Il card. Romeo festeggiato dai popoli dei cinque continenti

Facebooktwitterpinterestmail

IN PRIMO PIANO

  • Il card. Romeo festeggiato dai popoli dei cinque continenti

 

NOVITÀ DIOCESIPA

  • Biagio Conte torna a camminare grazie all’intercessione della Madonna di Lourdes

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI

  • Le équipes degli Uffici Catechistici Diocesani a convegno a Cefalù
  • Istituzione nuovi Ministri straordinari della Comunione
  • Al Serra club ammessi nuovi soci
  • Giornata Mondiale dei Migranti

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI

  • Al Consorzio Arca presentazione del bando “Progetti in cantiere”
  • Peregrinatio reliquie del Beato Padre Pino Puglisi nel II vicariato
  • I Colori del Natale 2013
  • In Cattedrale il tesseramento dei Confrati
  • Sul Tgweb la festa dei popoli

NOTIZIE DALLA CHIESA

  • Deceduto mons. Salvatore Nicolosi Vescovo emerito di Noto

IN PRIMO PIANO
1. Il card. Romeo festeggiato dai popoli dei cinque continenti

Migliore augurio non poteva desiderare il cardinale Paolo Romeo in occasione del suo 30° anniversario di consacrazione Episcopale. L'Arcivescovo è stato festeggiato in una Cattedrale stracolma di rappresentanti dei cinque continenti, presenti a Palermo che hanno celebrato l'Epifania di popoli. Alla celebrazione Eucaristica hanno partecipato anche i poveri della Missione “Speranza e carità, guidati dal missionario laico Biagio Conte e da don Pino Vitrano. Il saluto augurale è stato fatto dal vescovo ausiliare mons. Carmelo Cuttitta che ha donato al cardinale un artistico crocifisso da tavolo.
Nel corso della liturgia si sono esibiti numerosi bambini che hanno espresso la loro adorazione al Bambino Gesù insieme alla gioia della freschezza della loro vita, oltre ad un gruppo di 5 famiglie con i loro bambini. E poi ancora le religiose, espressione di tutte le persone consacrate presenti nella nostra città che hanno portato cinque lampade per esprimere che Gesù è la luce del mondo e della vita. E’ stata una presenza colorata e multietnica dell’unico “popolo di Dio” che ha dato visibilità alla cattolicità della Chiesa universale presente nella chiesa particolare di Palermo.

NOVITÀ DIOCESIPA
1. Biagio Conte torna a camminare grazie all’intercessione della Madonna di Lourdes

Biagio Conte miracolato a seguito di un pellegrinaggio a Lourdes? A Guardarlo ieri mattina in Cattedrale, in occasione della celebrazione interculturale “Epifania dei popoli”, presieduta dal cardinale Paolo Romeo che celebrava il 30° anniversario di consacrazione Episcopale sembrerebbe proprio di si, perché ha abbandonato la sedia a rotelle dove era relegato ormai da diversi anni ed era ben dritto sulla schiena insieme ai suoi “poveri”. La conferma della inspiegabile guarigione, arriva dallo stesso missionario laico fondatore della missione “Speranza e carità” di via Archirafi e delle altre due comunità di via Garibaldi per l’accoglienza femminile e di via Decollati, denominata “La Cittadella del Povero e della Speranza” dove sono ospitati bel 900 tra immigrati, poveri, senza casa ed ex tossicodipendenti. “Per me è stata una grazia inaspettata – racconta con la sua consueta enfasi fratel Biagio – che ho ricevuto dal buon Dio che ha incaricato la sua madre Maria. Io ho sempre avuto a cuore la Vergine, ma non mi ero mai recato nel santuario di Lourdes, un viaggio che è stato possibile grazie all’Unitalsi che mi ha invitato insieme ai malati”. Biagio Conte, inizialmente non voleva andare in Francia anche per motivi di salute ed arrivato a Lourdes non voleva nemmeno fare il bagno nella vasca. “Io non pretendevo nulla ed anzi ho dato la precedenza agli altri malati – aggiunge il missionario laico – poi mi sono deciso e subito dopo essermi immerso ho avvertito come un fuoco dentro che mi ha permesso di tornare non a camminare, ma a correre verso le tante persone che me lo chiedono”. Il fatto prodigioso è confermato anche da padre Pino Vitrano, il sacerdote che collabora con Biagio Conte nella missione “Speranza e carità”. “Biagio da tempo soffriva a causa di alcune vertebre schiacciate che gli impedivano anche di camminare e di altri problemi circolatori che gli facevano gonfiare i piedi – dichiara il sacerdote – subito dopo il ritorno dal pellegrinaggio, me lo sono veduto venire incontro a piedi in maniera clamorosa, senza nessuna difficoltà. Anche i medici da noi interpellati non sanno fornire una spiegazione scientifica plausibile”. Ieri mattina Biagio Conte era attorniato da tanti ospiti della missione ritto in piedi in piena forma come non si vedeva da anni e soprattutto senza la carrozzina, ma soltanto con il bastone in mano. “Dopo il bagno in piscina non ho sentito più il bisogno della sedia a rotelle – continua – e del bastone che però non lascio perché mi ricorda il viaggio fatto nel ’90 da Palermo ad Assisi, infatti da allora lo porto sempre con me e adesso mi fa riassaporare i momenti in cui correvo da una parte all’altra della città”. Questa guarigione significa che Dio le chiederà ancora di più? “Se il Signore mi chiede di più lo faccio volentieri e con tutto il cuore – conclude – a vantaggio degli ultimi. E’ questo infatti quello che tutti siamo chiamati a fare in un momento così difficile per la nostra società fortemente in crisi. La nostra risposta deve essere quella di andare incontro agli ammalati, ai poveri, ai bisognosi, ai disabili e agli anziani. Soltanto così potremo dare una risposta a ciò che Dio chiede d ogni uomo”.

