Giornata per la Vita “Generare Futuro”

Facebooktwitterpinterestmail

IN PRIMO PIANO

  • Giornata per la Vita “Generare Futuro”

NOVITÀ DIOCESIPA

  • Il card. Romeo incontra i nubendi 
  • Tornato alla Casa del Padre, mons. Giovanni Giallombardo

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

  • Il nuovo coordinamento delle Chiese cristiane di Palermo celebra la settimana per l’unità dei cristiani 2014
  • Programma della Cappellania universitaria
  • Liturgia commemorativa per tutte le persone senza dimora morte per strada
  • Incontro del  Pozzo di Sicar Pastorale dei Separati, divorziati e con nuove unioni
  • Incontro di formazione dei catechisti del III Vicariato

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

  • Grande partecipazione di fedeli alla Peregrinatio delle reliquie del Beato Padre Pino Puglisi
  • Sul Tgweb si parla della Giornata per la vita
  • Al Don Orione il musical: “I promessi sposi” Opera Moderna
  • A Baida corso di formazione sul sacramento della Riconciliazione

IN PRIMO PIANO
1. Giornata per la Vita “Generare Futuro”

“I figli sono la pupilla dei nostri occhi… Che ne sarà di noi se non ce ne prendiamo cura? Come potremo andare avanti?”. Così Papa Francesco ha esortato tutti alla custodia della vita, ricordando che generare ha in sé il germe del futuro. Il figlio si protende verso il domani fin dal grembo materno, accompagnato dalla scelta provvida e consapevole di un uomo e di una donna che si fanno collaboratori del Creatore. Ogni figlio è volto del “Signore amante della vita”, dono per la famiglia e per la società. Generare la vita è generare il futuro anche e soprattutto oggi, nel tempo della crisi e da essa si può uscire mettendo i genitori nella condizione di realizzare le loro scelte e i loro progetti.
A Palermo su questi temi, in occasione della 36° Giornata per la Vita, domenica 2 febbraio 2014, il Movimento per la vita organizza una serie di manifestazioni che hanno avuto inizio giovedì scorso con un convegno su come “Custodire il dono della vita con tenerezza” che si è svolto al Circolo degli Ufficiali di piazza Santa Oliva. La relazione è stata svolta da Rosa Rao, presidente del Movimento per la vita di Palermo.
Sabato 1 febbraio, alle ore 9.30 nella chiesa del cimitero Maria SS. dei Rotoli avrà luogo, come tradizione, una Santa Messa per tutte le famiglie in difficoltà e a seguire la recita della coroncina alla Divina Misericordia per tutti i bambini non nati presso la cappelletta n. 55, sez. 8. Domenica 2 febbraio, alle ore 10.30 nella Parrocchia Regina Pacis ci sarà la benedizione dell’immagine della Beata Vergine Maria di Guadalupe – Madonna Pellegrina della Famiglia e l’offerta in dono al Movimento per la vita locale. Sempre nella giornata di domenica in alcune parrocchie cittadine, sarà possibile ricevere il Messaggio della CEI e la rivista “Si alla Vita”.

NOVITÀ DIOCESIPA
1. Il card. Romeo incontra i nubendi
 
L’Ufficio Diocesano di Pastorale per la famiglia organizza il consueto incontro mensile dell’Arcivescovo il cardinale Paolo Romeo con i fidanzati che in questo periodo si preparano al Matrimonio nei vari percorsi parrocchiali e non. L’incontro si terrà oggi, venerdì 31 gennaio 2014, alle ore 21 nella Chiesa Cattedrale.
“Come Chiesa di Palermo festeggeremo insieme i fidanzati e le famiglie nuove che si preparano a celebrare la loro vita nuova nel Sacramento del Matrimonio – spiegano i Direttori dell’Ufficio Lia e Giuseppe Re, don Giovanni Basile e don Fabrizio Fiorentino – il tema della catechesi riguarderà la prossima festa della “Presentazione al Tempio”, la Candelora e la giornata della Vita. All’incontro sono invitati non solo i fidanzati ma anche  le coppie degli animatori e i parroci. L’incontro con il Vescovo si concluderà con un dono offerto dall’Ufficio Pastorale e un momento di fraternità.
“Si invitano i parroci e gli operatori pastorali – aggiungono i direttori – ad accompagnare i fidanzati come momento vivo di comunione ecclesiale facendo preparare qualche domanda o intervento e se è possibile portare bibite e dolci da condividere  alla fine dell’incontro con semplicità e letizia”. 
Gli altri incontri avranno luogo nelle seguenti date: 21 febbraio 2014 – 28 marzo 2014 – 9 maggio 2014 e 6 giugno 2014.

