOTIZIE DIOCESIPA

  • Affidata a due parroci la cura pastorale “In solidum” della parrocchia Maria Santissima delle grazie a Villagrazia
  • Giornata diocesana dell’anziano: “Gli anziani gustino il sapore della vita”
  • L’Ufficio missionario sospende momentaneamente il ricevimento

 NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

  • Festa di San Francesco d’Assisi a Palermo
  • A Godrano si fa Memoria di Padre Puglisi
  • Il cordoglio della Chiesa di Palermo per la morte di padre La Rosa

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

  • Inaugurazione anno accademico 2019/2010 Lumsa
  • Concorso nazionale di arti visive del Movimento “Pro Sanctitate”
  • Sul Tgweb si parla della festa dei giovani con l’Arcivescovo

 _________________________________________________

IN PRIMO PIANO

1. Festa di inizio anno per i giovani sul Sagrato della Cattedrale

“Ecco l’uomo Gesù, guardando a Gesù di Nazareth: Una proposta di vita con San Francesco” è il tema della Festa dei giovani che si svolgerà venerdì 4 ottobre 2019, alle ore 21 sul sagrato della Cattedrale. Si aprirà in questo modo il cammino della pastorale giovanile nel nuovo anno pastorale per tutta la diocesi di Palermo.

Alla veglia e al cammino con il vescovo sono invitati i giovani di tutte le parrocchie, gruppi, movimenti e associazioni. Il vescovo ha voluto che a far da compagni di cammino e riferimento ai giovani fossero in questo anno le figure dei santi giovani Francesco d’Assisi e Rosalia e la figura del santo educatore e promotore dei giovani il Beato Pino Puglisi. L’iniziativa è organizzata dal Servizio diocesano per la Pastorale giovanile diretto da don Giuseppe Calderone.

Nel mese di ottobre i prossimi appuntamenti della Pastorale Giovanile Diocesana saranno la lectio divina dei giovani con il vescovo che si svolgerà il 17 ottobre alle ore 21 in Cattedrale e l’incontro del vescovo con i giovani del I vicariato che si svolgerà presso la Parrocchia Maria SS di Pompei a Bonagia il 24 ottobre, sempre alle ore 21.

 

NOTIZIE DIOCESIPA

1. Affidata a due parroci la cura pastorale “In solidum” della parrocchia Maria Santissima delle grazie a Villagrazia

“Dopo questi fatti il Signore designò altri settantadue discepoli e li inviò a due a due avanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi. Diceva loro: La messe è molta, ma gli operai sono pochi. Pregate dunque il padrone della messe perché mandi operai per la sua messe”. Sulla scorta del mandato missionario contenuto nella pericope di Luca, due presbiteri palermitani guideranno in solidamente la parrocchia di Maria Santissima delle grazie a Villagrazia. “Il passo evangelico del mandato missionario ci ha spinti a chiedere al nostro arcivescovo di guidare “in solidum” la parrocchia – dicono don Carlo Cianciabella e don Francesco Di Maio – che ci vedrà collaborare per il bene delle persone a noi affidate”.

La celebrazione di insediamento è stata presieduta dall’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice alla presenza della comunità riunita davanti alla quale hanno rinnovato gli impegni sacerdotali. Sono seguiti i segni esplicativi davanti al fonte battesimale, in adorazione davanti al tabernacolo, seduti al confessionale e alla sedia presidenziale.

Quella dei due parroci è un’esperienza nuova anche se non inedita di assumere la responsabilità pastorale di una parrocchia affidata dall’Arcivescovo. “La proposta è partita da noi che ci siamo confrontati con il vescovo per diversi tempo – dicono i due parroci – siano consapevoli delle grandi esigenze di una diocesi che parte dall’evangelizzazione per fare conoscere Gesù li dove veniamo mandati che si rispecchia attraverso a testimonianza reciproca”. A Villagrazia prima dell’insediamento di don Carlo e don Francesco, c’era una comunità religiosa degli Oblati di Maria. “Andata via una comunità religiosa – aggiungono i due presbiteri – viene sostituita da noi due per vivere pienamente il ministero”.

Don Carlo Cianciabella 42 anni, ordinato presbitero nel 2015 è originario di Palermo e con la famiglia si è trasferito a Trabia. Dopo un periodo tra i “Fratelli missionari della Misericordia”, per tre anni ha svolto il ministero di vice parroco al Santuario mariano diocesano di Altavilla Milicia, mentre don Francesco Di Maio 44 anni, è stato ordinato presbitero nel 2012 ha conseguito la licenza di “Patristica” a Roma ed ha ricoperto l’incarico di amministratore parrocchiale presso la parrocchia del Cuore Immacolato di Maria a Misilmeri.