NOTIZIE DALLE PARROCCHIE E DALLE ASSOCIAZIONI
1. Le équipes degli Uffici Catechistici Diocesani a convegno a Cefalù

Il catechista è anche un pedagogo. La sua arte è di introdurre alla fede attraverso un processo
pedagogico pensato e organizzato. E’ importante che possa ricorrere a una serie differenziata di modalità pedagogiche e didattiche. A seconda dei casi, egli sarà talvolta un insegnante che trasmette un sapere, talvolta un animatore che suscita la parola, talvolta un facilitatore di apprendimenti attraverso l’accostamento corretto ai documenti della fede, talvolta un testimone, o ancora un mediatore che fa scoprire la vita ecclesiale tessendo legami tra i soggetti ecclesiali o le diverse generazioni di credenti. Sarà in particolare in grado di proporre esperienze – di preghiera, di fraternità, di celebrazione, di impegno – da cui poi trarre degli insegnamenti, con cui segnare la vita personale e costruire l’identità personale e comunitaria della fede.
E’ una delle considerazioni emerse nel corso del Convegno catechistico regionale che ha fatto confluire a Cefalù le équipes degli Uffici Catechistici Diocesani. Il convegno che si collocava nel solco tracciato negli ultimi anni dalla riflessione delle nostre chiese locali sulle esperienze di iniziazione cristiana di ispirazione catecumenale ha riflettuto sull’urgenza di una pastorale che riesca a generare nuovi credenti.
Il convegno si é articolato in due momenti: cosa significa accogliere e trasmettere la fede e provare a immaginare la progettualità necessaria perché gli uffici catechistici diocesani siano strumenti efficaci a servizio della catechesi parrocchiale nella sua totalità.
All’incontro di Cefalù sono intervenuti il teologo Pietro Scardilli, il biblista Valerio Chiovaro e fratel Enzo Biemmi, membro della Consulta nazionale per la catechesi e Presidente dell'Equipe europea dei catecheti.
La tre giorni cefaludese si è conclusa con una celebrazione Eucaristica presieduta dal card. Paolo Romeo il quale ha invitato i catechisti alla “Gioia dell’annuncio”. “Gioia, ma anche sollecitudine e tenerezza come di un padre e di una madre verso il proprio figlio – ha detto – perché abbiamo bisogno di sentirci fratelli e sorelle, del riconoscere Dio come creatore, ma anche genitore”.

2. Istituzione nuovi Ministri straordinari della Comunione
Al fine di istituire dei nuovi Ministri straordinari della Comunione, il Servizio della Commissione Liturgica diocesana, organizza una serie di incontri di formazione che si terranno a partire dal mese di gennaio. Due i centri attivati presso la parrocchia “Madonna della Milicia” ad Altavilla con inizio lunedì 27 gennaio 2014 dalle 17.30 alle 19 e presso la parrocchia di “Santa Luisa de Marillac” in via F. Listz a Palermo con inizio mercoledì 29 gennaio 2014, dalle ore 18.30 alle 20.
“Nell’occasione – ricorda il responsabile del Servizio per i Ministri Straordinari della Comunione don Nunzio Carrozza – che questi fedeli debbono esibire lettera di presentazione del Parroco attestante i sani principi, i buoni costumi, il senso ecclesiale e l'idoneità degli stessi, aver compiuto 18 anni e non superato i 70, aver ricevuto i sacramenti dell’iniziazione cristiana e avere superato la verifica del primo anno della Scuola di Teologia di Base, in vista del completamento del triennio. Inoltre i candidati individuati a svolgere tale servizio mostrino disponibilità ad effettuarlo nel giorno del Signore”.
Info. tel. 333/2181742.