2. Tornato alla Casa del Padre, mons. Giovanni Giallombardo
Nella giornata di ieri, dopo una malattia, è morto all’età di 93 anni mons. Giovanni Giallombardo. Fu ordinato presbitero il 16 luglio 1944 e ricoprì l’incarico di parroco a Santa Maria di Monserrato alle Croci, Maria Santissima Assunta a Mondello e San Nicolò all’Albergheria. Prelato d’onore di sua Santità, fu anche canonico del capitolo della Cattedrale e dal 1971 fu il primo direttore della Caritas diocesana, sempre dedito in vita a Cristo, spese la sua vita nel generoso impegno al servizio del prossimo. Nel 1979 fu nominato dal card. Salvatore Pappalardo vicario episcopale per la promozione umana e suo stretto collaboratore e segretario, incarico che gli fu confermato anche del cardinale Salvatore De Giorgi. Quanti l'hanno conosciuto lo ricordano impegnato nelle attività di promozione umana e sempre pronto ad offrire un aiuto a quanti si rivolgevano a lui.
Le esequie avranno luogo oggi, venerdì 31 gennaio alle ore 11.30 nella chiesa di Maria Santissima Mediatrice a Villatasca.
La comunità diocesana si stringe alla sua famiglia con la preghiera e con il ricordo di questo presbitero che ha lasciato un segno indelebile in tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo.

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
1. Il nuovo coordinamento delle Chiese cristiane di Palermo celebra la settimana per l’unità dei cristiani 2014

Già da diversi anni le chiese cristiane di Palermo si ritrovavano insieme per coordinare le principali attività ecumeniche nel territorio, tra le quali la Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani rappresenta uno dei momenti forti. Quest’anno è stato compiuto un importante passo avanti con la costituzione di un Coordinamento sottoscritto ufficialmente da sei Chiese ed aperto ad ulteriori adesioni.
Come primo atto, le Chiese Cristiane del Coordinamento di Palermo, presieduto per il 2014 da don Pietro Magro, Direttore dell’Ufficio Pastorale per l’Ecumenismo ed il Dialogo interreligioso dell’Arcidiocesi di Palermo, hanno organizzato la Settimana per l’Unità, (preceduta il 16 gennaio dalla Giornata per il Dialogo ebraico – cristiano), che si è svolta dal 18 al 23 gennaio.
Come da prassi, si è seguito il modello internazionale, preparato quest’anno dalle Chiese del Canada, ed intitolato “Cristo non può essere diviso” (1 Cor. 1, 1-17) articolandolo in quattro incontri di preghiera curati da diverse confessioni e concludendolo con una celebrazione unitaria della Parola di Dio. Chi ha potuto seguire le diverse tappe si è visto offrire un suggestivo ventaglio di testimonianze, secondo lo stile delle Comunità ospitanti, ricevendone ogni volta nuovi motivi di riflessione ed edificazione.
Ha aperto gli incontri la Chiesa Avventista del 7 giorno, caratterizzata da una grande freschezza nell’attualizzazione del tema della settimana, interpretato sulla traccia paolina del Corpo del Signore, dando voce alle diverse membra, ciascuna a suo modo co-operatrice di salvezza. La Chiesa evangelica della Riconciliazione ha collocato la celebrazione nella grande prospettiva dello Spirito che esprime l’amore del Padre in Cristo. La gratitudine della comunità si manifesta, oltre che nell’ascolto e meditazione della Parola, anche nella gioia della musica. del canto e della danza.
La partecipazione della Chiesa Anglicana si è anzitutto caratterizzata attraverso un gesto di fraternità, ospitando le Parrocchie ortodosse di S. Marco di Efeso e S. Caralampo.
Nella storica Chiesa Holy Cross di via Roma si sono intrecciate le austere ed essenziali espressioni di fede della Comunione anglicana e le ispirate invocazioni delle Chiese d’Oriente, concentrate nella tensione teologica che vede l’uomo chiamato alla divinizzazione.
La Chiesa valdese ha vissuto la celebrazione attualizzando il cammino di riconciliazione compiuto nell’ambito del Protestantesimo che vede oggi il reciproco riconoscimento dei ministeri delle Confessioni Valdesi, Metodiste e Luterane, dopo secoli di divisione ed incomprensione.
Il culto, molto intenso e partecipato, si è snodato sul tema della speranza dell’unità promessa da Cristo ed affidata alla fedeltà dei suoi discepoli come una forma di diaconia che si esprime anche nella carità concreta per sanare le ingiustizie sociali.
Le chiese cristiane si sono ritrovate tutte insieme nella Parrocchia di Gesù, Maria e Giuseppe per la celebrazione unitaria, alla presenza di un gruppo molto numeroso di fedeli, che lascia bene sperare per una sempre maggiore diffusione dello stile ecumenico nella nostra città.
Singolarmente efficace a questo riguardo la presenza nel presbiterio dei rappresentanti di sei diverse confessioni che, se da un lato esprimono plasticamente la divisione del cristianesimo, dall’altro, con il loro comportamento fraterno, manifestano l’anelito a superare le incomprensioni del passato purtroppo perduranti. Su questa linea si collocava chiaramente il modello di celebrazione, tutto teso ad esprimere pentimento per il peccato di divisione e di sincera ricerca di nuove piste per la riconciliazione e la cooperazione delle Chiese.
L’omelia del Parroco, don Diego Broccolo, ha raccolto ed interpretato la tensione verso l’unità espressa dalla liturgia e dalla intensa partecipazione dei presenti, chiudendo la Settimana con una prospettiva di speranza e di gioia.