 2. Giornata diocesana dell’anziano: “Gli anziani gustino il sapore della vita”

“Gli anziani sono ebbri di giorni, così come vengono definiti dalla Bibbia, perché hanno conosciuto la sapienza di Dio, il sostegno di Dio, la salvezza e la consolazione di Dio che dà sapore e sapienza alla vita. Questo lungo cammino diventi per gli anziani, sapienza della comprensione della vita che deve traboccare soprattutto quanto si arriva a 70 – 80 – 90 ed oltre”.

Ad affermarlo l’Arcivescovo, mons. Corrado Lorefice, nell’omelia pronunciata nel corso della celebrazione Eucaristica, nella parrocchia di San Filippo Neri, allo Zen, alla quale erano presenti il vicario Episcopale, don Alerio Montalbano, il parroco p. Miguel Pertini, il consulente ecclesiastico, don Sebastiano Conticelli e don Antonino Severino che proprio oggi celebra il suo 80° compleanno.

“Una lunga vita significa anche imparare a contare i giorni della solitudine e della malattia fino alla morte – ha aggiunto il Presule – e beati gli anziani che custodiscono il sapore e mettono la sapienza di Dio in questi giorni. Il quartiere e la città debbono sostenere l’anziano perché non si disperda il volto di chi è sazio di giorni e i piccoli che al cospetto di Dio hanno coloro che li custodiscono come angeli.

Oggi siamo qui tutti a testimoniare l’immenso amore e provvidenza di Dio che ci dia di vivere ancora più ebbri di giorni e la nostra vita sia al suo e al servizio di chi ci mette di fronte”.

Quest’anno la Giornata diocesana dell’anziano si è svolta allo Zen, una scelta non a caso quella del Servizio diocesano di pastorale anziani che in questo modo ha voluto promuovere un quartiere da sempre abbandonato e che si è voluto attenzionare con questa iniziativa. Al termine della celebrazione don Corrado è andato a fare visita ai rappresentanti delle Istituzioni presenti nel quartiere che ha definito “liturghi – servitori del popolo per l’affermazione della legalità e della pace”.

“Abbiamo voluto fortemente celebrare allo Zen questa festa degli anziani – dichiara il responsabile del Servizio Giovanni Di Cara – perché sia resa più significativa la presenza del Vescovo”.

Al termine della celebrazione i partecipanti si sono ritrovati nel salone parrocchiale dove hanno condiviso un’Agape fraterna e sono stati intrattenuti con canti e balli.

 3. L’Ufficio missionario sospende momentaneamente il ricevimento

Poiché questa settimana in una parte dei locali della Curia del secondo piano,  non si potrà accedere per lavori di manutenzione, l’Ufficio missionario sospende momentaneamente il ricevimento. L’Uffico riprenderà le attività regolarmente la settimana prossima. Per ogni qualsiasi comunicazione contattare il direttore don Rosario Calò.

 

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

1. Festa di San Francesco d’Assisi a Palermo

Presso la Pontificia Basilica Minore Parrocchia di San Francesco d’Assisi a Palermo avranno luogo i festeggiamenti in onore di San Francesco d’Assisi che sono iniziati con il Triduo che prevede alle ore 17 la recita del Santo Rosario e alle ore 17.30 la Santa messa.

Il 3 ottobre alle ore 18 si svolgerà la Liturgia del transito di San Francesco, presieduta dal Ministro provinciale, fra Gaspare La Barbera o.f.m conv. Il 4 ottobre sono previste sante Messe alle ore 8 – 10 – 12 e 17.30. Alle ore 16 la tradizionale benedizione degli animali in piazza San Francesco e il pellegrinaggio della parrocchia di Santa Chiara di Palermo, alle ore 17.30 la santa Messa solenne con la partecipazione delle autorità civili e militari della Città, delle Confraternite, delle realtà ecclesiali e delle bande musicali di Cerda.

Il Comune di Cerda quest’anno farà la tradizionale offerta dell’olio per l’accensione della lampada votiva al serafico San Francesco, patrono d’Italia. Seguirà l’atto di affidamento delle città di Palermo e Cerda con i rispettivi sindaci Leoluca Orlando e Salvatore Geraci.

 2. A Godrano si fa Memoria di Padre Puglisi

Martedì scorso a Godrano, paese dove padre Pino Puglisi svolse servizio di parroco dal 1970 al 1978, si è fatta memoria del Beato, con una Giornata a lui dedicata.

La decisione dell’istituzione di una Giornata dedicata alla memoria di Padre Puglisi è stata assunta tre anni orsono, dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Epifanio Mastropaolo.

“Abbiamo scelto il 1° ottobre per fare memoria di padre Puglisi  – dichiara il primo cittadino – perché è la data in cui il sacerdote di Brancaccio è arrivato a Godrano nel lontano 1970. Ho avuto il privilegio di conoscere padre Puglisi da bambino e da adolescente ed ha insegnato a me e tanti altri i valori della giustizia, della legalità e dell’amore verso il prossimo”.