3. Al Serra club ammessi nuovi soci
Durante le scorse festività natalizie, i soci del Serra International di Palermo presieduto da Antonino Barbaccia si sono incontrati presso il Seminario Arcivescovile di via Incoronazione. Nel corso della cerimonia, alla quale hanno preso parte il rettore don Silvio Sgrò, l’equipe formativa del Seminario, il Vescovo ausiliare mons. Carmelo Cuttitta e il Governatore del Distretto 77 di Serra International Cherubino Fiorini, sono stati ammessi come nuovi soci Rosario Baldanza, Emilia Comandè, Rosalba Concetta Contino Triolo, Ercole Noto Sardegna di Petraro, Maria Clotilde Perricone Marrone e Roberto Tristano. E’ seguito un conviviale con i Seminaristi e al termine un concerto di canti natalizi del Coro polifonico “Madonna del Balzo”.

4. Giornata Mondiale dei Migranti
Domenica 19 gennaio 2014, ricorre il 100 anniversario della Giornata Mondiale dei Migranti che avrà per tema: “Verso un mondo migliore”. La Rai trasmetterà la Santa Messa alle ore 11, dalla chiesa parrocchiale del Sacro Cuore di Mestre che sarà presieduta dal Patriarca di Venezia, mons. Francesco Moraglia, mentre la celebrazione diocesana a Palermo si svolgerà nella Parrocchia di Sant’Espedito, in via Nicolò Garzilli a Palermo, nella messa delle ore 12.15 che avrà una caratteristica di interculturalità ed alle ore 16 con un pomeriggio di fraternità con un concerto offerto dalla Comunità di Arcobaleno di popoli, dal titolo “Verso un mondo migliore”.
“Il Santo Padre Francesco attira spesso l’attenzione di tutta la Chiesa – dichiara il direttore Mario Affronti – ricordandoci di prendere in seria considerazione il fenomeno delle migrazioni, che ormai è un fenomeno strutturale. La Fondazione Migrantes della Cei, e di riflesso anche l’Ufficio Migrantes della nostra Arcidiocesi, svolge un servizio pastorale verso i nostri fratelli migranti, per promuovere nelle comunità cristiane atteggiamenti ed opere di fraterna accoglienza nei loro confronti e cercando di aiutarli a vivere la loro fede secondo le loro peculiarità culturali. La Cei, per aiutare la Fondazione Migrantes a svolgere questo delicato servizio, ha annoverato la Giornata tra le cinque in cui effettuare la colletta in tutte le comunità parrocchiali. Purtroppo nella nostra Arcidiocesi hanno effettuato la colletta a favore della Fondazione Migrantes solo pochissime Parrocchie, raccogliendo una somma insignificante. Una somma che certamente non è come l’obolo della vedova. Siamo certi che con le vostre comunità cristiane, vi unirete nella preghiera a tutta la chiesa e cercherete di fare uno sforzo per sostenere l’attività pastorale a favore dei Migranti”.
Le somme raccolte possono essere lasciate direttamente alla Cassa della Curia.

AGENDA DEGLI APPUNTAMENTI
1. Al Consorzio Arca presentazione del bando “Progetti in cantiere”

Lunedì 13 gennaio 2014, alle ore 15, presso i locali del Consorzio Arca, in viale delle Scienze, edificio 16 a Palermo, si terrà la presentazione del bando “Progetti in cantiere”, promosso da “Il Genio di Palermo. La bellezza salverà il mondo, Distretto Sociale Evoluto – DSE”, con il sostegno di Fondazione con il Sud.
Il concorso si inserisce nell’ambito del Progetto “Il Genio di Palermo. La bellezza salverà il mondo” e si propone di raccogliere le migliori idee nel settore turistico o della fruizione dei beni monumentali e artistici, che riescano a coniugare innovazione tecnologica e sistemi di riciclo/riuso dei materiali nell’elaborazione di oggetti destinati all’arredo o al merchandising culturale per il Centro Storico di Palermo.
Il bando è rivolto esclusivamente a giovani, singoli o in aggregati informali, residenti a Palermo, neolaureati (entro gli ultimi cinque anni) o iscritti dell'Ateneo di Palermo o Accademia Belle Arti, anche appartenenti alle comunità di migranti residenti nel Centro Storico.
Le proposte di progetto dovranno pervenire entro le ore 24 del 25 gennaio 2014, all'indirizzogiovani@ilgeniodipalermo.com
Le idee selezionate saranno supportarle con servizi di innovazione e creazione d’impresa, al fine di accelerare lo sviluppo e la costituzione di “startup”. L’obiettivo è selezionare un gruppo di giovani talenti, per accompagnarli in un percorso di valorizzazione dei loro progetti insieme a imprese e ad esperti del settore offrendo l’opportunità di sperimentare “in cantiere” le proprie idee.