2. Programma della Cappellania universitaria
L’assistente spirituale del’Università di Palermo, padre Riccardo Arzari, ogni giovedì alle ore 7.45 celebrerà la Santa Messa nell’Ufficio della Cappellania in viale delle Scienze, edificio 14 di Architettura e a seguire confessioni fino alle 10.
Venerdì 31 gennaio, non ci sarà il consueto ricevimento nell’Ufficio della Cappellania in viale delle Scienze. Sabato 1 febbraio, alle ore 9.30, nell’Aula Chiazzese di Scienze Giuridiche, in via Maqueda, si terrà il convegno sulla condizione giovanile in Italia e il rapporto giovani-lavoro. Interverrà anche il prof. Giuseppe Verde, delegato per la pastorale universitaria diocesana. Domenica 2 febbraio, alle ore 19.30 nella Cappella di Scienze Giuridiche, in via Maqueda, si terrà la Santa Messa per i partecipanti al volontariato “Angelo per un giorno” in favore dei bambini delle case famiglia.

3. Liturgia commemorativa per tutte le persone senza dimora morte per strada
La Comunità di Sant’Egidio di Palermo mantiene vivo il ricordo di Pascal, recentemente scomparso in via Francesco Crispi nei pressi di un hotel, e di ogni donna e uomo senza dimora, che hanno lasciato questo mondo per la povertà e le difficoltà della vita per strada. 
In loro memoria, venerdì 31 gennaio 2014, alle ore 19 verrà celebrata una Liturgia Eucaristica  presso la Rettoria Badia del Monte – Santa Lucia, sita in via Ruggero Settimo a Palermo.

4. Incontro del  Pozzo di Sicar Pastorale dei Separati, divorziati e con nuove unioni
Lunedì 3 febbraio 2014, si svolgerà un incontro della pastorale “Pozzo di Sicar”, per i separati, divorziati e con nuove unioni. L’incontro avrà luogo alle ore 21, presso la parrocchia Mater Misericordiae (ingresso via Liguria o via E. Restivo) a Palermo.
Il tema dell'incontro è la riflessione sul cap. 4 del Questionario in preparazione al Sinodo dei Vescovi sulla famiglia – spiegano i direttori del’Ufficio pastorale familiare Lia e Giuseppe Re – riguardante la pastorale dei separati, divorziati e con nuove unioni ed è importante tenere in considerazione quello che pensano  le persone che vivono tale realtà  e le proposte pastorali nell'impegno come figli di Dio, di battezzati in questo cammino di riconciliazione, di preghiera e carità pur nel rispetto delle norme della Chiesa”.
Sono invitate particolarmente tutte le persone, meglio coppie che si trovano in questa situazione.

5. Incontro di formazione dei catechisti del III Vicariato
L’Ufficio catechistico diocesano, diretto da don Giuseppe Vagnarelli, organizza un incontro del III Vicariato per tutti i catechisti. L’appuntamento è previsto lunedì 3 febbraio dalle 16.30 presso la Parrocchia di San Francesco di Sales.

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
1. Grande partecipazione di fedeli alla Peregrinatio delle reliquie del Beato Padre Pino Puglisi

