Villa confiscata diventa Centro “Semi di Speranza”

Tag:, ,
Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Una villa di via Bernini a Palermo, confiscata alla mafia, assegnata in comodato d’uso gratuito, dal Comune di Palermo all’Azione Cattolica. La sede, denominata Centro “Semi di Speranza”, è stata inaugurata giovedì scorso dal Presidente Nazionale Matteo Truffelli, alla presenza dell’assistente ecclesiastic, mons. Raffaele Mangano in occasione della sua visita a Palermo.

“Il Centro “Semi di Speranza” – spiega il presidente dell’Azione Cattolica di Palermo, Giuseppe Bellanti – nasce dal desiderio di mettere al servizio del contesto sociale, culturale ed ecclesiale un ambiente per trasformarlo da dentro, gettando in esso il seme buono del Vangelo per custodire l’uomo, generare nuovi processi e abitare la città degli uomini. Per questo motivo l’Azione Cattolica di Palermo ha messo in atto, e altre sono in cantiere, diverse iniziative creando alleanze con altre associazioni e movimenti presenti nel territorio, che troveranno in questa sede il luogo del discernimento, della progettazione e programmazione”.

La Villa già ospita il Centro studi “Paolo e Rita Borsellino” con il quale in quest’ultimo anno sono state svolte giornate di riflessione e percorsi sulla legalità e giustizia sulle orme del Beato Pino Puglisi e dei grandi magistrati Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.