2. Peregrinatio reliquie del Beato Padre Pino Puglisi nel II vicariato
Iniziata anche nel II vicariato la Peregrinatio reliquie del Beato Padre Pino Puglisi che nel corso dell’anno pastorale raggiungerà tutte le comunità parrocchiali dell’Arcidiocesi.
Programma:
Zona Pastorale: Altarello – Boccadifalco
7 e 8 Gennaio – Parrocchia San Giovanni Battista
Accoglienza e celebrazione dei parroci della zona pastorale alle 17.30
09 Gennaio – Parrocchia San Gregorio Papa
10 Gennaio – Parrocchia Maria SS. del Perpetuo Soccorso
11 Gennaio – Parrocchia San Gabriele Arcangelo
25 e 26 Gennaio – Parrocchia S. Martino Vescovo
Zona Pastorale: Oreto – Stazione
11 e 12 Gennaio – Parrocchia Sacra Famiglia
Accoglienza e celebrazione dei parroci della zona pastorale alle 17.30
13 Gennaio – Parrocchia Maria SS. del Carmelo
14 Gennaio – Parrocchia S. Pio X
15 Gennaio – Parrocchia S. Tarcisio
16 Gennaio – Parrocchia S. Agata La Pedata
17 Gennaio – Parrocchia S. Antonio di Padova
Dal 11 al 17 Gennaio Mostra Vocazionale P. Puglisi presso la Parrocchia S. Antonio di Padova
Zona Pastorale: Palazzo Reale – Monte di Pietà
18 e 19 Gennaio – Parrocchia S. Giuseppe Cafasso
Accoglienza e celebrazione dei parroci della zona pastorale alle 17.30
20 e 21 Gennaio – Parrocchia S. Nicolò di Bari
22 Gennaio – Parrocchia S. Stanislao Kostka
23 Gennaio – Parrocchia S. Ippolito Martire
24 Gennaio – Parrocchia Maria SS. Assunta (Cattedrale)
Dal 18 al 24 Gennaio Mostra Vocazionale P. Puglisi presso la Parrocchia della Cattedrale
Pastorale: Cuba – Calatafimi
27 e 28 Gennaio – Parrocchia Cuore Eucaristico di Gesù
29, 30, 31 Gennaio – Parrocchia S. Giacomo dei Militari
1 e 2 Febbraio – Parrocchie S. Maria della Pace e S. Agnese Vergine e Martire
Zona Pastorale: Castellammare – Tribunali
03 Febbraio – Parrocchie S. Giacomo La Marina, S. Mamiliano, S. Antonio Abate (Adorazione Eucaristica ore 21)
05 Febbraio – Parrocchie S. Francesco d’Assisi e S. Anna La Misericordia
04 Febbraio – Parrocchia S. Maria della Pietà
06 Febbraio – Parrocchia S. Nicolò da Tolentino
07 Febbraio – Parrocchia SS. Trinità La Magione
Celebrazione Eucaristica presieduta dal Cardinale alle 18.30
Dal 3 al 7 Febbraio Mostra Vocazionale P. Puglisi presso la Parrocchia SS. Trinità La Magione.

3. I Colori del Natale 2013 
La mostra “I Colori del Natale”, promossa dalla Biblioteca dei bambini “L’isola che non c’è”, dal Museo Diocesano, dalla Biblioteca del Seminario Vescovile e dall’Archivio Storico Diocesano di Mazara del Vallo, sarà visitabile fino all’11 gennaio 2014.
L’evento, dedicato all’utenza più giovane, continua la tradizione di attività natalizie curate dalle istituzioni culturali diocesane, già inaugurata con successo nel 2008 e divenuta ormai un appuntamento fisso annuale. Previsto anche l’allestimento di un breve e suggestivo percorso espositivo speciale al Museo Diocesano in cui saranno esposti due preziosi ed inediti manufatti in ceroplastica del XVIII secolo, un Bambino Gesù ed una Maria Bambina, prestati dal Monastero benedettino di San Michele Arcangelo di Mazara; un corale miniato della fine del sec. XVIII, proveniente dalla Biblioteca diocesana, ed un significativo documento dall’Archivio Storico.