In occasione di tale ricorrenza è stato aperto il museo “3P” per l’intera giornata, è stata celebrata la Santa Messa alla presenza degli studenti delle scuole, sono state lette alcune poesie su padre Puglisi e proiettato il film The smile of 3p”, presso il teatro comunale.

 3. Il cordoglio della Chiesa di Palermo per la morte di padre La Rosa

“La Chiesa di Palermo si stringe intorno ai Gesuiti per la perdita del caro p. Angelo La Rosa. Di lui ricorda, in particolar modo, accanto alla sua passione per la direzione spirituale di tanti uomini e donne, l’impegno fattivo e creativo per l’istituzione della Missione -Palermo, uno dei primi esempi nazionali negli anni ‘70 di coordinamento dei gruppi ecclesiali e di volontariato per la promozione umana di quartieri disagiati e marginali. Ricorda ancora la generosità con cui ha svolto il ministero di parroco nel quartiere della Vucciria, denunziando e resistendo a ogni forma di potere mafioso. Assicura infine la sua preghiera corale per accompagnarlo nella dimora che Dio gli ha preparato davanti al suo cospetto”.

 

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

1. Inaugurazione anno accademico 2019/2010 Lumsa

In occasione dell’80° di Fondazione a Roma e del 20° di Fondazione a Palermo, venerdì 4 ottobre 2019, alle ore 9, nell’aula Magna dell’Università Lumsa di Palermo, il prof. Giampaolo Frezza, pro-rettore alla Didattica e al diritto allo studio, il prof. Gabriele Carapezza Figlia, direttore del Dipartimento e i docenti presidenti dei corsi di laurea daranno il benvenuto alle matricole. Alle ore 10 nella Parrocchia di Santa Teresa di Gesù Bambino si svolgerà una celebrazione Eucaristica presieduta da don Giuseppe Vagnarelli, docente di Sacra scrittura e direttore dell’Ufficio catechistico diocesano. Infine alle ore 11, il prof. Giuseppe Torre terrà una Lectio Magistralis su “Secolarizzazione e diritto. Gli ambigui volti di un rapporto”.

2. Concorso nazionale di arti visive del Movimento “Pro Sanctitate”

Il Movimento “Pro Sanctitate” indice un concorso nazionale di arti visive, in occasione del 25° anniversario della nascita al cielo del Fondatore, il Servo di Dio Guglielmo Giaquinta.

“L’amore è rivoluzione” è il tema del concorso a cui i partecipanti dovranno dare forma attraverso le loro opere. Si può partecipare al concorso con la realizzazione di opere pittoriche, disegni e fotografie.  La partecipazione al concorso è aperta a tutte le persone di età superiore ai 14 anni.

Ogni partecipante potrà inviare una sola opera che dovrà pervenire sia in modalità digitale che in originale.

I file immagine dovranno essere in formato JPG, di almeno 2400×3600 pixel ad una risoluzione di 300 dpi orizzontale o verticale e stampati nelle dimensioni di 24×36 cm.

Per le opere pittoriche e disegni, il formato è libero. Tutte le opere devono essere inedite. Ogni opera deve essere corredata da un titolo e una breve didascalia che ne descriva il significato, da far pervenire in formato PDF.

Il concorrente che invii opere in cui siano ritratti o raffigurati luoghi o terze persone deve dichiarare di essere a conoscenza della normativa in vigore circa l’utilizzo dei dati personali altrui e di essere a tutti gli effetti legittimato a poter raffigurare quei luoghi e quelle persone esonerando a tal proposito gli organizzatori del concorso da qualsivoglia responsabilità per l’utilizzo illecito, indebito o anche solo inopportuno di quei dati. Non saranno ammesse immagini offensive, violente o che possano ledere la dignità umana o danneggiare in qualsiasi maniera l’immagine ed il nome dell’organizzatore. I primi tre classificati riceveranno un premio in denaro come stabilito nel regolamento.

Info: www.diteloatutti.net – https://www.diteloatutti.net/2019/09/29/regolamento-del-concorso-nazionale-arti-visive-l-amore-è-rivoluzione-movimento-pro-sanctitate/ direzione@movimentoprosanctitate.org palermo@movimentoprosanctitate.org

 3. Sul Tgweb si parla della festa dei giovani con l’Arcivescovo

Festa di inizio anno per i giovani sul Sagrato della Cattedrale, la convocazione regionale dei gruppi e delle Comunità del Rinnovamento nello Spirito Santo e dedeli in festa a Porticello per la Madonna del Lume. Sono alcuni dei servizi che questa settimana, propone il Tgweb dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali, con la collaborazione dei Servizi informatici che viene postato il sabato sul sulla pagina Facebook dell’Arcidiocesi e sul sito dell’Arcidiocesi.