Sono sempre tantissimi i fedeli che accorrono a venerare le reliquie del beato Pino Puglisi in occasione della Peregrinatio organizzata dall’inizio dell’anno pastorale dall’Arcidiocesi di Palermo. l’iniziativa è volta per fare conoscere nei vari vicariati l’opera del presbitero palermitano ucciso dalla mafia venti anni fa. I resti sacri di padre Puglisi contenuti all’interno di un reliquiario che richiama la Cattedrale di Palermo vengono portati anche nelle parrocchie dove si registra sempre una grande presenza di fedeli che rendono omaggio al presbitero palermitano beatificato lo scorso mese di maggio.
Questa settimana il reliquiario sarà nelle Parrocchie di Santa Maria della Pace e Sant’Agnese Vergine e Martire e poi dal 3 Febbraio nelle Parrocchie di San Giacomo La Marina, San Mamiliano, Sant’Antonio Abate dove è prevista l’Adorazione Eucaristica alle ore 21. Il 5 Febbraio sarà nelle Parrocchie S. Francesco d’Assisi e S. Anna La Misericordia e il 4 Febbraio nella Parrocchia S. Maria della Pietà, il 6 Febbraio nella Parrocchia S. Nicolò da Tolentino e il 7 Febbraio nella Parrocchia SS. Trinità La Magione dove è prevista alle 18.30, la celebrazione Eucaristica che sarà presieduta dal Cardinale. Inoltre dal 3 al 7 Febbraio si svolgerà la Mostra Vocazionale su Padre Puglisi nei locali della Parrocchia SS. Trinità La Magione a Palermo.

2. Sul Tgweb si parla della Giornata per la vita
L’invito del Santo Padre ai genitori a farsi collaboratori del Creatore in occasione della Giornata per la vita di domenica prossima, le iniziative proposte dall’Ufficio missionario diocesano e il successo della Peregrinatio delle reliquie del Beato padre Pino Puglisi nei vicariati di zona. Sono alcuni dei servizi proposti nel Tgweb settimanale dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali con la collaborazione dei Servizi informatici, in onda sul sito dell’Arcidiocesi il sabato.
Guarda il Tgweb

3. Al Don Orione il musical: “I promessi sposi” Opera Moderna
Visti i grandi successi degli ultimi anni e soprattutto dell’ultimo musical, la compagnia “Giovani Nuovi” ha deciso di proporre alle scuole l’ultimo successo: “I promessi sposi” Opera Moderna (sottotitolo) La Storia di Renzo e Lucia”, spettacolo musicale in 2 atti della durata di 2 ore. Lo spettacolo ha avuto un grande presenza di pubblico a maggio scorso al teatro Orione e a giugno ed agosto al Teatro Vito Zappalà.
Lo spettacolo sarà proposto presso il Teatro Orione di via Don Orione 5, sabato 8 Febbraio alle ore 21 e domenica 9 febbraio alle 17.
La Compagnia “Giovani Nuovi” nasce nel 2013 da un gruppo di giovani e adulti provenienti da varie realtà parrocchiali palermitane. La compagnia ha dieci anni di esperienza, di gruppo e personale, nel campo teatrale. Nello specifico è specializzata nella realizzazione di Musical.
Info: Salvatore Tarantino cell. 389/0521868 – E-mail: gn.compagnia@hotmail.it

4. A Baida corso di formazione sul sacramento della Riconciliazione
Il Centro Regionale per la formazione permanente del clero “Madre del Buon Pastore” della Conferenza Episcopale Siciliana e la Pontificia Facoltà Teologica di Sicilia “S. Giovanni Evangelista” organizzano un corso di formazione sul sacramento della Riconciliazione che si terrà dal 24 al 28 febbraio 2014, presso l’oasi di Baida sul tema: “Misericordia e verità s’incontreranno Giustizia e pace si baceranno (Sal 85, 11)”. Il corso si rivolge agli Allievi del VI anno di Teologia, ai Presbiteri ordinati recentemente e a tutti quelli che volessero fruirne per un approfondimento. Ai propri iscritti la Facoltà teologica di Sicilia assegna 3 crediti ETCS. Allievi di altre Istituzioni teologiche possono richiedere un attestato e usufruire dei rispettivi crediti, secondo le consuetudini e gli ordinamenti accademici vigenti.
Il programma della prima giornata alle ore 9.30 con l’Accoglienza, alle ore 10 un momento di preghiera iniziale, i saluti del Card. Paolo Romeo, Presidente della CESI e di mons. Carmelo Cuttitta, Presidente del Centro “Madre del Buon Pastore”. Seguirà ore 10.30 l’introduzione di don Calogero Cerami, direttore del Centro “Madre del Buon Pastore”.
Il corso si tiene presso l’Oasi di Baida a Piazza Baida, 1 a Palermo – tel. 091/222199, dalle ore 9.30 di lunedì 24 Febbraio alle ore 19.00 di venerdì 28 febbraio 2014.
Arrivi e sistemazioni previsti per le ore 9.30 del 24 febbraio 2014. 
Il costo del soggiorno: (Euro 200,00) comprende la sistemazione in camere singole, i pasti e tutto quanto espresso nel programma. Si raccomanda di portare con sé il camice e la stola per l’Eucaristia, la Liturgia delle Ore e la Sacra Scrittura.
Per ulteriori informazioni si può contattare il direttore del centro don Calogero Cerami: 333/3407807 – centromadrebuonpastore@chiesedisicilia.org