4. In Cattedrale il tesseramento dei Confrati
Il Centro Diocesano delle Confraternite Laicali organizza una celebrazione Eucaristica domenica 12 gennaio 2014, in occasione della Solennità del Battesimo del Signore. Nel corso della solenne liturgia che sarà presieduta dall’Arcivescovo in Cattedrale alle ore 11 si svolgerà il tesseramento dei Confrati.

5. Sul Tgweb la festa dei popoli
La Festa in Cattedrale per il 30° anniversario di consacrazione episcopale del card. Romeo, il convegno catechistico di Cefalù organizzato dalla Cesi e le attività del Centro vocazioni diocesano. Sono alcuni dei servizi proposti nel Tg web settimanale dell’Arcidiocesi di Palermo, il magazine, ideato e realizzato dall’Ufficio per le Comunicazioni Sociali con la collaborazione dei Servizi informatici, in onda sul sito dell’Arcidiocesi il sabato.
Guarda il TGweb

NOTIZIE DALLA CHIESA
1. Deceduto mons. Salvatore Nicolosi, Vescovo emerito di Noto

Sua Eccellenza Mons. Antonio Staglianò, i Vescovi emeriti Mons. Giuseppe Malandrino e Mons. Mariano Crociata, il Presbiterio, i Diaconi e il Seminario Vescovile, annunciano che stamane alle ore 6 il Signore ha chiamato a sé nel giorno in cui la liturgia della Parola nella Celebrazione Eucaristica propone il suo motto episcopale: «questa è la nostra vittoria che ha sconfitto il mondo: la nostra fede» (1Gv 5,4), Mons. Salvatore Nicolosi, Vescovo emerito della Diocesi di Noto, all’età di 91 anni e 51 anni di episcopato. Riconoscenti per i suoi 28 anni di ministero episcopale, prodigato con paterna sapienza a servizio della nostra Comunità Diocesana sulle orme del concilio Vaticano II, essendone stato padre conciliare, lo affidiamo alla misericordia di Dio Padre ed eleviamo la nostra corale preghiera di suffragio per la sua anima.
Si invitano i fedeli a partecipare o a unirsi alla Veglia di preghiera sabato 11 gennaio alle ore 20 e alla Celebrazione Eucaristica di suffragio, concelebrata dagli Arcivescovi e Vescovi di Sicilia, insieme ai Presbiteri e Diaconi, lunedì 13 gennaio alle ore 16 nella medesima Cattedrale, dove da domani mattina verrà allestita la Camera ardente.
Biografica di Mons. Salvatore Nicolosi
Nato a Pedara (Catania) il 20/2/1922, viene ordinato sacerdote il 22/10/ 1944; Vescovo di Lipari il 25/3/1963; consacrato Vescovo il 21/4/1963 viene trasferito dal Papa Paolo VI alla sede vescovile di Noto il 27/6/1970. Entra ufficialmente a Noto il 28/8/1970. Ha guidato la Diocesi per 28 anni.
Ha promosso e condotto con determinazione e lungimiranza l’attuazione del Concilio Vaticano II, a cui partecipò da giovane Vescovo. È stato convinto assertore nel coinvolgimento attivo e responsabile dei laici.
Momento forte del suo lungo episcopato è stata la dettagliata Visita Pastorale alla Diocesi. Tra le tante realizzazioni pastorali, due storiche per la Chiesa netina sono state il gemellaggio con la giovane Diocesi di Butembo-Beni (Repubblica Democratica del Congo) siglato solennemente nella Cattedrale di Noto il 21 aprile 1988, in occasione del XXV della sua Consacrazione episcopale, e la celebrazione del secondo Sinodo diocesano (1995-1996).
Presentate le dimissioni per raggiunti limiti di età il 15/4/1997, S.S. il Papa Giovanni Paolo II lo nomina Amministratore Apostolico della Diocesi ad interim con Lettera del 19/6/1998. È divenuto Vescovo emerito il 19/6/1998. Sceglie di rimanere a Noto. Il 21 aprile 2013 alla presenza dei Vescovi di Sicilia ha celebrato nella Cattedrale di Noto il 60° anniversario episcopale.